Vai al contenuto
coach57

Ripartizione spese di pulizia - perchè io devo pagare una quota ben maggiore di un altro condomino che ha una quota millesimale

Buongiorno,

avendo ricevuto da pochi giorni il bilancio 2013, mi sono accorto che le spese di pulizia del condominio (scale ed androne) sono state ripartite secondo la tabella millesimale.

Ritengo opportuno fare presente che il fabbricato, su 8 piani, comprende 22 appartamenti, di cui 7 nella scala A e 14 nella scala B, oltre un unico appartamento all'attico.

Tenuto conto che il mio appartamento è sito al 6° piano (53,63 millesimi) della scala A, ove insiste un appartamento per piano e quindi tutti gli inquilini beneficiano in pari misura della pulizia (della scala, del pianerottolo e dell'androne), perchè io devo pagare una quota ben maggiore di un altro condomino che ha una quota millesimale inferiore avendo un appartamento più piccolo o in un piano inferiore?

La ripartizione di questa tipologia di spese è regolamentata da una qualche norma del Codice alla quale possa fare riferimento oppure è stabilita dallo Statuto del Condominio, che attualmente sconosco?

Ringrazio sin d'ora tutti coloro che potranno e vorranno fornirmi una risposta.

saluti

Buongiorno,

avendo ricevuto da pochi giorni il bilancio 2013, mi sono accorto che le spese di pulizia del condominio (scale ed androne) sono state ripartite secondo la tabella millesimale.

Ritengo opportuno fare presente che il fabbricato, su 8 piani, comprende 22 appartamenti, di cui 7 nella scala A e 14 nella scala B, oltre un unico appartamento all'attico.

Tenuto conto che il mio appartamento è sito al 6° piano (53,63 millesimi) della scala A, ove insiste un appartamento per piano e quindi tutti gli inquilini beneficiano in pari misura della pulizia (della scala, del pianerottolo e dell'androne), perchè io devo pagare una quota ben maggiore di un altro condomino che ha una quota millesimale inferiore avendo un appartamento più piccolo o in un piano inferiore?

La ripartizione di questa tipologia di spese è regolamentata da una qualche norma del Codice alla quale possa fare riferimento oppure è stabilita dallo Statuto del Condominio, che attualmente sconosco?

Ringrazio sin d'ora tutti coloro che potranno e vorranno fornirmi una risposta.

saluti

Un regolamento contrattuale può derogare al criterio legale di riparto ma se nulla è previsto in un regolamento contrattuale la legge prevede proprio quanto hai specificato.

La pulizia delle scale è ripartita con il combinato del primo e secondo comma dell'art. 1123 c.c.

La spesa è ripartita in proporzione all'uso e quindi ESCLUSIVAMENTE per altezza piano.

Questo significa che in un fabbricato di 8 piani:

(1+2+3+4+5+6+7+8) = 36

Il 1° piano paga 1/36 della spesa

Il 2° piano paga 2/36 della spesa

Il 3° piano paga 3/36 della spesa

Il 4° piano paga 4/36 della spesa

Il 5° piano paga 5/36 della spesa

Il 6° piano paga 6/36 della spesa

Il 7° piano paga 7/36 della spesa

Il 8° piano paga 8/36 della spesa

 

Nel caso in cui ci siano più appartamenti sullo stesso piano, la relativa quota piano va ulteriormente ripartita per millesimi di proprietà tra tutti gli appartamenti dello stesso piano.

E' chiaro che se c'è un appartamento per piano la grandezza dell'appartamento non conta.

Chi sta al sesto piano paga 6 volte di più di chi sta al primo piano anche se l'appartamento al primo piano fosse il doppio o il triplo di quello al sesto piano.

 

Nella discussione di cui al link qui di seguito trovi la giurisprudenza che chiarisce l'applicazione della norma:

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/ripartizione-spese-58033/

Grazie Leonardo53

sei stato molto chiaro ed esaustivo.

Ovviamente sarà mia cura richiedere subito il regolamento interno del Condominio per verificare l'esistenza di specifiche in materia.

grazie

Ciao per favore mi sapresti dire quale motivazione legislativa ed articolo cc sancisce quanto detto da te: "Nel caso in cui ci siano più appartamenti sullo stesso piano, la relativa quota piano va ulteriormente ripartita per millesimi di proprietà tra tutti gli appartamenti dello stesso piano"

 

Grazie

Ciao per favore mi sapresti dire quale motivazione legislativa ed articolo cc sancisce quanto detto da te: "Nel caso in cui ci siano più appartamenti sullo stesso piano, la relativa quota piano va ulteriormente ripartita per millesimi di proprietà tra tutti gli appartamenti dello stesso piano"

 

Grazie

Art. 1123

1)Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell’edificio, per la prestazione dei servizi nell’interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.

2)Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell’uso che ciascuno può farne...

 

E' il combinato del primo e secondo comma dell'art. 1123.

In proporzione all'uso viene stabilita la quota piano.

Gli appartamenti dello stesso piano fanno lo stesso uso e quindi la spesa piano, a parità di uso tra gli appartamenti, va ripartita "in misura proporzionale al valore della proprietà".

×