Vai al contenuto
antmat

Ripartizione spese rifacimento scala e pianerottoli privati.

Gentili signori professionisti, mi rivolgo a voi per avere delucidazioni ad ogni mio ed altrui dubbio circa la ripartizione delle spese per la ricostruzione e bonifica delle parti ammalorate del ferro ed intonaco sottostante una scala privata esterna e relativi pianerottoli e rampe del condomino del piano superiore.

La prima rampa che porta al primo piano del condomino sovrastante si proietta - con accesso indipendente - per metà sul suolo privato sottostante e per l'altra metà su suolo condominiale ed il pianerottolo che porta al suo ingresso sovrasta la proprietà sottostante.

Dal suddetto pianerottolo vi è a sbalzo una seconda rampa di scala che porta al terrazzo di proprietà del condomino del primo piano.

Sperando di essermi spiegato, desidero conoscere come vanno ripartite le spese per il rifacimento delle relative rampe di scale e della bonifica delle parti ammalorate sottostante sia la prima rampa di accesso privato esterno dal piano terra condominiale che il pianerottolo e la successiva rampa che dal pianerottolo porta al terrazzo proprietà del condomino del primo piano. i piani sono due: piano terra di mia proprietà e piano superiore (primo piano) del condomino sovrastante.

Ringrazio per la professionalità delle vostre risposte, con preghiera di citarmi anche le fonti di legge.

So che la domanda è stata fatta ai gentili professionisti dello speciico ramo, ma, ovviamente, era rivolta a tutti i partecipanti al preseente forum. So anche che la stessa domanda poteva essere ovvia nella risposta, ma è la risposta che mi occorre, anche se ovvia, per suffragare i miei ed altrui dubbi. Grazie per una risposta.

SE ho ben capito la scala è privata. Essendo una proprietà privata la spesa la sostiene solo il proprietario.

ciao

 

da come descrivi, la prima rampa serve sia a te che a quello del piano superiore, mentre la seconda serve solo quello del piano superiore.

Salvo maggiori precisazioni o accordi diversi, direi che la spesa per la prima rampa la dividete in due, mentre la seconda sarà a carico del solo piano superiore, visto che serve solo a lui.

Io capisco che trattasi di scala che utilizza solo il condomino del primo piano. L'altro condomino sta al piano terra e non utilizza la scala.

Ho capito male?

Se ho capito male la ripartizione va fatta come dice camillo50

Ciao a tutti. Chiarisco: sia la prima rampa che parte da zero cioè dal piano strada cui il proprietario accede con l'apertura del suo cancello ed ovviamente la seconda rampa - in continuità della prima dal piano del condomino sovrastante - sono proprietà dello stesso condomino del piano sovrastante.

Il problema sorge perché la rampa che parte da zero copre per metà la proprietà del piano sottostante e per metà la superficie condominiale.

e, quindi, quali modalità di ripartizione sulla prima rampa che parte da zero cui accede solo il proprietario relativo? Quale la ripartizione della seconda rampa aggettante dal moro condominiale sempre del proprietario del piano sovrastante, ma verticalmente coprente l'area sottostante?

Spero di essere stato, questa volta, più chiaro e ringrazio per l'attenzione all'argomento.

×