Vai al contenuto
furiosa75

Richiesta risarcimento danni - come comportarci?

Buon pomeriggio a tutti.

Vorrei sottoporvi un quesito.

Nel mio palazzo, circa un paio di anni fa, a causa di problemi alla colonna montante fognaria tra il terzo ed il quarto piano, sono stati svolti parzialmente dei lavori.

Dico parzialmente perchè il condomino del 4° piano, una volta riparato il danno, al momento sistemare la pavimentazione, si è reso irreperibile, impedendo alla ditta ed all'amministratore di entrare in casa.

Inutilmente l'amministratore ha cercato di contattarlo sia telefonicamente che, addirittura, per raccomandata.

Ora, a distanza di due anni, il condomino del 4° piano pretende un risarcimento dal condominio, anche piuttosto elevato, perchè, a suo dire, ha dovuto chiamare una ditta e far completare i lavori a spese proprie.

Addirittura, dopo una semplice lettera legale cui l'amministratore ha risposto con un fax ribadendo di non aver potuto completare i lavori per l'irreperibilità del condomino del 4° piano, ci è arrivato addirittura un atto di citazione.

Come comportarci? so che dovremo rivolgerci ad un legale, ma prima vorrei un vostro parere, visto che seguendo il vostro forum ho notato che nelle risposte siete veramente professionali.

Grazie e buone festività a tutti.

Purtroppo se il condomino ha fatto lo gnorri per due anni e si sveglia con ritardo non poui fare altro che adire le vie legali anzi lui si è già rivolto facendo arrivare un atto di citazione: non devi fare altro che parlarne in assemblea per deliberare di l'incarico ad un legale per la difesa del condominio.

Ciao

N.Lacriola

Ciao Nicola,

grazie per avermi risposto.

Speravo di avere notizie più confortanti, ma immaginavo che ora ci toccherà pagare l'avvocato

Auguri di serene festività.

×