Vai al contenuto
Sestabiano

Ripartizione spese spazi esterni ancora di proprietà del costruttore

Buonasera, volevo chiedervi come dividere le spese degli spazi esterni, giardini ecc, di cui il condominio ha solo una servitù di passaggio, che sono ancora di proprietà del costruttore?

Grazie

Il costruttore, se non espressamente esonerato dalle spese comuni tramite l'inserimento della specifica clausola negli atti di rogito o nel regolamento contrattuale (per un periodo limitato, due anni massimo), dovrà corrispondere e partecipare alle spese delle parti di sua competenza.

 

Se non esiste una tabella a tal fine, ci si può riferire alle tabelle pubbliche che trovi al "solito" link:

 

http://www.condomini.altervista.org/CoefficientiMilesim.htm

Grazie...In Pratica il condominio mi sta chiedendo però, se per esempio su questi spazi esterni di proprietà del costruttore ma accessibili a tutti i condomini, hanno una spesa di 1'000,00 euro di lavori di giardinaggio ecc come devono dividere la spesa? in che percentuale visto che tutti i condomini hanno solo il diritto di servitù e non sono proprietari? devono contribuire alle spese giusto? in che percentuale?

Grazie...In Pratica il condominio mi sta chiedendo però, se per esempio su questi spazi esterni di proprietà del costruttore ma accessibili a tutti i condomini, hanno una spesa di 1'000,00 euro di lavori di giardinaggio ecc come devono dividere la spesa? in che percentuale visto che tutti i condomini hanno solo il diritto di servitù e non sono proprietari? devono contribuire alle spese giusto? in che percentuale?

Art. 1069 c.c.

Il proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie per conservare la servitù, deve scegliere il tempo e il modo che siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente

Egli deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente stabilito dal titolo o dalla legge.

Se però le opere giovano anche al fondo servente, le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi.

 

Si tratta di proprietà privata su cui grava una servitù e non di proprietà condominiale comune.

Il fondo DOMINANTE è il condominio che gode della servitù.

Il giardiniere non serve per poter far passare i condòmini ma serve ai condòmini per poter godere di un bel panorama e profumo di fiori.

Tranne che delle spese non tragga vantaggio anche il costruttore, le spese spettano tutte al condominio.

Non potete obbligare il costruttore a pagare il giardiniere perchè se il costruttore vuole, può anche arare o asfaltare il giardino lasciandovi solo il passaggio a cui avete diritto.

Il proprietario del terreno è lui e non il condominio pertanto è lui che decide come usare il suo terreno.

Grazie...In Pratica il condominio mi sta chiedendo però, se per esempio su questi spazi esterni di proprietà del costruttore ma accessibili a tutti i condomini, hanno una spesa di 1'000,00 euro di lavori di giardinaggio ecc come devono dividere la spesa? in che percentuale visto che tutti i condomini hanno solo il diritto di servitù e non sono proprietari? devono contribuire alle spese giusto? in che percentuale?

Hai parlato di "spazi esterni", presumo che siano giardini, vialetti, eventuali cortili, eventuali spazi a parcheggio .... oltre che il giardino vero e proprio.

 

Visto che anche voi ne traete beneficio, anche voi dovrete partecipare alle spese di manutenzione o ricostruzione di tutte queste parti.

 

Nello specifico, il giardino, serve per abbellire l'immobile condominiale.

 

Se è stata una vostra iniziativa a trattarlo a "verde" o a piantumare fiori e siepi, allora sarete solo voi a curarne la "manutenzione ordinaria" senza coinvolgere il titolare della "nuda proprietà".

 

Nel caso invece che sia stato l'originario nudo proprietario a consegnare ai nuovi proprietari delle unità immobiliari il giardino perfettamente piantumato, anch'egli dovrà partecipare alla spesa di manutenzione, in quanto anche la sua proprietà gode dei benefici estetici del proprio terreno.

La suddivisione della spesa dovrà quindi essere trovata in base ai coefficienti di sottrazione che trovi nelle tabelle di cui ti ho indicato il link sopra.

Hai parlato di "spazi esterni", presumo che siano giardini, vialetti, eventuali cortili, eventuali spazi a parcheggio .... oltre che il giardino vero e proprio.

 

Visto che anche voi ne traete beneficio, anche voi dovrete partecipare alle spese di manutenzione o ricostruzione di tutte queste parti.

 

Nello specifico, il giardino, serve per abbellire l'immobile condominiale.

 

Se è stata una vostra iniziativa a trattarlo a "verde" o a piantumare fiori e siepi, allora sarete solo voi a curarne la "manutenzione ordinaria" senza coinvolgere il titolare della "nuda proprietà".

 

Nel caso invece che sia stato l'originario nudo proprietario a consegnare ai nuovi proprietari delle unità immobiliari il giardino perfettamente piantumato, anch'egli dovrà partecipare alla spesa di manutenzione, in quanto anche la sua proprietà gode dei benefici estetici del proprio terreno.

La suddivisione della spesa dovrà quindi essere trovata in base ai coefficienti di sottrazione che trovi nelle tabelle di cui ti ho indicato il link sopra.

Ciao,

perchè parli di originario "nudo proprietario"?

Da quanto è stato scritto non sembra che il proprietario abbia concesso l'usufrutto ma abbia dato solo un diritto di passaggio per accedere all'edificio.

 

A mio avviso bisogna quanto meno leggere cosa c'è scritto sul rogito per capire cosa è stato concesso.

Buonasera, in pratica ho fatto le tabelle millesimali del condominio, ora i condomini mi chiedono, visto che ci sono diverse zone, es giardini, strade, piazzali, a cui il condominio puo solo accedere, mi chiedevano come affrontare le spese...li per li ho detto che visto che la proprieta era del costruttore lui e tenuto a pagare tutte le spese...e Giusto???anche se i condomini hanno il diritto di passaggio?

Buonasera, in pratica ho fatto le tabelle millesimali del condominio, ora i condomini mi chiedono, visto che ci sono diverse zone, es giardini, strade, piazzali, a cui il condominio puo solo accedere, mi chiedevano come affrontare le spese...li per li ho detto che visto che la proprieta era del costruttore lui e tenuto a pagare tutte le spese...e Giusto???anche se i condomini hanno il diritto di passaggio?

Ma se il proprietario è il costruttore perchè dovrebbe pagare spese decise da altri?

Al limite dovrebbe essere il contrario.

Tutti possono passare ma nessuno può modificare la proprietà altrui.

Però vedo che sei molto vago.

Se non riporti cosa è scritto negli atti di proprietà dei condòmini non si potrà arrivare ad una conclusione.

Se è scritto che la proprietà è del costruttore ed i condòmini hanno solo la servitù di passaggio non possono neanche piantare una pianta o innaffiare un albero senza il consenso del proprietario.

Devono limitarsi solo a passare.

Scusatemi rieccomi quà, devo nuovamente affrontare il problema che avevo lasciato in sospeso, vi spiego. Allora il proprietario di tutto il terreno che circonda l'edificio condominiale e ancora il costruttore che lo ha catastato come fittizio F/1 cioè area urbana di pertinenza del condominio ma non di proprietà. Questa proprietà comprende strade giardini e parcheggi, le spese di quest'area come possono essere ripartite tra il proprietario (ancora il costruttore) e i condomini? Grazie

×