Vai al contenuto
luca77mi

Ripartizione pratiche comunali CILA e direzione lavori

Buongiorno,

volevo un informazione. Il mio condominio ha deliberato la rifacitura della facciata. Per fare ciò è necessario presentare in comune la pratica di inizio lavori (SCIA o CILA mi sembra si chiami).

L'architetto che segue i lavori ci ha fatto un preventivo a parte con queste 2 voci: apertura pratica comunale per opere di manutenzione straordinaria.

Secondo voi quesa spesa deve essere suddivisa in base ai millesimi o per unità immobiliare?

 

Grazie

Tabella di proprietà come per tutte le spese che verranno erogate per il rifacimento della facciata.

dipende dai lavori.

mi sembra che la normale manutenzione della facciata condominiale (pur se con frequenza bassa) non rientri tra le opere della manutenzione straordinaria.

 

https://www.condominioweb.com/manutenzione-ordinaria-e-straordinaria-in-condominio.15055

 

https://www.ediltecnico.it/34326/lavori-edilizi-2015-2016-quando-serve-cil-cila-scia-quando-nulla/

quindi se la manutenzione è ordinaria o straordinaria le spese vengono ripartite in modalità diversa ?

quindi se la manutenzione è ordinaria o straordinaria le spese vengono ripartite in modalità diversa ?

no, in realtà ho risposto male alla tua richiesta.

mi riferivo alla necessità della cila o scia e questa dipende dal tipo di lavori da fare.

ad esempio la sola ripitturazione della facciata con piccoli interventi manutentivi non richiede alcun adempimento.

 

http://www.pmi.it/impresa/normativa/articolo/67654/ristrutturazioni-in-edilizia-i-permessi-necessari-caso-per-caso.html

normalmente la manutenzione della facciata è considerata "ordinaria" in edilizia e straordinaria in condominio (a causa dei costi).

 

la ripartizione delle spese avverrà sempre con la tabella di proprietà.

Io ho interpretato quel "rifacitura" facciata come qualcosa che va al di là di una semplice tinteggiatura che sicuramente sarebbe ordinaria ... d'altronde mi sembra che sia l'architetto ad averla prevista.

Si non è solo la tinteggiatura. Ma devo effettuare dei lavori di "pulizia" della vecchia facciata che è ormai in uso da 60 anni e farne una completamente nuova.

 

Grazie per le risposte.

 

Luca

Si non è solo la tinteggiatura. Ma devo effettuare dei lavori di "pulizia" della vecchia facciata che è ormai in uso da 60 anni e farne una completamente nuova.

 

Grazie per le risposte.

 

Luca

che intendi per "pulizia" ?

spicconatura dell'esistente intonacatura, rasatura e tinteggiatura ?

Sì, ma in effetti, pulitura ad es di mattoni e cortina e tinteggiatura si fanno in edilizia libera. Chi ti ha risposto in tal senso forse era per dirti che oltre che di ripartizione era una questione di pertinenza delle spese. A meno che non vogliate cambiare colore o finitura.

Aggiungo che se con facciata intendi pure altri lavori tipo copertine, frontalini e ringhiere, ciò va ripartito in altra maniera.

Devono togliere l'intonacatura esistente (tipo granellato anni 50) e mettere un intonacatura "liscia" con materiali nuovi.

Potrebbe essere intonaco cd a Putzmeister. Controllerei con l'ufficio tecnico, ma il cambio di finitura potrebbe richiedere la cila. Ma in genere si parla di finitura decisamente diversa e la grana dell'intonaco è da valutare.

×