Vai al contenuto
svitol

Ripartizione spese di manutenzione lastrico pavimentato

Salve a tutti,

nel condominio in cui abito si verificano ormai da anni problemi di infiltrazioni all’abitazione dell’ultimo piano,

Il lastrico di copertura “di proprietà esclusiva” che circa 20 anni fa era un semplice lastrico e poi pavimentato dal proprietario di sua iniziativa necessita di intervento di manutenzione.

Vi chiedo ma il costo della rimozione della pavimentazione e della posa e fornitura della nuova pavimentazione è a carico solo del proprietario??? Mentre l’impermeabilizzazione è a carico dell’intero condominio???

Art. 1126 c.c. – Lastrici solari di uso esclusivo Quando l'uso dei lastrici solari o di una parte di essi non è comune a tutti i condomini, quelli che ne hanno l'uso esclusivo sono tenuti a contribuire per un terzo nella spesa delle riparazioni o ricostruzioni del lastrico: gli altri due terzi sono a carico di tutti i condomini dell'edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve, in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno.

------------------------------------------------------------------------------

Quando il terrazzo,è di proprietà esclusiva, ovvero se è sfruttato esclusivamente da un determinato soggetto, il lastrico solare (o la terrazza a livello) conserva sempre la funzione prioritaria di copertura dell’intero edificio. Pertanto, la responsabilità per i danni cagionati da infiltrazioni provenienti da detta superficie, deteriorata per difetto di manutenzione, non grava sul proprietario esclusivo, (a meno che il fatto non sia a lui esclusivamente imputabile), ma su tutti i condomini, con ripartizione delle spese secondo i criteri di cui all’art. 1126 c.c.

Ciò significa che su questi ultimi, a cui il lastrico solare serve da copertura, il risarcimento danni graverà nella misura di due terzi dell’intero importo, mentre sul titolare della proprietà superficiaria o dell’uso esclusivo nella misura di un terzo (v. Cass., Sez. Unite, 29 aprile 1997, n. 3672; Cass. 17 ottobre 2001, n. 12682; Cass. 15 luglio 2002, n.10233).

 

- - - Aggiornato - - -

 

C'è solo da aggiungere che le mattonelle devono avere lo stesso valore delle precedente,se la scelta cade su un valore maggiore.la differenza è a carico del proprietario del terrazzo.

 

- - - Aggiornato - - -

 

I 2/3 sono a carico solo di coloro che sono coperti dal lastrico.

anche se il terrazzo nasce come lastrico non calpestabile e ripeto il proprietario ha di sua iniziativa pavimentato tale lastrico???

Sono d'accordo che poteva fare ciò che voleva sulla propria proprietà, ma applicando le piastrelle e ripeto DI SUA INIZIATIVA non capisco per quale motivo il condominio ora si deve accollare la spesa per la rimozione delle piastrelle e la posa e fornitura delle nuove

Per il semplice fatto che è ad uso esclusivo e che il danno non lo ha causato lui con le piastrelle ma è dovuto alla coibentazione sottostante.

E' la stessa cosa che avverrebbe per un danno condominiale nell'appartamento: se si rompe una tubazione condominiale nell'appartamento che fai non gli pagate le piastrelle che si rompono?

Sono d'accordo che poteva fare ciò che voleva sulla propria proprietà,...

-----------------------------------------------------------------------------------

Ti puoi appigliare solo se la pavimentazione è stata posata a meno di 2 anni,questa è la garanzia massima legale per poter contestare un lavoro eseguito male.

×