Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
consulsic1

Rifiuto di fare entrare il letturista

Salve. Dopo svariati tentativi di fare eseguire le letture del consumo acqua da parte del letturista, alcuni condomini si sono trovati indisponibili più volte spingendomi a addebitare la spesa della c.d. "dispersione" ai soli condomini indisponibili a fare eseguire la lettura dei contatori acqua.

Tale provvedimento mi è stato contestato. Ho agito chiaramente per scoraggiare i furbetti che nascondono il loro consumo, ma sono stato corretto? Posso pretendere il pagamento della dispersione ai soli condomini che non hanno data la disponibilità per la lettura del contatore?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

fai una stima.. si fa sempre cosi

 

chi comunica la lettura o fa entrare il letturista avrà il costo effettivamente consumato

 

gli altri si beccano una stima..la scegli tu o in base ai loro consumi degli anni passati o gli impunti a tutti la quota massima (quella del condomino con lettura che ha speso di piu)

 

si fa un po cosi.."aum aum", aimè non cè altro metodo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma lui chiedeva forse un'altra cosa, anche se indirettamente gli hai risposto.

Somma letture effettuate: 1500mc , somma mc addebitati: 1900mc.

 

Posso addebitare i 400 di sfrido solo a coloro che han rifiutato l'accessso? Per me sì.

Se leggi a questo utile link, da pag. 16, troverai un commento e sentenza per un caso analogo sui contabilizzatori.

http://www.anaciroma.it/images/eventi/relazioni.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve. Dopo svariati tentativi di fare eseguire le letture del consumo acqua da parte del letturista, alcuni condomini si sono trovati indisponibili più volte spingendomi a addebitare la spesa della c.d. "dispersione" ai soli condomini indisponibili a fare eseguire la lettura dei contatori acqua.

Tale provvedimento mi è stato contestato. Ho agito chiaramente per scoraggiare i furbetti che nascondono il loro consumo, ma sono stato corretto? Posso pretendere il pagamento della dispersione ai soli condomini che non hanno data la disponibilità per la lettura del contatore?

Grazie

La dispersione va suddivisa tra tutti, ma agli "indisponibili" puoi addebitare il massimo consumo possibile (se si rifiutano di mostrare la loro lettura)!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Considero non consono accostare la normativa valida per la contabilizzazione del calore alla problematica delle mancate letture dei contatori divisionali dell'acqua potabile.

D'altra parte, proprio sull'acqua potabile è arcinoto che laddove non arrivano i contatori divisionali il criterio di legge (art. 1123 c.c. 1°comma) prevede il riparto per millesimi di proprietà, concetto ribadito anche in Cass. 1 agosto 2014 n. 17557.

https://www.condominioweb.com/ripartizione-delle-spese-dacqua.11330

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Considero non consono accostare la normativa valida per la contabilizzazione del calore alla problematica delle mancate letture dei contatori divisionali dell'acqua potabile.

D'altra parte, proprio sull'acqua potabile è arcinoto che laddove non arrivano i contatori divisionali il criterio di legge (art. 1123 c.c. 1°comma) prevede il riparto per millesimi di proprietà, concetto ribadito anche in Cass. 1 agosto 2014 n. 17557.

https://www.condominioweb.com/ripartizione-delle-spese-dacqua.11330

Forse hai letto male il post n.1 Qui i contatori ci sono, non è che mancano o "non arrivano".

Risulta assai più distante la sentenza che citi tu, perchè riguarda un condominio privo di contatori, mentre qui ci sono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

LA MIA OPINIONE (ad hoc per i furbetti):

Esistono i subcontatori individuali ed esiste il contatore generale.

Per me l'eccedenza condominiale o sfrido che dir si voglia non esiste se non è dimostrato (e senza tutte le letture individuali non può essere dimostrato).

Esiste un consumo generale e su quel consumo l'Ente emette la fattura.

Se non ho la somma di tutti i consumi individuali ripartisco a ciascuno il consumo rilevato e la differenza rispetto al contatore generale la ripartisco per millesimi di proprietà tra chi non permette la lettura.

Una volta approvato il rendiconto, aspetto che siano i furbetti ad impugnarlo.

Se non impugnano nei tempi, decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo.

 

P.S. Potreste installare dei contatori con lettura wifi o GSM in modo da poter effettuare le letture senza entrare in casa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io ho un proprietario al piano terra il quale ha una servitù, ad almeno 20 anni, di quattro contatori del metano. Si rifiuta di fare entrare il letturista quelle due volte l'anno, tantomeno lo consente al sottoscritto quando voglio servirmi della autolettura, evitando di pagare bollette dai consumi sballati. Non esiste un regolamento di condominio, nè tabelle millesimi. Lui ha deciso che non vuole questa servitù, costringendoci a fare i lavori a spese nostre per lo spostamento dei 4 contatori. Quasi certamente è ormai nella fase iniziale della andropausa, per cui chissà cos'altro si inventerà per rompere le scatole al prossimo. Cosa fare ? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La soluzione secondo me sarebbe quella al post 7 . Così tutti i nodi vengono al pettine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

se non ti fanno leggere il loro contatore.. glielo metti a forfait ! stop

 

quando e se riuscirai a leggerlo consuntiverai il tutto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma per leggere il contatore con letture wifi o GSM devo sempre entrare per sostituire il vecchio contatore non abilitato alla lettura a distanza. Ma davvero esistono questi contatori ? Magari gli si propone di fare un'unica ultima volta un operaio per la sostituzione definitiva dei contatori. La sostituzione può essere fatta esclusivamente dal fornitore del metano ?

