Vai al contenuto
vinci77

Ripartizione spese fognatura e depurazione acqua

Salve, mi sto cervellando stamattina su come ripartire le spese di fognatura e depurazione di 2 condomini che hanno ottenuto l'autorizzazione al distacco dall'impianto condominiale, ma solo per quanto riguarda l'acqua potabile per il resto sono collegati come in passato. Se qualcuno mi può dare una mano ne sarei grato. Buona giornata

Ciao

 

dovresti essere più chiaro.

 

Se hanno il contatore autonomo per l'acqua fredda, a loro attribuirai solo la quota relativa la fornitura di acqua riscaldata. Hai le letture e tolto un quid per le parti comuni, poi procedi in base ai consumi.

 

se comunque vuoi una risposta più chiara, rendi comprensibile il sistema di riparto che usi.

Un condominio formato da 12 unità abitative, 2 hanno richiesto e ottenuto il distacco dall'impianto centralizzato, anche questi contribuiscono alle spese condominiali della depurazione e fognatura, adesso io mi chiedo ma se questi già la pagano nella loro fattura, dovrebbero pagarla due volte? e come la calcolo in base alle spese di depurazione e fognatura che pagano il condominio?

Un condominio formato da 12 unità abitative, 2 hanno richiesto e ottenuto il distacco dall'impianto centralizzato, anche questi contribuiscono alle spese condominiali della depurazione e fognatura, adesso io mi chiedo ma se questi già la pagano nella loro fattura, dovrebbero pagarla due volte? e come la calcolo in base alle spese di depurazione e fognatura che pagano il condominio?

Cosa intendi per distacco dall'impianto centralizzato?

Si sono distaccati dal contatore generale di acquedotto pugliese ed hanno un contatore per loro conto??

Ti sarà sufficiente esaminare la fattura AQP per vedere se c'è stato il distacco.

Nella fattura AQP, nella seconda pagina, è indicato il numero dei moduli.

Se i moduli sono passati da 12 a 10 significa che i due non pagano nessuna quota ne fissa, ne a consumo di fogna e depurazione.

 

Il distacco delle quote sulla carta lo accerti dalla fattura però accerta anche che sia avvenuto il distacco fisico dal contatore condominiale.

Potrebbero essersi distaccati sulla carta ma continuare ad essere allacciati ed a consumare acqua abusivamente.

Trimestralmente, quando prendi le letture delle 10 unità, prendi anche la lettura del contatore generale AQP per verificare se la somma dei consumi individuali e simile al consumo registrato dal contatore generale (calcolando un sfrido tra il 4% e 8%).

ciao leonardo

 

da quello che ho capito io il signore si è staccato solo con il riscaldamento centralizzato, ma mantiene l'acqua calda centralizzata.

ciao leonardo

 

da quello che ho capito io il signore si è staccato solo con il riscaldamento centralizzato, ma mantiene l'acqua calda centralizzata.

Nel primo post si parla di distacco dall'ACQUA POTABILE ma non dalla FOGNA.

 

Aspettiamo che Vinci77 chiarisca perchè non è chiaro cosa l'assemblea abbia autorizzato, così come non è chiaro se ci sono sottocontatori in ogni appartamento.

 

Se si trattasse di acqua potabile senza sottocontatori (e pagano tutti per millesimi), dovrebbe essere stabilito un forfait a carico dei distaccati per eccedenza condominiale dovuta alle pulizie.

 

P.S. A Taranto non ho mai visto un impianto centralizzato di acqua calda. Al massimo solo riscaldamento centralizzato. 🙂

Leonardo53. Ho detto che il Condominio ha autorizzato ai 2 condomini il distacco dell'acqua dal contatore centralizzato e resi i 2 individuali, i moduli contrattuali sono passati da 12 a 10, ovviamente, ho visto anche le fatture dei due condomini e loro nella loro fattura pagano le spese di depurazione e fognatura per il loro consumo. La richiesta che mi fanno i restanti 10 condomini è quello di far pagare ai 2 condomini che si sono staccati dal centralizzato anche la depurazione e la fognatura della fattura del consumo dei 10 che secondo me è sbagliato.

Se la tesi che hanno i 10 condomini è corretta vorrei sapere come si ripartisce la spesa ai 2 condomini staccati dal centralizzato.

Leonardo53. Ho detto che il Condominio ha autorizzato ai 2 condomini il distacco dell'acqua dal contatore centralizzato e resi i 2 individuali, i moduli contrattuali sono passati da 12 a 10, ovviamente, ho visto anche le fatture dei due condomini e loro nella loro fattura pagano le spese di depurazione e fognatura per il loro consumo. La richiesta che mi fanno i restanti 10 condomini è quello di far pagare ai 2 condomini che si sono staccati dal centralizzato anche la depurazione e la fognatura della fattura del consumo dei 10 che secondo me è sbagliato.

Se la tesi che hanno i 10 condomini è corretta vorrei sapere come si ripartisce la spesa ai 2 condomini staccati dal centralizzato.

Perfetto.

Le spese di fognatura e depurazione sono pagate in parte in quota fissa per modulo ed in parte in proporzione ai mc. di ACQUA consumati.

Se dopo i due distacchi in fattura risultano 10 moduli contrattuali, state pagando 10 quote fisse anzichè 12.

Se i due distacccati NON POSSONO CONSUMARE acqua non pagherete nessuna quota variabile in più di depurazione e fogna perchè pagherete la depurazione e la fogna solo per i mc. di acqua consumata dai 10 allacciati, come da tariffe (fisse e variabili) disponibili a questo link:

--link_rimosso--

 

In pratica la tesi dei 10 condòmini non ha nessun fondamento.

Nulla è dovuto dai distaccati.

ti ringrazio per l'esaustiva risposta. Era una cosa che già sapevo ma ne volevo la conferma visto che i condomini si improvvisano Amministratori di Condominio.

ti ringrazio per l'esaustiva risposta. Era una cosa che già sapevo ma ne volevo la conferma visto che i condomini si improvvisano Amministratori di Condominio.

Sarà sufficiente mostrare una fattura precedente ed una attuale per dimostrare che le quote fisse sono per 10 anzichè per 12 e le quote variabili sono sui mc di acqua consumati.

Il dettaglio di tutto questo dovresti trovarlo a pag. 2 delle fattura di acquedotto pugliese.

 

Poi fatti spiegare dagli "improvvisati" da dove dedurre i consumi fissi e variabili dei distaccati.

×