Vai al contenuto
Amministratore AB

Rivalutazione Istat?

Buongiorno a tutti.

Vi pongo tre domande, alle quali spero rispondiate per chiarirmi le idee.

 

Domanda 1

Riscontro dai documenti contabili consegnatimi che il precedente amministratore di un condominio per 10 volte (su 14 anni di gestione) ha aumentato il proprio onorario in via autonoma in proporzione alla percentuale dell'indice Istat (questa almeno la spiegazione da lui fornitami, anche se non ho ancora verificato la corrispondenza degli aumenti ai valori ufficiali).

A parte le obiezioni ovvie che: 1) l'onorario deve essere specificato all'atto della nomina e riconferma (specie se variato); 2) se i bilanci sono stati approvati col nuovo onorario indicato dall'amministratore, ormai se ne può solo di stigmatizzare il comportamento; vi chiedo se questo tipo di rivalutazione del compenso dell'amministratore può essere ritenuta valida come principio.

 

Domanda 2

Lo stesso amministratore si rifiuta di fornirmi copia del Registro di Contabilità, dicendo che non è obbligato a farlo. E' nel suo diritto?

 

Domanda 3

Lo stesso amministratore mi ha consegnato quello che ha definito un "libro mastro" (ovvero un quadernone scritto a mano da un qualche condominio con i verbali delle assemblee fino al 2000, anno della sua prima nomina: l'ultimo verbale riportato è infatti proprio quello relativo alla sua nomina) ed i successivi verbali scritti al computer a partire dall'anno 2002. Parimenti mi ha consegnato i documenti contabili a partire sempre dal 2002. Posso contestargli la mancanza di verbali e documenti contabili tra il 2000 ed il 2002 o no, perchè comunque è tenuto solo a conservare gli ultimi 10 anni? In questo caso, perchè fornirmi anche gli anni 2002 e 2003? Forse solo perchè non li aveva ancora mandati al macero...?

 

Vi ringrazio per le risposte che mi fornirete.

Ciao e benvenuto

abbiamo le stesse iniziali!

a parte questo ti rispondo ad un quesito per volta

1. quasi tutti mettono la rivalutazione istat

poi spesso non la si applica

comunque se approvati i consuntivi ormai é tutto consolidato

 

comunque tu che preventivo presenti? mi fai un copia incolla

del tuo modello facsimile?

 

la risposta due e tre a domani.

Domanda 1

1)Solo dal 18/6/2013...quindi in realtà per buona parte dei Condomini italiani si parte dall' inizio di quest' anno.

 

2)Principio valido...ma non significa che sia "lecito". Serve sempre approvazione da parte dell' assemblea. Visto che hanno sempre approvato i bilanci non c'è nulla da stigmatizzare

 

 

Domanda 2

L' amministratore uscente deve consegnare tutti i documenti condominiali (obbligatori nel corso del suo mandato)

 

 

Domanda 3

Non vi è "prescrizione decennale" della tenuta dei documenti condominiali. Tutto và conservato fintanto che rimane costituito il Condominio.

Non si manda al macero nulla per il semplice fatto che sia decorso un lungo lasso di tempo....eccezzione accettabile solo per gli eventuali documenti fiscali (Fatture e ricevute). I verbali delel assemblee vanno conservati ...come si potrebbe dimostrare la validità di una modifica regolamentare se vengono distrutte le delibere di approvazione?

Intendevo solo avere conferma che il riferimento che fai era alla legge di riforma.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Aldo_TO, non dovevi dare risposta già ieri agli altri due quesiti?

×