Vai al contenuto
doc7474

Rifacimento tetto - 1 - io che sono coperto dal terrazzo devo partecipare alle spese di ristrutturazione?

Buon giorno sono il sig. Marcelli

la copertura del palazzo in cui vivo è composta da 1 metà da tetto a falde e l'altra metà da una terrazza.

 

Il tetto a falde copre e protegge dalle piogge 4 appartamenti su 11 parte di un locale commerciale e parte di un magazzino nonchè il vano scale ed ascensore ed il portone di ingresso.

 

Questo perchè abbiamo un'unico ingresso un'unico ascensore poi al primo piano il palazzo si divide nella scala A dove l'ascensore prosegue e coperta dal tetto a falde e nella scala B senza ascensore e coperta dalla terrazza.

 

Recentemente si è scoperto che il tetto a falde è da ristruturare perchè privo di impermeabilizzazione ( la pioggia non passava grazie solo alle tegole ) e le travi sono in buona parte fradice.

Spesa 10000,00 euro oltre iva.

 

Vorrei sapere:

1 - io che sono coperto dal terrazzo devo partecipare alle spese di ristrutturazione?

2 - chi ha l'appartamento immediatamente sotto il tetto deve pagare una quota maggiore rispetto agli appartamenti chi gli stanno sotto?

 

l'amministratore afferma che tutti dobbiamo partecipare alla spesa e tra le due tabelle che abbiamo quella da applicare è quella sulla proprietà.

 

perfavore rispondete

 

Grazie

Salve.

Sarebbe anche utile sapere cosa è scritto nel regolamento di condominio. Salvo il contenuto di quest'ultimo, ci sono orientamenti della Suprema Corte in merito alla diversa ripartizione (Sent.6359/96), in applicazione dell'art.1123 C3 Cod.Civ.

A mio avviso chi risiede immediatamente sotto deve corrispondere una somma maggiore degli altri (mill.mi a parte), solo nel caso in cui il tetto sia di sua esclusiva proprietà (1/3 suo, 2/3 tra gli altri). Ma ovviamente dipende anche da quanti piani è composto l'edificio.

Buona giornata.

non c'è regolamento di condominio

 

non ci sono giunti si separazione, lo stabile è un'unico blocco.

...alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità.

Art. 1123cc.

(Ripartizione delle spese)

 

Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio , per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.

 

Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.

 

Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità.

 

×