Vai al contenuto
vale6446

Richiesta presa visione documentazione ditte manutenzione

Salve a tutti ragazzi,

ho un problema con l'attuale amministratore, nel senso che ho il sospetto che alcune delle ditte che effettuano la manutenzione ordinaria o che hanno recentemente effettuato lavori di manutenzione straordinaria all'interno del nostro condominio non abbiano tutte le carte in regola dal punto di vista fiscale e previdenziale: addirittura pare che una di queste si sia affidata ad operai assunti in nero.

Volevo porvi alcuni quesiti:

1) posso richiedere all'amministratore di prendere visione dei documenti delle varie ditte operanti (es. certificato iscrizione CCIA, DURC, buste paga, etc.) al fine di appurare la loro regolarità sotto il profilo fiscale, previdenziale ed antinfortunistico?

2) se dovesse mancare in tutto o in parte la documentazione richiesta o riscontrassi delle irregolarità come debbo comportarmi? A chi debbo segnalare il fatto? Posso richiedere nel caso la rimozione in sede assembleare o giudiziale dell'amministratore?

3) nel caso non rispondesse alla mia oppure si rifiutasse di mostrarmi la documentazione cosa posso fare?

4) posso pretendere che, ogni volta venga si proceda all'assegnazione di lavori straordinari a ditte specializzate, l'amministratore esibisca al condominio la relativa documentazione?

Grazie a tutti siete preziosissimi come al solito

Tutta la documentazione inerente al condominio,appartiene alla proprietà dello stesso.Quindi l'amministratore è solo il gestore/custode e non il padrone.

-------------------------------------------------------------------------------------------

I condomini hanno sempre diritto d'accesso alla contabilita' condominiale e di estrarre copia,a loro spese,di documenti in essa ricompresi. Cassazione Sezione II, 29 novembre 2001 n. 15159. Il potere di ottenere dall’amministratore del condominio l’esibizione dei documenti contabili spetta ai condomini non solo in sede di rendiconto annuale e di approvazione del bilancio da parte dell’assemblea, ma anche al di fuori di tale sede,senza la necessità di specificare la ragione per cui essi intendono prendere visione o estrarre copia dei documenti medesimi:sempre che l’esercizio di tale potere non sia d’intralcio all’amministrazione,non sia contrario ai principi di correttezza ed i relativi costi siano assunti dai condomini istanti.

 

- - - Aggiornato - - -

 

L’amministratore è “l’organo esecutivo” del condominio (non il padrone).

L’ESIBIZIONE DEI DOCUMENTI CONTABILI: Ciascun condomino ha la facoltà di ottenere dall'amministratore l’esibizione dei documenti contabili non soltanto in sede di rendi-conto annuale e di approvazione del bilancio da parte dell’assemblea,ma anche al di fuori di tale sede,senza la necessità di specificare la ragione per la quale egli intende prendere visione o estrarre copia dei documenti medesimi,sempre che l’esercizio di tale potere non intralci l’attività amministrativa e non sia contrario ai principi dicorrettezza, e i relativi costi siano assunti dai condomini istanti. (Cass. n. 15159/2001).

grazie 1000!!

...e se dovesse mancare qualcosa? Come debbo comportarmi? Riferire subito all'assemblea?

Grazie ancora!!

...scusate un altro quesito:

1) e se all'amministratore dovesse mancare uno dei 2 requisiti professionali (ad esempio la mancata frequenza di corso di formazione) ne posso richiedere la rimozione?

ciao a tutti

La perdita di uno dei requisiti che possono definirsi “morali”, lettere a,b,c,d ed e) dell’art. 71 bis, causa la cessazione dell’incarico ed ogni condomino in tal caso potrà convocare l’assemblea per la nomina del nuovo amministratore.

 

http://luigidevaleri.postilla.it/2013/06/17/riforma-del-condominio-le-novita-per-lamministratore/

 

- - - Aggiornato - - -

 

--link_rimosso--

 

https://www.condominioweb.com/pec-obbligatoria-amministratore-di-condominio.13586

Corretto quanto scritto da Giglio...ma la tua suona come la ricerca di uno scontro con l' amministratore.

Se questi appalta lavori a ditte irregolari...ne risponde direttamnete. Se le ditte sono regolari ma la manovalanza no...ne risponde la ditta.

 

Se sai un sostenitore convinto della "delazione"...ti basta fare denuncia presso gli appositi uffici (Asl, Inps e Forze dell' Ordine preposte).

 

Anche ti fornisse documenti...potebbero essere falsi. Tu come te ne accorgeresti?

Salve a tutti ragazzi,

ho un problema con l'attuale amministratore, nel senso che ho il sospetto che alcune delle ditte che effettuano la manutenzione ordinaria o che hanno recentemente effettuato lavori di manutenzione straordinaria all'interno del nostro condominio non abbiano tutte le carte in regola dal punto di vista fiscale e previdenziale: addirittura pare che una di queste si sia affidata ad operai assunti in nero.

Volevo porvi alcuni quesiti:

1) posso richiedere all'amministratore di prendere visione dei documenti delle varie ditte operanti (es. certificato iscrizione CCIA, DURC, buste paga, etc.) al fine di appurare la loro regolarità sotto il profilo fiscale, previdenziale ed antinfortunistico?

2) se dovesse mancare in tutto o in parte la documentazione richiesta o riscontrassi delle irregolarità come debbo comportarmi? A chi debbo segnalare il fatto? Posso richiedere nel caso la rimozione in sede assembleare o giudiziale dell'amministratore?

3) nel caso non rispondesse alla mia oppure si rifiutasse di mostrarmi la documentazione cosa posso fare?

