Vai al contenuto
cimar46

Ripartizione rendita casa ex portiere

i proprietari, esterni, di soli box all'interno di un condominio hanno diritto a ricevere la quota dell'affitto della casa del portiere? grazie e saluti.

io penso che il proprietario di un box e appartamento partecipa alle spese di portineria e quindi gli spetta parte della rendita. il titolare solo di un box e per di piu' anche esterno al condominio sarebbe escluso, anche perche' egli non entra o esce dal palazzo.

io penso che il proprietario di un box e appartamento partecipa alle spese di portineria e quindi gli spetta parte della rendita. il titolare solo di un box e per di piu' anche esterno al condominio sarebbe escluso, anche perche' egli non entra o esce dal palazzo.

Il problema non è partecipare alle spese o meno.

La risposta è nell'atto di proprietà.

Se tra le parti comuni della proprietà del box è incluso anche l'appartamento del portiere ha diritto ad una parte della locazione così come l'appartamento non può essere venduto senza l'UNANIMITA' di tutti i partecipanti.

Se partecipa alle spese, partecipa anche al ricavato..............potrebbero essere stati dispensati dal costo della portineria all'unanimità e quindi in tal caso, non partecipano neanche ai ricavi.

Se partecipa alle spese, partecipa anche al ricavato..............potrebbero essere stati dispensati dal costo della portineria all'unanimità e quindi in tal caso, non partecipano neanche ai ricavi.

Queste le motivazioni del mio parere:

esentare un condòmino dalle spese è una liberalità unanime.

La stessa liberalità di rinuncia del proprietario occorre per essere esentato dagli utili.

Se il proprietario del box è proprietario anche della casa del portiere prova ad andare dal notaio ed a vendere senza la sua firma adducendo come motivazione che l'assemblea lo ha esentato dalle spese.

Queste le motivazioni del mio parere:

esentare un condòmino dalle spese è una liberalità unanime.

La stessa liberalità di rinuncia del proprietario occorre per essere esentato dagli utili.

Se il proprietario del box è proprietario anche della casa del portiere prova ad andare dal notaio ed a vendere senza la sua firma adducendo come motivazione che l'assemblea lo ha esentato dalle spese.

Ti pare che se l'assemblea lo dispensi dai costi e non dai ricavi? Solitamente si verbalizza anche la dispensa a ricavi futuri che si potrebbero avere.

Ti pare che se l'assemblea lo dispensi dai costi e non dai ricavi? Solitamente si verbalizza anche la dispensa a ricavi futuri che si potrebbero avere.

E chi lo sa come stanno i fatti.

Essendo l'appartamento di proprietà comune potrebbe anche non essere mai stata considerata la quota spettante all'appartamento e nessuno ha mai pagato le spese per la parte comune.

Se così fosse le spese di puliza e illuminazione potrebbero essere state ripartite solo tra i condòmini che usano le scale.

Il cortile o l'androne, per esempio, non hanno mica dei millesimi propri.

Il proprietario di un negozio, per esempio, mica non è proprietario dell'androne per il semplice fatto che non partecipa alle spese perchè non ha l'accesso.

Se un domani si decide di costruire un mini appartamento nell'ampio androne non ne sarà comproprietario anche il negoziante?

l'atto di acquisto del proprietario (esterno ) del solo box non riporta alcunche' sui suoi diritti all'infuori del solo cantinato. se lui fa parte del condominio parziale, ritengo che solo a questo ci si debba attenere. d'altra parte il cantinato ha una propria tab. mm. il condomino del terzo piano non partecipa alle spese della gestione del cantinato cosi' come il proprietario del solo box non partecipa a quella delle scale o ascensore. ditemi voi.

l'atto di acquisto del proprietario (esterno ) del solo box non riporta alcunche' sui suoi diritti all'infuori del solo cantinato. se lui fa parte del condominio parziale, ritengo che solo a questo ci si debba attenere. d'altra parte il cantinato ha una propria tab. mm. il condomino del terzo piano non partecipa alle spese della gestione del cantinato cosi' come il proprietario del solo box non partecipa a quella delle scale o ascensore. ditemi voi.

Se il box ha dei millesimi di proprietà è proprietario per quei millesimi.

