Vai al contenuto
edd62

Richiesta di documentazione contabile del condominio

I proprietari di un condominio, all'unanimità, richiedono la mia prestazione affinché io verifichi tutta la documentazione contabile del fabbricato. E' sufficiente una loro delega da consegnare all'amministratore che mi autorizzi ad avere accesso ed esaminare i documenti, oppure esiste una prassi diversa, prevista dalla legge? ringrazio e saluto tutti i membri del forum.

Scusa ma non capisco: sembra da quanto scritto che a te sia stata richiesta la verifica della tua contabilità...

 

Se non è così, allora è un'altro stabile di cui tu sei subentrato a vecchio amministratore. Allora il vecchio amm. DEVE, pena di reato, consegnarti tutto quanto previsto dalla legge 220. Non occorre delega per questo ma il verbale dove il vecchio è stato sostituito, (ovviamente ci deve essere stata regolare assemblea) e la registrazione del nuovo amministratore col preventivo. Ti devi far dare il verbale inviato ai condomini, meglio se rifirmato dal presidente.

 

Se in ultimo ti viene chiesto la revisione contabile dei vecchi documenti contabili (oltre all'anno precedente di nuova nomina) allora la cosa cambia, e devi chiedere una parcella "una tantum" per questo incarico, perchè non è affatto semplice. Alle volte sono talmente ingarbugliate le cose (spesso volutamente) da valutare un revisore dei conti. Ricorda che il cc essendo sotto tutela privacy e il detentore era il vecchio amministratore, esso ti deve dare l'estratto dell'ultimo anno senza indugio. Le password e tutto il resto dovranno essere cambiate da te subito presso la banca. Fatto il controllo del cc, meglio se lo chiudi e ne apri un'altro, riportadolo poi su ogni rata dei condomini. In questo modo eviti ritardi della banca e manipolazioni del vecchio amministratore.

Tu sei un revisore contabile?

oppure sei un condomino esperto di contabilità. Bene.

In entrambi i casi i condomini hanno tutto il diritto di affidarti l'incarico, ma debbono richiederlo a te e deliberarlo tramite l'assemblea, dove si discuteranno le motivazioni, ci potrà essere un contraddittorio con l'amministratore , sarà stabilito l'eventuale compenso e i tempi per tale lavoro. Non esiste una delega estemporanea, basata sulla generica volontà di fare chiarezza ulteriore su un qualcosa che per mandato è affidato ad un amministratore e per legge deve poi ratificarlo l'assemblea.

1130bis

L'assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente

identificate, nominare un revisore che verifichi la contabilità del condominio. La deliberazione è assunta con

la maggioranza prevista per la nomina dell'amministratore e la relativa spesa è ripartita fra tutti i condomini

sulla base dei millesimi di proprietà. I condomini e i titolari di diritti reali o di godimento sulle unità immobiliari

possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie

spese. Le scritture e i documenti giustificativi devono essere conservati per dieci anni dalla data della

relativa registrazione.

L'assemblea può anche nominare, oltre all'amministratore, un consiglio di condominio composto da almeno

tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari. Il consiglio ha funzioni consultive e di

controllo

Ricordo che la riforma del condominio prevede che "Su richiesta dell'assemblea, che delibera con la maggioranza di cui al secondo comma dell'articolo 1136 del codice, l'amministratore é tenuto ad attivare un sito internet del condominio che consenta agli aventi diritto di consultare ed estrarre copia in formato digitale dei documenti previsti dalla delibera assembleare."

 

Ciò significa che l'assemblea può richiedere in sede di assemblea che i documenti necessari al controllo contabile siano resi disponibili ai condòmini senza necessità di richiesta formale da parte di un revisore di suddetti documenti.

Grazie mille delle risposte, tutte pertinenti, anche se, effettivamente, la mia domanda non era formulata limpidamente. Io dovrei controllare tutta la situazione pregressa.

@ Andrea Salentino, si il sito internet viene eventualmente fatto a spese del condominio, ma:

- l'amministratore verrà destituito.

