Vai al contenuto
Laim

Riscaldamento: dallo schema a colonne montanti a quello orizzontale, quale maggioranza occorre?

Il condominio in cui abito, costruito alla fine degli anni '60 ha un impianto di riscaldamento centralizzato (caldaia a condensazione alimentata a gas metano) a colonne montanti con valvole termostatiche e contabilizzatori di calore su ogni termosifone.

Nell'ultima assemblea condominiale, a cui non ho partecipato, con una maggioranza di 506,00 millesimi hanno deciso approntare un progetto per trasformare la distribuzione dallo schema a colonne montanti a quello in orizzontale, che permetta la termoregolazione e contabilizzazione diretta dell'energia termica per il singolo appartamento. Ciò implicherebbe il rifacimento nei singoli appartamenti delle tubazioni di distribuzione che giungono ai radiatori oltre a quelle verticali di andata e ritorno.

La maggioranza sopra indicata è sufficiente per un intervento così invasivo in base alle nuove norme sul condominio?

Grazie

Ciao

 

un conto è decidere di approntare una nuova soluzione, e in tal senso è sufficiente, ma il problema sarà quando con progetto e costi analitici in mano si dovrà deliberare la spesa.

Dovranno dimostrare il risparmio con la nuova soluzione ed in che tempi si avrà l'ammortamento della spesa e qui, penso, si chiuderà il tutto, visto che tra la distribuzione a pioggia e quella a circolo non penso ci siano risparmi giustificati e qui potremo anche sconfinare in una spesa voluttuaria.

×