Vai al contenuto
Interno 1

Ripartizione spese caldaia - in un condominio di 20 appartamenti con caldaia centralizzata a gasolio

Buon giorno a tutti. In un condominio di 20 appartamenti con caldaia centralizzata a gasolio, 6 condomini si sono distaccati con il placet dell'assemblea. A questo punti i restanti 14 condomini decidono di trasformare la caldaia centralizzata da gasolio a gas metano. Si chiede se anche i 6 che si sono distaccati debbano partecipare alla spea. Grazie

I distaccati sono e resteranno proprietari dell'impianto e dovranno partecipare alle spese per la sua manutenzione ordinaria e straordinaria (tra le quali questa modifica si annovera).

Essi da distaccati dovrebbero infatti già pagare la "quota fissa" che la legge impone a loro carico. (dal 20 al 50% del bilancio annuale relativo alla loro quota millesimale di riscaldamento).

I distaccati sono e resteranno proprietari dell'impianto e dovranno partecipare alle spese per la sua manutenzione ordinaria e straordinaria (tra le quali questa modifica si annovera).

Essi da distaccati dovrebbero infatti già pagare la "quota fissa" che la legge impone a loro carico. (dal 20 al 50% del bilancio annuale relativo alla loro quota millesimale di riscaldamento).

Ciao gubossa, che io sappia la legge esonera totalmente i distaccati da dove versare una "quota fissa". La legge, che cito testualmente nel caso in cui un condomino risulti distaccato dall'impianto di riscaldamento centralizzato dice che " In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma". Legge 11 Dicembre 2012 n°220.

 

Quindi nel caso esposto da Interno 1 i distaccati dovranno concorrere alle spese per la sostituzione della caldaia in relazione ai propri millesimi di proprietà (Cassazione, sez. II civile, sentenza 27.01.2004 n. 1420 ).

×