Vai al contenuto
Andrea87

Ripartizione spese infiltrazioni box - come posso effettuare la ripartizione?

Buongiorno, espongo subito la situazione:

-condominio con 72 abitazioni, 4 uffici, 2 locali commerciali e 1 deposito;

-causa effettuata da un condòmino per infiltrazioni provenienti anche dal cortile condominiale soprastante;

-rifacimento totale del box del condòmino;

-presenza di 3 tabelle generali con millesimali (A-B-C);

-presenza di 3 tabelle con millesimali uguali per tutti: parti uguali 77 (abitazioni + uffici), parti uguali 72 (solo abitazioni), parti uguali 50 (solo box).

 

Come posso effettuare la ripartizione?

Se effettuo la suddivisione delle spese per 1/3 ai soli proprietari delle abitazioni (parti uguali 72) e per 2/3 ai proprietari dei box (parti uguali 50) è corretto? 🤔

Se il cortile è comune a tutti le spese si dividono al 50% tra tutti i sovrastanti per mlm di proprietà e tutti i proprietari dei box per mlm di proprietà, quanto stabilito dall'art 1125 cc, fatto salvo titoli contrari convenzioni diverse o accordi unanimi;

 

Manutenzione di una struttura condominiale che funge anche da copertura di locali interrati

Ripartizione delle spese di cortili e viali d'accesso condominiali: inapplicabile principio dei 2/3

Le spese di manutenzione di una struttura condominiale (cortile-viali d’accesso) che funge anche da copertura di locali interrati (come magazzini, box ecc.) vanno suddivise in base all’art. 1125 c.c. e cioè in parti uguali dai proprietari delle due strutture, restando a carico del proprietario del piano superiore la copertura del pavimento e a carico del proprietario del piano inferiore l’intonaco, la tinta e la decorazione del soffitto.

Secondo la Corte di Cassazione qualora il cortile condominiale svolga contemporaneamente la funzione di copertura delle autorimesse sottostanti, in caso di rifacimento del manto di copertura (nel caso la posa di una nuova guaina impermeabilizzante e una nuova pavimentazione), non si può applicare il principio di ripartizione di cui all'art 1126 c.c.:

- 1/3 a carico di chi esercita il calpestio;

- 2/3 ai proprietari dei locali sottostanti;

ma il principio di cui all'art. 1125 c.c.

- pavimentazione (copertura del pavimento art. 1125 c.c.) a carico di tutti i condomini e suddivisa per i millesimi di proprietà;

- intonaco, tinta e decorazioni a carico dei proprietari dei locali sottostanti;

- il resto delle spese 50% a carico di tutti i condomini e 50% a carico del proprietario dei locali sottostanti. (Cassazione, Sez. II, 14/09/2005 n. 18194)

 

Aggiornamento CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE , SENTENZA 16 febbraio 2012 2243 http://www.neldiritto.it/appgiurisprudenza.asp?id=7551

Perfetto, quindi 50% secondo la tabella A e 50% tabella box, con attribuzione ai soli proprietari e non agli inquilini ove presenti nelle unità.

Perfetto, quindi 50% secondo la tabella A e 50% tabella box, con attribuzione ai soli proprietari e non agli inquilini ove presenti nelle unità.
Gli inquilini non pagano le spese straordinarie, fatto salvo accordi contrattuali con il proprio locatore, e l'amministratore non è tenuto a conoscere cosa dice questo contratto, comunque l'amministratore deve inviare la quota parte al proprietario/locatore il quale si regolerà come previsto dal contratto di locazione.
×