Vai al contenuto
Ellendil

Ripartizione spese condominiali condomino moroso

Buon giorno,

sono a chiedervi un consiglio in quanto l'amministratore non è stato chiaro nel fare le ripartizioni delle spese di un condomino moroso.

Il proprietario in questione ha fallito,da più di un anno non paga le spese condominiali che si aggirrano circa sui 2250€

Sembra che l'amministratore non abbia fatto il decreto ingiuntivo perchè a suo dire costava troppo.

ora ci troviamo con i debiti del condomino moroso ripartiti in parti uguali.

le domande che sorgono sono:

1/ ci si può rifare sull'amministratore che non ha provveduto a fare il decreto ingiuntivo?

2/ la ripartizione,che è stata fatta senza la delibera dell'assemblea ,che se non ricordo male deve essere all'unanimità, è corretta se è in parti uguali come richiesto dall'amministratore?

vi ringrazio molto Ellen

1) Assolutamente dovete rivalervi su di lui!!!

2) No, non si possono ripartire le quote del moroso o meglio c'è bisogno dell'unanimità, quello che dovreste fare è un fondo temporaneo per gestire la situazione dei creditori.

In ogni caso il fondo deve essere sempre ripartito per tab. gen. proprietà

Salve, ho un problema similare e vorrei capire se posso astenermi dal pagare le spese condominiali dovute a debiti di condomini morosi (compreso il costruttore). Recentemente, a seguito del decreto ingiuntivo fatto contro il costruttore, è stato siglato un accordo con lo stesso il quale aveva accumulato un pesante debito nei confronti del condominio. Ci si è accordati per un importo inferiore al debito reale contratto dal costruttore stesso. Successivamente a questo l'amministratore ci ha preannunciato la convocazione di una assemblea per ripartire la restante parte del debito tra i condomini. A questo punto chiedo :

- perchè devo pagare un debito non contratto da me ? come posso evitarlo ?

- e come la mettiamo con gli altri condomini che sono anch'essi in situazione di morosità e per i quali non è stato ancora fatto decreto ingiuntivo ?

- come posso rivalermi sull'amministratore ?

- è verò che, a detta dell'amministratore, per legge il costruttore non deve pagare le spese condominiali relativi agli appartmenti invenduti ?

grazie per il supporto

@ sattardi1506

1. L'art 63 Dacc dice;

- I creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti, se non dopo l'escussione degli altri condomini.

Con questo si intende che prima di far pagare al posto dei morosi la quota parte è necessario agire per vie legali sino al pignoramento dei beni, se a questo punto non sarà possibile recuperare tutto o in parte il debito, purtroppo dovranno pagare gli altri condomini

2. sollecitate l'amministratore ad agire, magari voi condomini anticipate le spese per l'azione legale e i debiti ad evitare Decreti Ingiuntivi da parte dei fornitori a carico del condominio

3. la responsabilità non è soltanto dell'amministratore, ma anche dei condomini virtuosi che non l'hanno sollecitato fornendo i mezzi per adire a vie legali contro i morosi, ovvero come già detto è necessario anticipare le spese legali e quelle del debito, al termine della causa il Giudice, normalmente farà pagare tutto ai morosi. debiti e spese legali e di giudizio

4. il costruttore può essere esonerato dalle spese se previsto sul Rogito e/o sul RdC Contrattuale, ma per un massimi di due anni.

×