Il proprietario dei box non è anche proprietario del tetto comune che copre anche il cantinato?

Se il box ha dei millesimi di proprietà è proprietario per quei millesimi.

Il proprietario dei box non è anche proprietario del tetto comune che copre anche il cantinato?

la tab. mm. dell'edificio assegna appartamento nr. 1 mm. 26,34 appartamento 2 mm. 36,32 appartamento 3 mm. 28,45........cantinato mm. 37,78.= 1000/1000. il cantinato poi ha una propria tab mm. cioe' 37,78:1000. i titolari di box sono condomini del palazzo ed esterni. dalla tua domanda deduco che il condomino titolare di un appartamento e di un box e' titolare del tetto che copre il cantinato, mentre non lo e' il titolare esterno del solo box. allora mi (ri)chiedo, cosa " c'azzecca " il condomino esterno con la gestione della casa del portiere? lui ha solo una parte dei 37,78 mm. del cantinato.

la tab. mm. dell'edificio assegna appartamento nr. 1 mm. 26,34 appartamento 2 mm. 36,32 appartamento 3 mm. 28,45........cantinato mm. 37,78.= 1000/1000. il cantinato poi ha una propria tab mm. cioe' 37,78:1000. i titolari di box sono condomini del palazzo ed esterni. dalla tua domanda deduco che il condomino titolare di un appartamento e di un box e' titolare del tetto che copre il cantinato, mentre non lo e' il titolare esterno del solo box. allora mi (ri)chiedo, cosa " c'azzecca " il condomino esterno con la gestione della casa del portiere? lui ha solo una parte dei 37,78 mm. del cantinato.

37,78 millesimi di tutto il cantinato diviso tutti i cantinati darà i millesimi di ciascuno che dovrà percepire parte della locazione.

Il proprietario dell'appartamento che ha anche il cantinato riceverà la quota di locazione sommando i millesimi del suo appartamento e quelli della sua porzione di cantinato.

37,78 millesimi di tutto il cantinato diviso tutti i cantinati darà i millesimi di ciascuno che dovrà percepire parte della locazione.

Il proprietario dell'appartamento che ha anche il cantinato riceverà la quota di locazione sommando i millesimi del suo appartamento e quelli della sua porzione di cantinato.

allora significa che, parimenti, il titolare esterno del box partecipera', ad esempio, anche lui alle spese di ristrutturazione della casa portiere? se tanto mi da' tanto.....

Ti pare che se l'assemblea lo dispensi dai costi e non dai ricavi? Solitamente si verbalizza anche la dispensa a ricavi futuri che si potrebbero avere.

 

l'assemblea puo' solo decidere di dispensare dai costi (i condomini scelgono di pagare loro la quota che spetterebbe al proprietario esentato ),non puo' decidere di non corrispondere i ricavi .(e 'solo il prorietario del box che puo' rinunciare al diritto ai ricavi )

l'assemblea puo' solo decidere di dispensare dai costi (i condomini scelgono di pagare loro la quota che spetterebbe al proprietario esentato ),non puo' decidere di non corrispondere i ricavi .(e 'solo il prorietario del box che puo' rinunciare al diritto ai ricavi )

Dov'è scritto?......................

io penso che il proprietario di un box e appartamento partecipa alle spese di portineria e quindi gli spetta parte della rendita. il titolare solo di un box e per di piu' anche esterno al condominio sarebbe escluso, anche perche' egli non entra o esce dal palazzo.

capita nei palazzi con negozi che il regolamento contrattuale dica spese portierato agli appartamenti

sono regolamenti fatti quando gli appartamenti ex portieri non pagavano imu, non erano dati in locazione e la quota millesimale della rendita catastale non superava il minimo per pagarci l'irpef

perciò proprietà anche dei negozi, spese portierato solo appartamenti, ma quando non c'è il portiere .... l'incasso dovrebbe essere di tutti

purtroppo dopo ben 18 post non ho trovato ancora una risposta univoca. spero ancora che possa aggiungersi alla discussione qualche altro forumista titolato.

Precisamente in quale articolo?

 

Art. 23

Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in

base alla legge.

Art. 23

Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in

base alla legge.

Ok, grazie (15 caratteri)

×