 

- - - Aggiornato - - -

 

se non ti fanno leggere il loro contatore.. glielo metti a forfait ! stop

 

quando e se riuscirai a leggerlo consuntiverai il tutto...

Ovviamente è quello che stiamo facendo da un paio d'anni, ma non è proprio possibile nemmeno avvicinarsi alla lettura reale perchè un'anno non è uguale all'altro. Legalmente cosa possiamo pretendere ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma per leggere il contatore con letture wifi o GSM devo sempre entrare per sostituire il vecchio contatore non abilitato alla lettura a distanza. Ma davvero esistono questi contatori ? Magari gli si propone di fare un'unica ultima volta un operaio per la sostituzione definitiva dei contatori. La sostituzione può essere fatta esclusivamente dal fornitore del metano ?

Ovviamente è quello che stiamo facendo da un paio d'anni, ma non è proprio possibile nemmeno avvicinarsi alla lettura reale perchè un'anno non è uguale all'altro. Legalmente cosa possiamo pretendere ?

Sei entrato a gamba tesa con un quesito sul gas in una discussione sull'acqua.

Potevi aprire una discussione tutta tua.

Il contatore del GAS è di proprietà del gestore e non può essere fatto lo stesso discorso dell'acqua.

P.S. I nuovi contatori GAS installati dai gestori prevedono già una lettura da remoto con telegestione via GSM

http://www.2iretegas.it/per-i-clienti/contatore-elettronico-gas/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Forse hai letto male il post n.1 Qui i contatori ci sono

Ho letto bene, e proprio per questo motivo sono intervenuto.

A chi non dà o impedisce la lettura si addebita il consumo presunto, attingendo allo storico: indicazione già fornita nel # 2.

L'eventuale discrepanza residuale va ripartita fra tutti i condòmini per millesimi di proprietà (criterio legale).

Ogni altro sistema di riparto diverso comprese penalizzazioni o sanzioni (chiamatele come volete) deve ricevere l'approvazione preventiva ed unanime (1000/1000) dai componenti il Condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Io ho un proprietario al piano terra il quale ha una servitù, ad almeno 20 anni, di quattro contatori del metano. Si rifiuta di fare entrare il letturista quelle due volte l'anno, tantomeno lo consente al sottoscritto quando voglio servirmi della autolettura, evitando di pagare bollette dai consumi sballati. Non esiste un regolamento di condominio, nè tabelle millesimi. Lui ha deciso che non vuole questa servitù, costringendoci a fare i lavori a spese nostre per lo spostamento dei 4 contatori. Quasi certamente è ormai nella fase iniziale della andropausa, per cui chissà cos'altro si inventerà per rompere le scatole al prossimo. Cosa fare ? Grazie

azione legale.

non può decidere lui di non bvolere più la servitù.

ce l'ha e se la tiene con o suoi problemi.

potete ragionare e decidere di spostare le tubazioni dividendo le spese per non andare incontro a problemi, oppure sposta tutto lui a sue spese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ho letto bene, e proprio per questo motivo sono intervenuto.

A chi non dà o impedisce la lettura si addebita il consumo presunto, attingendo allo storico: indicazione già fornita nel # 2.

L'eventuale discrepanza residuale va ripartita fra tutti i condòmini per millesimi di proprietà (criterio legale).

Ogni altro sistema di riparto diverso comprese penalizzazioni o sanzioni (chiamatele come volete) deve ricevere l'approvazione preventiva ed unanime (1000/1000) dai componenti il Condominio.

Argomento affrontato svariate volte.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/ripartizione-eccedenza-acqua-12431/

 

A mio avviso, se hai iniziato una ripartizione basata sul consumo, con lo stesso criterio la termini. Inoltre, differentemente dal thread linkato, non è affatto certa la genesi dell'eccedenza. Un conto è quando il 1000/1000 fa rilevare la lettura, un altro quando non è così. Nel primo caso, puoi pure avere indizio possa essere un problema di tutti, nel secondo, se hai usato gli stimati, non esiste prova documentale che il tuo stimato sia corretto. E perchè mai deve essere socializzata l'incuria di chi magari aveva i rubinetti rotti e ci sta marciando?

Oltretutto, sempre a proposito di criteri "legali", da nessuna parte mi pare vi siano indicazioni sull'entità degli stimati. Se così fosse, nulla vieta di ripartirli tra chi non permette lettura, non permettendo, tra l'altro, al letturista di verificare se il contatore sia in pessime condizioni oppure con le rigature di calcare da perdita, o illeggibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sei entrato a gamba tesa con un quesito sul gas in una discussione sull'acqua.

Potevi aprire una discussione tutta tua.

Il contatore del GAS è di proprietà del gestore e non può essere fatto lo stesso discorso dell'acqua.

P.S. I nuovi contatori GAS installati dai gestori prevedono già una lettura da remoto con telegestione via GSM

http://www.2iretegas.it/per-i-clienti/contatore-elettronico-gas/

Chiedo scusa, ma ho trovato difficoltà ad impostare il mio quesito come nuova discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
azione legale.

non può decidere lui di non bvolere più la servitù.

ce l'ha e se la tiene con o suoi problemi.

potete ragionare e decidere di spostare le tubazioni dividendo le spese per non andare incontro a problemi, oppure sposta tutto lui a sue spese.

Tentativi per farlo ragionare ne abbiamo fatti, inutilmente. Ora speriamo nel contatore a lettura remota, sperando che avvenga nei prossimi mesi diciamo anche entro l'anno appena iniziato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×