Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
bottiglia79

Richiesta di fine contratto di locazione

salve amici ;

 

Ho un piccolo problema vi speigo subito

 

Un appartamento tenuto in locazione dall'agosto del 2002 con regolare contratto modello buffetti.

Nel mese di ottobre 2009 i proprietari visto le loro intenzioni, inviano una missiva al conduttore dicendo che non erano più intenzionati a rinnovare il contratto in essere, ma di liberare l'immobile entro la data di agosto 2010 data utile.

ad oggi i conduttori non hanno risposto a tale missiva, però nello stesso tempo i proprietri hanno riferito ai conduttori che l'immobile era in vendita ciò avveniva a mezzo telefono quest'ultimi, riferivano che non erano interressati all'acquisto.

pertanto secondo Voi ci posso esser presupposti di prelazione nel caso i locatori proprietri vendano a breve l'immoibile?

Considerando che ad oggi sono trascorsi abbondantemente i 60 giorni per contestare la missiva dei proprietari dove invitavano i conduttori a lasciare a scandenza l'immobile per motivi generici.

 

Vi ringrazione del consiglio che mi darete

buon lavoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

secondo Voi ci posso esser presupposti di prelazione nel caso i locatori proprietri vendano a breve l'immoibile? NO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Giovenni 1943 il tuo no vale anche se nel contratto non c'è nulla di scritto a riguardo? Di solito c'è precisato che l'inquilino non ha diritto i prelazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie. A me le agenzie immobiliari quando si fa un contratto hanno detto che bisogna sempre scrivere che in caso di vendita l'inquilinno non ha il diritto di prelazione altrimenti si può far valere questo diritto.

Grazie!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da titty09 il 29 Gen 2010 - 17:02:43:le agenzie immobiliari quando si fa un contratto hanno detto che bisogna sempre scrivere
E, queste Agenzie Immobiliari, (quelle che ti dicono quelle cose), ti hanno anche detto in base a quale regola ci vanno scritte quelle cose?

 

Perché se quelle Agenzie Immobiliari, si basano sulla legge Equocanone del 1978, e vanno (forse) a leggere l'articolo 38. Diritto di prelazione. Nel caso in cui il locatore intenda trasferire a titolo oneroso l'immobile locato, deve darne comunicazione al conduttore, allora dovresti fargli notare (a quelle Agenzie) che l'articolo 38 si trova ben dopo l'articolo 26, rientrando di conseguenza nel Capo II Locazione di immobili urbani adibiti ad uso diverso da quello di abitazione

 

Diversamente, se (quelle) Agenzie Immobiliari, si basano invece sulla legge n. 431 del 1998, e vanno (forse) a leggere il comma g) quando il locatore intenda vendere l'immobile a terzi e non abbia la proprietà di altri immobili ad uso abitativo oltre a quello eventualmente adibito a propria abitazione. In tal caso al conduttore è riconosciuto il diritto di prelazione, allora dovresti fargli notare a (quelle) Agenzie che l'articolo Art. 3 Disdetta del contratto da parte del locatore 1. Alla prima scadenza ... si applica unicamente nel periodo della scadenza del primo quadriennio e se vi sia la contemporanea intenzione di disdire il secondo quadriennio.

 

Altri casi eventalmente applicabili, dovrebbero essere (quelle) Agenzie Immobiliari ad indicarti quando ne potrebbero ricorrere gli estremi di applicazione.

Potresti, anche, servirti di altre Agenzie Immobiliari.

 

Modificato Da - caval il 29 Gen 2010 18:07:41

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie infinite. con voi imparo sempre cosse molto utili, al prossimo contratto terrò presente anche questi vostri insegnamenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×