Vai al contenuto
Luigi1975

Ripartizione spese danno e riparazione pluviale su terrazza condominiale

Buongiorno,

 

il mio quesito è semplice, affrontato numerosissime volte qui, ma poiché la giurisprudenza non sembra di univoca interpretazione neanche dopo la riforma, chiedo lumi a voi che avete più esperienza.

 

Si tratta della rottura di un bocchettone di raccolta acqua a pavimento, sito sul lastrico solare, lastrico NON ad uso esclusivo quindi definibile terrazza condominiale, collegato ad un discendente esterno.

La rottura ha provocato il danno per infiltrazione in un solo appartamento, che pertanto ha chiesto i danni a me, cioè al Condominio.

L'assicurazione condominiale, per informazione, non copre la rottura dei pluviali, infiltrazioni e stillicidi.

Quindi abbiamo dovuto provvedere autonomamente.

 

Come devo tuttavia comportarmi per la ripartizione delle spese sia per la riparazione del guasto sia per il ristoro del danno patito dal condòmino?

Si consideri che il nesso bocchettone a pavimento-pluviale passa per un breve tratto soltanto nella porzione della proprietà danneggiata, poi il discendente esce in facciata e per tutta la lunghezza scorre all'esterno del Condominio (classico tubo di plastica fissato alla parete), e questo dato costruttivo può forse influenzare i criteri di ripartizione (non ritengo cioè di dover coinvolgere tutti i condòmini sottostanti verticalmente al terrazzo, perché a mio giudizio non "beneficiano" del pluviale, che è esterno)

 

Le spese in un caso del genere devono considerarsi tutte a carico del Condominio (sia la riparazione sia il ristoro dei danni al privato)?

Oppure tutta la riparazione del guasto a carico del Condominio e invece i danni 1/3 al Condominio e 2/3 al privato?

Oppure metà e metà?

 

Insomma, mi sembra ci siano molte combinazioni possibili...

 

P.s.: se oltre alle risposte mi fornite anche i riferimenti normativi a supporto ve ne sarei grato!

 

Grazie mille,

 

Luigi

E' un impianto condominiale che serve allo scarico di acque meteoriche della terrazza condominiale. Se tale terrazza fa da tetto a tutti, va ripartita su tutti per millesimi di proprietà, se vi sono differenti terrazze, o tetti, va ripartita solo sulla colonna di appartamenti serviti.

Non importa la tecnologia del tratto che parzialmente entra nella porzione danneggiata in quanto non entra perchè la serve ad uno scopo preciso, ma resta pur sempre un impianto comune.

Ciao Emilio,

 

ti chiederei di essere un po' più specifico nella tua risposta.

Tu sostieni che sia la riparazione sia il danno dovranno essere pagati dal Condominio, sulla base della tabella di proprietà ("A").

 

Io sapevo che solo la manutenzione (ovvero la riparazione del guasto) seguivano questa divisione. Il ristoro del danno però non credo possa seguire questa ripartizione.

Anzi, per essere più precisi, a me risultava addirittura che la riparazione dei pluviali non facesse sempre riferimento all'art. 1126 del c.c.

I pluviali hanno lo scopo di raccogliere le acque meteoriche del tetto dell'edificio, non importa se detto tetto sia in uso esclusivo.

Se il terrazzo o lastrico in oggetto è "comune", alla suddetta spesa dovrebbero partecipare, ai sensi del 3° comma dell'art. 1123, "solo" i sottostanti il tetto stesso in base ai millesimi di proprietà.

 

Un po' come nel caso di un danno occorso ad un appartamento sovrastante, ad esempio un tubo nell'appartamento - paga per i 2/3 il proprietario sottostante e per 1/3 quello sovrastante, no?

 

A me sembrava che tale casistica potesse applicarsi anche al mio caso.

 

In caso contrario, a sostegno della tua versione, puoi darmi i riferimenti di legge?

 

Grazie,

 

Luigi

Nel tuo caso se bisogna rifare i pluviali che partono da esso, la spesa non seguirà il criterio previsto per la manutenzione del lastrico o terrazza a livello, ma per millesimi di proprietà per tutti coloro che serve, in tal caso per tutti coloro situati sotto il lastrico solare o terrazza che questi coprono.

Cassazione Civile, Sezione II, 16 aprile 1999, n. 3803

dipende anche dal terrazzo come è fatto. Considera che la pluviale raccoglie le acque meteoriche che cadono sul terrazzo, tutte le acque non solo quelle della "verticale" su cui è posizionato la pluviale. In questo caso la ripartizione andrebbe per mm generale. Diversamente le fecali sono ben distinte per la verticale che servono.

ciao

Il terrazzo è condominiale (ad uso di tutti i condòmini).

Il bocchettone (messicano) è condominiale e raccoglie le acque meteoriche del terrazzo per cui la riparazione è a carico di tutti i condòmini per millesimi di proprietà

La causa dell'infiltrazione è stata la rottura del bocchettone condominiale quindi al ristoro del danno partecipano tutti i condòmini per millesimi di proprietà, danneggiato cpmpreso.

×