Vai al contenuto
gisi

Riparto spese marmi parapetto

salve ragazzi, ho un quesito x voi.......ci sono dei marmi da sostituire-riparare, situati sul parapetto della terrazza a livello di un condòmino all'ultimo piano.

praticamente, la "ringhiera" di qst terrazza, è in muratura e sopra vi sono dei marmi che fungono da davanzale.

La domanda è:

chi paga le spese di sostituzione dei marmi, l'impermeabilizzazione del muretto lato interno e lato esterno ????????

ciao a tutti e grazie anticipatamente x la risposta

*se possibile indicatemi qlke sentenza o art. legge

Ciao

spettano al proprietario.

Cass. civ., sez. II, 25-02-2002, n. 2726

Sono a completo carico dell'utente o proprietario esclusivo soltanto le spese attinenti a quelle parti del lastrico solare del tutto avulse dalla funzione di copertura (ad es., le spese attinenti ai parapetti, alle ringhiere ecc., collegate alla sicurezza del calpestio), mentre tutte le altre spese, siano esse di natura ordinaria o straordinaria, attinenti alle parti del lastrico solare svolgenti comunque funzione di copertura vanno sempre suddivise tra l'utente o proprietario esclusivo del lastrico solare ed i condomini proprietari degli appartamenti sottostanti, secondo la proporzione di cui al suindicato art. 1126 cod. civ.

Scritto da vanni il 21 Nov 2012 - 21:56:10: Ciao

spettano al proprietario.

Cass. civ., sez. II, 25-02-2002, n. 2726

Sono a completo carico dell'utente o proprietario esclusivo soltanto le spese attinenti a quelle parti del lastrico solare del tutto avulse dalla funzione di copertura

Anche se visibili dall'esterno, giusto? E se decidesse quindi di cambiare materiale, lo può fare?

Sempre in prima linea, per passione!

Ciao

che vuol dire cambiare materiali? se si tratta di normale intonaco, non c'è nulla da cambiare. se ci sono fregi e/o ornamenti che determinano l'estetica dell'edificio, la spesa sarà a carico del condominio (per la parte esterna)e dovranno essere mantenuti. Se modifica l'estetica, aggiungendo o togliendo qualcosa, si cade nella lesione dell'estetica e quindi siamo in un'altra fattispecie.

×