4) posso pretendere che, ogni volta venga si proceda all'assegnazione di lavori straordinari a ditte specializzate, l'amministratore esibisca al condominio la relativa documentazione?

Grazie a tutti siete preziosissimi come al solito

vale piu' di tutti il quesito n. 4, siete voi che scegliete la ditta che, in base al curriculum e alla presentazione di tutta la documentazione, ritenete la piu' affidabile. sarete, poi, voi a dover controllare i tre attori principali, il D.L. , l'appaltatore e l'amm.re.

Corretto quanto scritto da Giglio...ma la tua suona come la ricerca di uno scontro con l' amministratore.

Se questi appalta lavori a ditte irregolari...ne risponde direttamnete. Se le ditte sono regolari ma la manovalanza no...ne risponde la ditta.

 

Se sai un sostenitore convinto della "delazione"...ti basta fare denuncia presso gli appositi uffici (Asl, Inps e Forze dell' Ordine preposte).

 

Anche ti fornisse documenti...potebbero essere falsi. Tu come te ne accorgeresti?

 

Scusa, ma io ho notato su questo forum che qualora un condomino volesse controllare l'operato dell'amministratore si travisa sempre tale comportamento come una ricerca di uno scontro o di un cavillo per farlo fuori: non è così!! Purtroppo ci sono molti amministratori, che sicuramente non frequentano questo forum, disonesti che non si assumono le proprie responsabilità e che giocano sulla pelle e con i soldi dei condomini. Purtroppo siamo costretti a cautelarci!! Non giochiamo sulla pelle di nessuno!!

La perdita di uno dei requisiti che possono definirsi “morali”, lettere a,b,c,d ed e) dell’art. 71 bis, causa la cessazione dell’incarico ed ogni condomino in tal caso potrà convocare l’assemblea per la nomina del nuovo amministratore.

 

http://luigidevaleri.postilla.it/2013/06/17/riforma-del-condominio-le-novita-per-lamministratore/

 

- - - Aggiornato - - -

 

--link_rimosso--

 

https://www.condominioweb.com/pec-obbligatoria-amministratore-di-condominio.13586

 

 

...e la mancanza di uno dei due requisiti professionali - lettere f) e g) dell'art. 71 bis, escluse chiaramente le eccezioni - quindi non ne comporta la decadenza??

Scusa, ma io ho notato su questo forum che qualora un condomino volesse controllare l'operato dell'amministratore si travisa sempre tale comportamento come una ricerca di uno scontro o di un cavillo per farlo fuori: non è così!! Purtroppo ci sono molti amministratori, che sicuramente non frequentano questo forum, disonesti che non si assumono le proprie responsabilità e che giocano sulla pelle e con i soldi dei condomini. Purtroppo siamo costretti a cautelarci!! Non giochiamo sulla pelle di nessuno!!

Beh...che qualche amministratore professionista su questo forum replichi con un tono che suona come difesa della categoria è umanamente plausibile...ma come vedi io no sono un professionista.

 

Non serve che un amministratore si "assuma" le proprie responsabilità....ne è investito pienamente e automaticamente.

Solo che tante volte i condomini "pretendono" oltre...e taluni di principio sospettano dell' operato di persone "serie".

Magari non è il tuo caso...ma il tono delle tue domande suona tanto in quel senso.

 

Per quanto riguarda i punti f) e g)...le "eccezzioni" sono talmente generalistiche che praticamente non può essere nominato chi si trova all' esordio nel settore e privo di diploma supeiore.

In ogni caso per coloro che sono stati nominati prima dell' entrata in vigore della Legge (Giungo 2013) le nuove norme non sono applicabili (non deterianno decadenza)...e dal 2014 di fatto sono "legalizzati":

...per almeno un anno, nell'arco dei tre anni precedenti alla data di entrata in vigore della presente disposizione, e' consentito lo svolgimento dell'attivita' di amministratore anche in mancanza dei requisiti ...

 

Consiglio della nonna...aiuta e coadiuva ma non scontrarti....penso nepure a te farebbe piacere avere un "tutore ossessionante" sempre alle tue spalle quando svolgi la tua attività.

 

Poi...anche se qualcuno diceva che il sospetto è l' anticamera della verità...parti col beneficio del dubbio.

 

Se il professionista è un "disonesto" comunque non hai alternative per scoprirne i vizi nascosti...devi fare denuncia alle autorità, le uniche dotate dei mezzi per scoprire la verità.

ciao

Scusa, ma io ho notato su questo forum che qualora un condomino volesse controllare l'operato dell'amministratore si travisa sempre tale comportamento come una ricerca di uno scontro o di un cavillo per farlo fuori: non è così!! Purtroppo ci sono molti amministratori, che sicuramente non frequentano questo forum, disonesti che non si assumono le proprie responsabilità e che giocano sulla pelle e con i soldi dei condomini. Purtroppo siamo costretti a cautelarci!! Non giochiamo sulla pelle di nessuno!!

ciao, concordo pienamente con te. un semplice ragionamento sugli amm.ri tocca subito la suscettibilita' di alcuni. il sospetto, e ci puo' stare, e' dovuto al comportamento dubbio di qualche amm.re, ripeto "qualche". sembra che sia proibito sospettare, magari anche erroneamente. l'esperienza e l'eta' fanno si' che se l'assemblea, non l'amm.re, appalta dei lavori di una certa spesa, io debba essere vigile e salvaguardare il mio portafoglio, senza che con questo io debba essere considerato "assillante" da chicchessia e senza arrivare ad essere magari ridicolo e patetico nel presentare denuncia. purtroppo l'amm.re disonesto e' tale finche' nessun condomino diventa non tanto assillante ma almeno un po' "curioso".

×