Vai al contenuto
flamex10

Rifiuto dell'amministratore per chiave terrazzo e danni proveniente da infiltrazioni

Salve a tutti,

vi espongo, spero brevemente, il mio problema.

Da qualche anno l'amministratore ha deciso di chiudere a chiave la porta di accesso al terrazzo condominiale togliendo la possibilità anche di eventuali sistemazioni di antenna e varie senza la sua presenza.

Ho più volte sollecitato verbalmente la consegna di una copia della chiave ma senza nessun esito, nonostante avessi fatto notare all'amministratore che stava violando l'art.1102 del c.c. che prevede proprio che le parti comuni debbano essere a disposizione di tutti.

Da qualche mese ho infiltrazioni proveniente dal terrazzo, e non infiltrazioni da poco, ogni volta che piove mi si allaga il salone di casa.

L'amministratore è venuto a controllare i danni e anche in quel caso ho chiesto la chiave, precisandogli, che avevo intenzione di riparare io stesso il terrazzo per evitare altre infiltrazioni e facendogli notare che la cosa costituiva pericolo nel caso si fosse distaccato parte dell'intonaco.

A distanza di una settimana ho fatto mandare una pec dal mio avvocato ma senza ancora aluna risposta.

La mia domanda è:

 

Posso denunciare l'accaduto ai carabinieri affinchè possano intervenire per un problema di sicurezza e incolumità?

 

Mi date per favore qualche dritta?

 

Vorrei evitare di intraprendere un'azione legale, sia per le spese che per i tempi che essa comporta.

Lascia perdere i carabinieri e procedi per vie legali contro il condominio rappresentato dall'amministratore, richiedendo anche i danni subiti per l'allagamento del salone.

Queste riparazione è meglio siano eseguite da ditte specializzate, il fai da te non da la garanzia necessaria e potrebbe peggiorare la situazione, il terrazzo per essere accessibile a tutti i condomini deve avere il parapetto tutt'intorno, e non dici se c'è o no.

Mi sono espresso male dicendo che avrei effettuato i lavori io...intendevo che io avrei chiamato una ditta a mie spese per la sistemazione.

Il terrazzo o terrazza è regolarmente pavimentato e con i parapetti lungo il suo perimetro, non ci sono antenne ne serbatoi perchè le antenne stanno sul piccolo terrazzo che c'è sopra la porta che da accesso al terrazzo in questione.

Seguire le vie legali significa che forse fra qualche anno non avrò più acqua dentro...

In questo caso c'è il procedimento d'urgenza, e con un bravo legale potrai risolvere in poco tempo.

Se la terrazza è condominiale i lavori devono essere fatti dal condominio, previa approvazione di delibera assembleare, se sono urgenti può provvedere direttamente l'amministratore e riferire alla prima assemblea.

Se la terrazza è condominiale i lavori devono essere fatti dal condominio, previa approvazione di delibera assembleare, se sono urgenti può provvedere direttamente l'amministratore e riferire alla prima assemblea.

Si è vero, o almeno dovrebbe, ma l'amministratore nonostante gli ho espresso la volontà di non far gravare le spese sul condominio si è disinteressato completamente.

Per questo vorrei rivolgermi ad un organo di polizia se fosse possibile.

 

- - - Aggiornato - - -

 

In questo caso c'è il procedimento d'urgenza, e con un bravo legale potrai risolvere in poco tempo.

Nel 2012 intrapresi questa via per un'altra causa...

Risultato...causa congelata per mancanza di giudici e sbloccata a maggio di quest'anno! 3 anni dopo.

Purtroppo questa è la giustizia in italia

devi mandare una diffida all'amministratore obbligandolo a far eseguire i lavori prima possibile, al fine di evitare ulteriori danni al tuo appartamento rispetto a quelli comunque già causati.

Nel 2012 intrapresi questa via per un'altra causa...
Infatti era un'altra causa, ed immagino non si allagava il salone del tuo appartamento quando pioveva
...Da qualche mese ho infiltrazioni proveniente dal terrazzo, e non infiltrazioni da poco, ogni volta che piove mi si allaga il salone di casa...

Per questo vorrei rivolgermi ad un organo di polizia se fosse possibile.

La prossima volta che ti si allaga casa chiama i Vigili del Fuoco.

Loro verificheranno il tuo appartamento ed, in assenza di amministratore, potranno anche forzare la porta del terrazzo per verificare se c'è pericolo e quale ne sia la causa.

Stileranno un verbale con i provvedimenti urgenti da prendere.

... E' il primo passo per cominciare un'azione legale con qualcosa di concreto nelle tue mani.

devi mandare una diffida all'amministratore obbligandolo a far eseguire i lavori prima possibile, al fine di evitare ulteriori danni al tuo appartamento rispetto a quelli comunque già causati.