- i condomini non hanno interesse a visualizzare direttamente queste cose.

Un caro saluto

L'assemblea per delegare il revisore, potrebbe essere indetta anche senza il parere e la presenza dell'attuale amministratore?

Oppure,la delega per essere efficace, basta che sia firmata da tutti i proprietari, senza ricorrere necessariamente alla convocazione di un'assemblea?

L'assemblea per delegare il revisore, potrebbe essere indetta anche senza il parere e la presenza dell'attuale amministratore?

Oppure,la delega per essere efficace, basta che sia firmata da tutti i proprietari, senza ricorrere necessariamente alla convocazione di un'assemblea?

L'amministratore è l'unico titolato a convocare un'assemblea. Se i condomini ne vogliono fare una straordinaria devono comunque passare dall'amministratore ex art 66 dacc. Solo se questi non comunica una data d'assemblea entro 10 giorni allora i condomini potranno autoconvocarsi

L'assemblea per delegare il revisore, potrebbe essere indetta anche senza il parere e la presenza dell'attuale amministratore?

Oppure,la delega per essere efficace, basta che sia firmata da tutti i proprietari, senza ricorrere necessariamente alla convocazione di un'assemblea?

Ma tu oltre ad essere il revisore incaricato dall'assemblea sei anche il candidato futuro amministratore?

Leonardo53, io attualmente ho solo deleghe firmate dai proprietari, e non so che validità possano avere, non essendo state ufficializzate in nessuna assemblea. Si, i proprietari, avendo io altri rapporti con loro, vorrebbero che mi occupassi anche della futura amministrazione.

... i proprietari, avendo io altri rapporti con loro, vorrebbero che mi occupassi anche della futura amministrazione.

Nel tuo post dell'11 novembre hai scritto:

 

- l'amministratore verrà destituito.

- i condomini non hanno interesse a visualizzare direttamente queste cose.

A distanza di due mesi chiedi ancora di poter verificare la documentazione con delega o altro.

Se l'intenzione dei condòmini era quella di affidarti la "FUTURA AMMINISTRAZIONE" l'unica cosa che andava fatta (già da novembre) era quella di richiedere la convocazione di un'assemblea straordinaria con il solo ordine del giorno "nomina amministratore".

L'assemblea, senza neanche approvare il bilancio, avrebbe nominato te amministratore.

Tu in qualità di amministratore regolarmente nominato avresti ottenuto il passaggio di consegne di tutto quel che riguarda il condominio ed avresti potuto procedere a revisionare il tutto con documenti originali.

Senza perdere tempo ulteriore, quanto detto resta ancora valido per cui il mio consiglio è di non perdere altro tempo inutile ed iniziare la procedura per la nuova nomina.

Si, oggettivamente sarebbe stata questa la cosa più logica da perseguire. Io, consapevole però di (quasi) tutte le problematiche presenti, avrei preferito per tutelare me stesso, lo dico sinceramente, prima di accettare la nomina, verificare personalmente tutti i documenti contabili.

Si, oggettivamente sarebbe stata questa la cosa più logica da perseguire. Io, consapevole però di (quasi) tutte le problematiche presenti, avrei preferito per tutelare me stesso, lo dico sinceramente, prima di accettare la nomina, verificare personalmente tutti i documenti contabili.

Allora avresti dovuto (devi) far richiedere all'assemblea un'assemblea con all'ordine del giorno "nomina revisore".

L'assemblea nominerà te quale revisore della contabilità e delibererà che ti sia consegnata dall'amministratore copia di tutta la documentazione.

Altra strada è quella che un condòmino richieda a proprie spese copia di tutta la documentazione condominiale e poi tu la verifichi.

 

Tanto, che l'amministratore ti metta a disposizione le carte nel suo ufficio e te ne dia copia, certamente non vorrà collaborare con te a spiegarti la contabilità.

Il minimo che può fare un amministratore che sente aria di revoca e quello di dirti di arrangiarti da solo con le carte.

×