Vai al contenuto
Andrea_MO

Riconoscimento Corso Amministratore

Vista la giungla dei corsi da amministratore, soprattutto on line, volevo sapere se i corsi devono essere "vidimati" dal ministero o comunque se deve essere approvato il programma formativo da parte di un ente statale?

Anche perchè in 72 ore possono parlare di tutto e di niente, ovvero chiunque potrebbe organizzare un corso on line e parlare di patatine fritte!

Non vorrei iscrivermi ad un corso, fare tutte le lezioni, e poi ritrovarmi che non era valido ai fini della professione di amministratore.

Mi sembra di aver letto che l'ente di formazione, dopo aver passato l'esame, debba mandare una PEC al ministero comunicando che il Sig. Rossi Marco ha superato l'esame ed è quindi idoneo a svolgere la professione, ma se quell'ente e quel corso erano sconosciuti al Ministero, che validità puo' mai avere???

 

grazie

Quindi per non prendere una fregatura dovrei chiedere, preventivamente, all'ente di formazione la PEC inviata al Ministero con l'indicazione del nominativo dei formatori e del responsabile scientifico?

In pratica, da quello che ho capito, se poi il responsabile scientifico vuol parlare per 72 ore di ricamo, al Ministero non importa...

Esatto, tu puoi chiedere le informazioni che hai detto. Se, poi, il corso non rispecchia il programma puoi lamentartene e chiedere i risarcimenti che riterrai opportuni. Purtroppo, però, non esiste un sistema ministeriale di controlli.

salve, ho un problema. Ma è obbligatorio pagare la quota associativa dell'ass. di cui faccio parte anche se non esercito la professione di amministratore? E se non la pagassi cosa potrebbe succedere?

salve, ho un problema. Ma è obbligatorio pagare la quota associativa dell'ass. di cui faccio parte anche se non esercito la professione di amministratore? E se non la pagassi cosa potrebbe succedere?

Potrebbe succedere quello che è previsto nelle clausole contrattuali che hai firmato.

Nel contratto si parla di durata, disdetta e penali?

salve, ho un problema. Ma è obbligatorio pagare la quota associativa dell'ass. di cui faccio parte anche se non esercito la professione di amministratore? E se non la pagassi cosa potrebbe succedere?

Come dice Leonardo, l'unico problema potrebbe essere di carattere contrattuale. Dal punto di vista "operativo" non cambia assolutamente niente, soprattutto se non eserciti.

Oltretutto, anche molti amministratori che esercitano non sono iscritti a nessuna associazione.

×