Vai al contenuto
Frosinone

Rischio sicurezza. Chiusura a chiave porta metallo condominiale, in caso di emergenza fine del topo ...

Salve a tutti,

ho acquistato un appartamentino al quale si accede dalla corte interna (giardino piastrellato) condominiale.

Si entra nel portone del condominio, si attraversano delle scale, si esce nella parte posteriore dell’edificio dove una porta a grata di metallo dà accesso alla corte interna comune e da quella si entra nel mio giardinetto e poi porta di casa.

I condomini vogliono che la porta in grata di metallo sia sempre chiusa a chiave perché la corte interna è divisa, da vasi e muretti con ringhiere, tra vari condomini adiacenti e pertanto temono l’ingresso di estranei nelle scale del condominio. Io invece vorrei che fosse sempre lasciata chiusa ma senza mandate a chiave.

La porta in metallo ha una classica serratura con chiave a farfalla che si apre solo con la chiave e deve essere richiusa sempre e solo con la chiave.

A parte la scomodità del dover per tre volte utilizzare chiavi (portone condominiale, porta in metallo per aprirla e poi dall'altro lato per richiuderla) prima di arrivare davanti la mia porta di casa, ma il problema è che se dovessi avere l’emergenza di scappare dal condominio, per esempio per incendio, terremoto, o altro, dovrei per forza utilizzare la chiave per uscire dalla porta di metallo. In un eventuale momento di emergenza dovrei ricordarmi di prendere le chiavi, fermarmi davanti la porta e aprire…insomma rischierei di fare la fine del topo…

Il mio è l’unico appartamento con ingresso dalla corte, gli altri hanno la porta sui pianerottoli interni e in caso di emergenza scappano aprendo senza chiave il portone d’ingresso automatico.

Quando alla prima riunione di condominio ho fatto presente che la porta chiusa a chiave non garantisce la mia sicurezza, l’amministratore mi ha risposto che quando ho comprato la casa sapevo dell'esistenza della porta di metallo (si, ma non sapevo fosse sempre chiusa a chiave), e siccome i condomini hanno sempre voluto che si chiudesse con le chiavi, non posso chiedere ora di non chiuderla più.

Ho allora proposto di istallare, come nel portone principale, un braccetto che renda la porta automatica. I condomini all’inizio erano d’accordo, arrivato il preventivo (circa 400 euro) non intendono procedere e pretendono comunque che la porta di metallo sia chiusa sempre con la chiave.

Posso fare qualcosa in merito?

Ho diritto di chiedere che la porta, anche se era così prima che io acquistassi l’immobile, venga messa a norma di sicurezza ora?

Se il condominio non intende istallare il braccetto automatico di chiusura, per me non ci sono problemi, ma posso allora io pretendere di non chiudere a chiave per la mia sicurezza?

Ci sono leggi che prevedono l’utilizzo di sistemi di sicurezza a tutela di tutti i condomini?

Grazie.

Fammi capire bene: quando sei dentro il tuo appartamento, se vuoi uscire dal palazzo 8o scappare in caso di incidente) devi uscire dall'apprtamento, arrivare alla grata, aprila con le chiavi e poi uscire per sterada? non c'è altra via per uscire dal tuo appartamento alla strada senza dover usare una chiave?

 

Se la riposta è si, allora invia immediatamente lettera di diffida all'amministratore, dicendo che la porta deve rimanese a perta per motivi di sicurazza. in caso rimanga chiusa chiamerai i vigile del fuoco e la multa la farai pagare all'amministratore che E' TENUTO a far rispettare le norme di sicurezza.

 

il fatto che dicono "era già chiusa e rimane chiusa2 non siginica nulla. una illegalità resta tale in ogni caso.

 

ultimo quesito: ti senti male, chiami un ambulanza. se nel palazzo non c'è nessuno come entrano gli infermieri?

 

Prossima volta che la trovi chiusa, esci, richiudila (stando dentro) , spezzaci la chiave dentro e chiama i vigili del fuoco e falla buttare giù. addio porta.

Ciao Vermaccio,

grazie per la tua risposta.

Si, da casa mia se voglio uscire dal palazzo devo: uscire dal mio appartamento, percorrere una decina di metri di corte interna, fermarmi davanti la porta di metallo e aprirla con la chiave. Da li poi entro nell'androne condominiale e arrivo al portone principale che da su strada.

Non ci sono altre uscite, tranne una mia finestra che da su strada e nella quale ho le grate per sicurezza!

E purtroppo si, non ci avevo pensato, ma in caso mi sentissi male a ferragosto con tutti i vicini in vacanza, l'infermiere non potrebbe arrivare davanti la mia porta senza avere in mano la chiave della porta di metallo, potrei farlo entrare solo da quella finestra aprendo le mie grate con la chiave...

Anche se ho una finestra su strada, posso chiedere che la via di uscita "normale" sia senza utilizzo di chiave?

Ci sono leggi o altro che posso scaricare per darle in visione al mio amministratore?

Grazie 🙂

scusa ma basta mettere una serratura che dalla parte interna c'e' il pomello e dalla parte esterna c'e' la chiave .

Ciao Peppe64,

purtroppo la situazione è un po' un rompicapo!

Se mettessimo un pomello interno e la chiave solo per l'esterno, essendo io l'unica che passa obbligatoriamente nella corte condominiale per uscire, in caso di emergenza dovrei comunque ricordarmi di portarmi la chiave e aprire.

Sarei in sicurezza se si potesse fare il contrario, pomello esterno e chiave interna, ma i condomini non vogliono per paura che estranei provenienti dagli altri condomini vicini che hanno le loro corti interne attigue alla nostra (delimitati da muretti e ringhiere oggettivamente scavalcabili) entrino nell'androne condominiale.

Per salvare capre e cavoli proponevo appunto la porta automatica con pulsante all'interno, chiave all'esterno, ma in questo caso io potrei (a mie spese) istallare un interruttore nella mia proprietà per aprire automaticamente la porta in metallo e uscire senza chiave.

×