Diffida già mandata senza esito

 

- - - Aggiornato - - -

 

Infatti era un'altra causa, ed immagino non si allagava il salone del tuo appartamento quando pioveva

Si era peggio, mi avevano privato del possesso di un appartamento di mia proprietà e l'avevano lasciato con le porte aperte esposto alle intemperie tant'è che i vicini hanno richiesto la bonifica al sindaco per gli animali che vi si erano annidati.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Questo è già una strada che mi piace di più!

Questo è già una strada che mi piace di più!

Non so come funziona dalle tue parti ma dalle mie, in caso di pericolo, i Vigili del Fuoco notificano l'intervento al Sindaco che emtette ordinanza di lavori da eseguire (generalmente entro 30 giorni).

Non sono mai incappato in una situazione del genere ma spero possa essere come dici tu.

Non avevo pensato ai vigili del fuoco e direi che chiamarli sicuramente sortirà qualche effetto sia sui condomini che sull'amministratore, che cmq sa di avere una responsabilità anche penale in questi casi.

Ma se la terrazza è dotata di parapetto perchè non vi lascia accedere visto che il pericolo è inesistente?

 

Agisci applicando l'art. 6 dacc, accordati con altri condomini e cambiate amministratore.

Ma se la terrazza è dotata di parapetto perchè non vi lascia accedere visto che il pericolo è inesistente?

 

Agisci applicando l'art. 6 dacc, accordati con altri condomini e cambiate amministratore.

Te lo spiego subito...

Nel palazzo c'è un'antenna centralizzata che non ha mai funzionato bene, quindi figuriamoci ora che c'è il digitale...tant'è che io mi sono montato l'antenna per i fatti miei tanti anni fa.

Questo genio dell'amministratore siccome ha dovuto chiamare tante volte i tecnici perchè i condomini si lamentavano di non veder nulla, invece di pensare che l'impianto è da rifare ha pensato che ci fosse qualcuno che si passava il tempo a starare l'antenna ed ha quindi deciso di inibire l'accesso alla terrazza.

Il rusultato è che i tecnici sono ancora tornati per la sistemazione e la porta però è rimasta chiusa.

Ce l'hai presente un cog....ne? Lui è il padre :-)

Purtroppo gli altri condomini sono tutti anziani e lo lasciano fare, anche perchè in passatto si sono lamentati per le infiltrazioni e lui invece di sistemare tutta la terrazza è solo intervenuto dove occorreva.

Insomma a pezzo a pezzo come si suol dire.

Il risultato è che ora gli altri non hanno il problema quindi figurati quanto gliene può fregare.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Cos'è art.6 dacc ?

Cos'è art.6 dacc ?
Forse Remejo ha digitato male ed intendeva l'art 66 Dacc.

Voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG “nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)

RIFIUTO DELL'AMMINISTRATORE A DARMI LE CHIAVI DEL TERRAZZO

Ciao, ho appena comprato casa e l'amministratore di condominio mi ha detto che le chiavi della terrazza condominiale ce l'ha solo lui perchè anni fa c'è stata "brutta gente" che andava sul terrazzo e faceva "danni". Ho chiesto se fosse una decisone verbale tra condomini oppure c'è stata una delibera e un verbale e mi ha risposto che non lo sa perchè lui è arrivato nel 2012 e già la situazione era così ma che probabilmente fu fatto un verbale. . Ho chiesto all'amministratore di vedere il verbale e di darmi le chiavi finchè non veniva fuori questo benedetto verbale. Lui mi ha detto che per darmi le chiavi si deve fare una votazione e tutti devono essere d'accordo all'unanimità sul ridarmi le chiavi. Secondo me è una grande cavolata perchè non si può votare sul ridarmi un diritto che già mi spetta al massimo si può votare se siamo ancora tutti d'accordo sul non avere le chiavi. Vi prego aiutatemi. Grazie

 

- - - Aggiornato - - -

 

ps. scusate ma non so dove scrivere una nuova discussione

 

- - - Aggiornato - - -

 

RIFIUTO DELL'AMMINISTRATORE A DARMI LE CHIAVI DEL TERRAZZO

Ciao, scusa se scrivo qui ma non so come fare per iniziare una nuova conversazione.

Ho appena comprato casa e l'amministratore di condominio mi ha detto che le chiavi della terrazza condominiale ce l'ha solo lui perchè anni fa c'è stata "brutta gente" che andava sul terrazzo e faceva "danni". Ho chiesto se fosse una decisone verbale tra condomini oppure c'è stata una delibera e un verbale e mi ha risposto che non lo sa perchè lui è arrivato nel 2012 e già la situazione era così ma che probabilmente fu fatto un verbale. . Ho chiesto all'amministratore di vedere il verbale e di darmi le chiavi finchè non veniva fuori questo benedetto verbale. Lui mi ha detto che per darmi le chiavi si deve fare una votazione e tutti devono essere d'accordo all'unanimità sul ridarmi le chiavi. Secondo me è una grande cavolata perchè non si può votare sul ridarmi un diritto che già mi spetta al massimo si può votare se siamo ancora tutti d'accordo sul non avere le chiavi. Vi prego aiutatemi. Grazie

×