Vai al contenuto
condominox

Ripartizione spese per rifacimento tetto condominiale

Buon giorno

Nel mio condominio è stato deliberato il rifacimento della copertura del tetto e dei terrazzi con annessi lastrici. Le spese relative alla copertura tetto sono state ripartite in base ai millesimi. Tutte le spese per i lavori inerenti terrazzi e lastrici (pareti interne ed esterne, lastrico, balaustre) sono stati ripartite in: 1/3 a carico del condomino proprietario dell’appartamento all’ultimo piano, 2/3 tra gli altri in base ai millesimi di proprietà. Le spese accessorie che riguardano l’intera opera, come pratiche amministrative, occupazione di suolo pubblico, oneri sicurezza, pratiche tecniche sono state suddivise tra copertura tetto e terrazzi; mentre quelle relative alla copertura del tetto sono state ripartite per millesimi, quelle relative ai terrazzi sono state suddivise 1/3 a carico del proprietario dell’ultimo piano, 2/3 a millesimi. E’ corretta questa procedura?

E’ errato pensare che le spese per pratiche, occupazione suolo, ecc. vadano suddivise tra tutti su base millesimale?

Grazie

 

BUONGIORNO MI SCUSO MA HO ANCORA DEI DUBBI VORREI E SPERO DI RIUSCIRE AD ESPRIMERMI MEGLIO...IO ABITO IN UN CONDOMINIO DI 12 APPARTAMENTI DIVISO IN DUE LOTTI DA 6 APPARTAMENTI CIASCUNO..PURTROPPO HO GETTATO NELLA SPAZZATURA IL REGOLAMENTO CONDOMINIALE NON SAPEVO FOSSE IMPORTANTE..GLI APPARTAMENTI SONO TUTTI INDIPENDENTI OGNUNO HA LA SUA SCALA ESCLUSIVA DI ACCESSO ED IL TETTO NON COPRE TUTTO IL LOTTO NON E' UNICO MA E' PERPENDICOLARE CADE IN TRASVERSALE SONO DEGLI APPARTAMENTI IN VILLETTA LE 6 ABITAZIONI SONO TUTTE ATTACCATE NON DIVISE..IO ABITO AL PIANO RIALZATO ED HO INFILTRAZIONI DAL TETTO PENSAVO ESSENDO UN CONDOMINIO CHE IL TETTO LO PAGASSERO TUTTI INVECE L'AMMINISTRATORE HA DETTO CHE LO DEVONO PAGARE I DIRETTI INTERESSATI DOVE COPRE IL TETTO CIOE' IO ED IL CONDOMINO SOTTO DI ME...LE SPESE DI PICCOLA MANUTENZIONE CHE ARRIVAVANO AI 500 EURO FINORA LI ABBIAMO PAGATI TUTTI E 12 I CONDOMINI ORA LA SPESA E' DI 12000 EURO E DOBBIAMO PAGARLA IN DUE...IO NON CI CAPISCO NIENTE,SUL CONTRATTO NOTARILE C'E' SCRITTO CHE E' UNA PALAZZINA DIVISA IN DUE MA L'AMMINISTRATORE DICE CHE SICCOME IL TETTO NON E' UNICO PER TUTTO IL LETTO MA E' STACCATO DICE CHE LO SI PAGA IN DUE..IO VORREI SAPERE COME VIENE DIVISA LA RIPARTIZIONE PER LA SPESA DI COPERTURA DEL TETTO? GRAZIE..

@ condominox: se ritenete corretti i criteri di riparto adottati per le spese di manutenzione, per qual ragione le pertinenti spese di progettazione ed occupazione suolo dovranno ripartirsi in base a criteri diversi? Seguiranno il criterio delle spese cui si riferiscono.

@ signora maffioletti: il criterio di riparto per la spesa di riparazione del tetto sarà di certo scritto nel suo regolamento di condominio; se lo ha gettato, se lo faccia dare dall'amministratore che ne avrà di certo copia.

In ogni caso, in linea di massima, nel caso in cui nel Regolamento non sia scritto nulla o lo stesso non sia un Regolamento contrattuale, nell'eventualità di una pluralità di tetti, la relativa spesa andrà suddivisa tra i condòmini che ne sono serviti.

 

Art.1123 del Codice Civile "Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell’intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità"

 

P.S. una cortesia: non scriva in stampatello, nel Web equivale a "gridare". Thanks

Avrei anch'io una domanda, relativa alla riparazione del tetto condominiale. Io sono proprietario di un immobile (basso fabbricato) che si trova al piano terra nel cortile condominiale. Non possiedo cantina e non c'è il regolamento condominiale (non è mai stato fatto da quando esiste il condominio, costruito agli inizi del 1900).

 

E' appena stata fatta una riparazione al tetto condominiale e anche io sono stato coinvolto nel pagamento sebbene il tetto non copra il mio immobile che è dotato di suo tetto.

L'amministratore ha detto che è giusto così perché per accedere al mio immobile devo entrare dal portone principale, attraversare l'androne che è coperto dal tetto condominiale e quindi entrare nel cortile (che non è coperto da alcun tetto).

In aggiunta a ciò, ha detto che che se il tetto del mio immobile dovesse avere bisogno di riparazione, dovrà essere cura mia esclusiva provvedere al pagamento perché è di mia esclusiva proprietà.

Confermate che è tutto corretto e quindi mi trovo in una posizione svantaggiata?

Una domanda: pur in assenza di Regolamento, esistono delle tabelle millesimali per la ripartizione delle spese? approvate da chi? Si stabilisce qualcosa in ordine al tetto condominiale?

 

In via preventiva posso dire che, sì, Lei ha l'obbligo di concorrere alle spese del tetto condominiale, proprio a motivo di quell'androne comune (che quindi sarebbe anche suo, vero?) utilizzato per recarsi nella sua proprietà. Per converso il Condominio non ha alcun obbligo nei suoi confronti circa la spesa per la riparazione del suo tetto.

 

Tuttavia si deve considerare che:

- la compartecipazione alla spesa per il tetto condominiale deve essere rapportata non alla sua proprietà, quanto alla sua quota in % sull'androne comune; ergo, se le chiedessero ci partecipare in proporzione del suo immobile (separato e con tetto specifico) la spesa richiestale sarebbe eccessivamente onerosa.

- Lei è tenuto alle spese del tetto condominiale solo se è effettivamente proprietario in % dell'androne condominiale; ove lei avesse invece un solo diritto di passaggio mai contestatole... la cosa andrebbe considerata diversamente.

 

P.S. il suo quesito è e diverso da quello originario; la prossima volta consiglio di scrivere un nuovo messaggio con titolo specifico

 

Saluti.

 

Modificato Da - olli il 29 Lug 2012 11:30:14

×