Vai al contenuto
ricnic

Ripartizione spese spurgo fognario

buongiorno a tutti,

 

ho un problema di ripartizione in un condominio. So che le spese vanno ripartite per millesimi, ma in questo condominio sono allacciati allo scarico fognario anche due villette. In origine la concessione edilizia era una sola, poi le villette hanno fatto vita a sè e si è costituito il condominio per conto proprio.  Ora, come faccio a far pagare le spese della disostruzione alle due villette, se non sono contemplate nei millesimi ? Possibile che usufruiscano sempre gratis ?

Dividi per tre e il 1/3 che compete al Condominio lo ripartisci per millesimi

ricnic dice:

buongiorno a tutti,

 

ho un problema di ripartizione in un condominio. So che le spese vanno ripartite per millesimi, ma in questo condominio sono allacciati allo scarico fognario anche due villette. In origine la concessione edilizia era una sola, poi le villette hanno fatto vita a sè e si è costituito il condominio per conto proprio.  Ora, come faccio a far pagare le spese della disostruzione alle due villette, se non sono contemplate nei millesimi ? Possibile che usufruiscano sempre gratis ?

Devi consultare l'atto costitutivo del condominio, cioè il primo rogito con cui il costruttore ha venduto il primo appartamento, per appurare se le villette facciano parte del condominio. E' quello che fa testo

no, le villette hanno civico separato. Il problema è nato con la costruzione. Erano tutti facenti parte alla stessa concessione edilizia.  Poi al momento di non so che...si sono separati. Mi sono reso conto verificando la planimetria del progetto depositato in Comune.  Purtroppo non intendono partecipare alla spesa, soprattuto se devo dividere per 3 non otterrò mai un contributo.

Civico e planimetria sono irrilevanti. È necessario reperire l'atto costitutivo del condominio

l'atto costitutivo ....? Dove lo trovo ?

 

Come amministratore del condominio non hai titolo per chiedere soldi alle villette, che non fanno parte del condominio che amministri (nel caso fanno parte di un supercondominio per la sola fognatura, formato dal tuo condominio + villette).

Quindi se ti oppongono un rifiuto alla contribuzione, non puoi che riferire in assemblea e lasciare che i condomini decidano come muoversi.

Potrebbero p.e. nominarti amministratore anche del supercondominio, a quel punto potresti chiedere la redazione delle tabelle, approvare preventivi e consuntivi e nel caso di mancati pagamenti ricorrere al decreto ingiuntivo per recuperare le somme dai morosi.

le 3 villette non sono un supercondominio. Hanno civici diversi. Si trovano sulla destra del condominio. Siccome sono state costruite insieme dallo stesso costruttore, non so perchè, ma una sola di queste villette ( forse per ragioni di vicinanza )  ha lo scarico che converge in quello del condominio, dal quale è separata da 2.5 metri di rete di confine. Le altre due villette scaricano altrove e non hanno impianti comuni tra loro. Anche un altra villetta, che si trova, invece, sulla sinistra del condominio, inizialmente faceva parte della stessa concessione edilizia, ma un bel momento ha chiesto ed ottenuto di fare vita, con propri impianti e varianti in corso d'opera ed alla fine non è mai entrataa far parte del condominio. Ha un proprio civico, pur confinando. Confina, ha i propri impianti separati, ma lo scarico fognario è sempre collegato al condominio. 

Se ho ben capito, si potrebbe schematizzare più o meno così:

 

image.png.f45b9042ddf290adb7be16a65f85ad65.png

 

La prima cosa da chiarire è se a valle dell'immissione di scarico 1 e scarico 2 nella condotta condominiale, la condotta sia sempre di proprietà esclusiva del condominio oppure sia in comproprietà.

Nel primo caso ci troviamo nel campo delle servitù (diritto di scarico, v. p.e. art. 1043 c.c.).

Nel secondo casi ci troviamo nel campo del condominio, dato che c'è un bene di proprietà comune al servizio di più proprietà esclusive.

Se si tratta di servitù, in caso di lavori il fondo servente e i fondi dominanti devono contribuire ciascuno in base alla propria utilità. Nel caso le villette non vogliano contribuire, l'assemblea può incaricarti di chiedere il recupero delle somme per via giudiziale.

Se si tratta di condominio, in caso di lavori ciascun condomino deve contribuire in proporzione ai propri millesimi. In particolare qui non sarebbe un semplice condominio, ma un supercondominio tra il condominio da te amministrato e le due villette. Come detto, se ci fosse un supercondominio la cosa più semplice sarebbe farti nominare amministratore dello stesso, predisporre le tabelle millesimali di condominio e villette, chiedere il pagamento delle quote e in caso di morosità procedere con decreto ingiuntivo.

 

Valuterete se c'è proporzionalità tra quanto sopra e le somme che si vogliono recuperare per le disostruzioni.

lo schema è molto simile alla situazione, solo che la villetta 1 ( diciamo ) è la prima da cui parte la tubazione, a cui si aggiungono strada facendo le altre del condominio. E' nata come tubazione unica a servizio di tutte le unità perchè il progetto iniziale era una unica concessione edilizia. Poi per le villette hanno fatto variante dandole una numerazione diversa, ma lo schema fognatura è rimasto quello. Non intendono pagare nulla e certamente non si fa un supercondominio perchè si sono staccati proprio per non fare parte di nulla.  Mi chiedono, dal condominio, se sia possibile obbligarli a staccarsi e fare uno scarico fognario a se stante.

×