Vai al contenuto
alex_black

Ripartizione spese installazione tubature

Salve a tutti, siccome mi trovo in una situazione molto confusionale vorrei avere delle certezze da voi in merito a quanto segue: è stato appena approvato un preventivo per la realizzazione delle tubature dell'acqua potabile è poco più di 5000euro, l'amministratore con la prima ripartizione ha utilizzato i millesimi di proprietà poi, dopo la lamentela di un condomino (esattamente quello dell'ultimo piano 5° dove è presente solo il suo appartamento) dicendo che per lui la spesa era troppo elevata ed ha richiesto una nuova ripartizione dove dai 1100 euro con la prima ripartizione è sceso con la seconda a 600euro. Il punto è questo, l'amministratore dice che le tabelle millesimali non possono essere applicate perchè chi ha l'appartamento più grande e si trova al primo piano andrebbe a pagare molto di più di uno al 4° piano che ha l'appartamento più piccolo quindi, il nesso è che se per portare i tubi al primo piano ci sono meno costi di manodopera e meno costi di materiale perchè dovrebbe pagare di più rispettivamente ad un condomino che abita al piano superiore?? Sto cercando di capire questo, perchè secondo me ha e sta facendo molta confusione anche l'amministratore. Perciò, vorrei fare io personalmente una ripartizione più equa. ma come la potrei fare??? I piani sono 5 ma i fori nel solaio per passare i tubi sarebbero sei. grazie.

P.S. Ci tengo a precisare che i tubi NUOVI partirebbero dalla rastrelliera situata al piano -1 (e non dal vano autoclave) per poi ogni singolo tubo arrivare ad ogni appartamento di cui sono 3 appartamenti al piano primo; 4 al piano secondo ; 4 al piano terzo; 3 al piano quarto; 1 al piano quinto (ed ultimo). In poche parole dobbiamo abbandonare i vecchi tubi (in ferro e notevolmente ostruiti) che erano in origine al palazzo con questi nuovi in multistrato. Spero di avere chiarezza da parte vostra

io penso che si tratti di innovazione che diventa parte comune o rifacimento di una parte comune esistente e quindi la ripartizione sia millesimale.

d'altra parte, una eventuale riparazione per una perdita futura su questa parte comune, come sarebbe ripartita ?

a seconda del piano ove si è prodotto il danno o per millesimi di proprietà ?

io penso che si tratti di innovazione che diventa parte comune o rifacimento di una parte comune esistente e quindi la ripartizione sia millesimale.

d'altra parte, una eventuale riparazione per una perdita futura su questa parte comune, come sarebbe ripartita ?

a seconda del piano ove si è prodotto il danno o per millesimi di proprietà ?

Diventa parte comune anche se ogni singolo tubo serve per portare l'acqua ad ogni appartamento? questo è quanto ha ripartito in euro l'amministratore: 1° piano 170 x 3 appartamenti; 2°piano 290 x 4 app.; 3° piano 375 x 4 app.; 4° piano 455,50 x 3 app; 5° piano 593 x 1 app. Non sto ad elencare anche quando erano stati applicati i millesimi però io al terzo piano adesso mi trovo a pagare 70 euro in più e non mi sta bene perchè quello dell'ultimo piano paga meno visto che la sua quota iniziale era di 1100 euro e adesso quello che gli è stato "tolto" è stato suddiviso agli altri condomini. Sono molto confuso, ho cercato di fare una calcolo equo e dividere la spesa in base all'altezza dei piani ma non ci son riuscito. Ed ho anche un pò di fretta prima che iniziano i lavori e voglio contestare immediatamente questa ripartizione che ho descritto prima

Ma non è più semplice e sbrigativo chiedere alla ditta di fare un calcolo dei lavori "a misura" e non "a corpo"?

Secondo me fate prima. La ditta vi dirà per arrivare ad ogni piano quanto costa, escludendo tutta la parte comune che può essere suddivisa in parti uguali). Dalla prima diramazione in poi si calcola ogni piano quanto costa e lo si divide per gli appartamenti del piano in parti uguali.

Questo è però un accordo diverso da quanto previsto dalla legge e va accettato e approvato da tutti.

Se ciò non avviene il modo corretto è SOLO e SOLTANTO le tabelle millesimali di proprietà, senza se e senza ma.

se l'impianto è analogo al precedente bisogna vedere cosa dice il regolamento nella parte descrittiva delle parti comuni del fabbricato.

se è molto differente o non si possono fare analogie allora è da decidere se farne parte comune (allora millesimi) o parte privata (allora ognuno paga per sè e manutiene per sè).

Ma non è più semplice e sbrigativo chiedere alla ditta di fare un calcolo dei lavori "a misura" e non "a corpo"?

Secondo me fate prima. La ditta vi dirà per arrivare ad ogni piano quanto costa, escludendo tutta la parte comune che può essere suddivisa in parti uguali). Dalla prima diramazione in poi si calcola ogni piano quanto costa e lo si divide per gli appartamenti del piano in parti uguali.

Questo è però un accordo diverso da quanto previsto dalla legge e va accettato e approvato da tutti.

Se ciò non avviene il modo corretto è SOLO e SOLTANTO le tabelle millesimali di proprietà, senza se e senza ma.

E proprio quello che ho chiesto ieri in fase di assemblea e cioè di chiedere all'impresa di farci pervenire un preventivo dettagliato con la specifica degli effettivi costi a misura cioè quanto costa a piano la posa delle tubature. Ma l'amministratore ha detto che se volevo mi sarei dovuto recare io dall'impresa e chiedere questo preventivo specifico. Assurdo. Comunque grazie alla tua risposta adesso so come muovermi abbandonando la confusione che avevo in testa. o procedo richiedendo inequivocabilmente di applicare le tabelle dei millesimi oppure tramite un preventivo più dettagliato di ripartire in modo EQUO le spese per i lavori. Grazie mille....

se l'impianto è analogo al precedente bisogna vedere cosa dice il regolamento nella parte descrittiva delle parti comuni del fabbricato.

se è molto differente o non si possono fare analogie allora è da decidere se farne parte comune (allora millesimi) o parte privata (allora ognuno paga per sè e manutiene per sè).

Le tubature in origine passano all'interno delle mura e questa andranno a "morire". Mentre le nuove tubature passeranno (tramite foratura dei solai) all'interno del palazzo ma "esterne" ricoperte poi con cartongesso. In pratica in ogni foro del solaio, passeranno le tubature di ogni condomino (su 15 appartamenti 14 faranno i lavori)

×