Vai al contenuto
cheguetta

Richiesta Codice Fiscale condominio - all'agenzia delle entrate?

buongiorno,

purtroppo nel condominio in cui vivo (8 villette a schiera) ci sono diatribe in corso, poiché la persona a cui attualmente è intestata la bolletta Enel per i servizi condominiali ha deciso che non vuole più gestire la cosa e minaccia di recedere dal contratto.

Mi sono proposto di subentrare al posto di questa signora, ma avendo visto resistenze da parte di un paio di condomini (tra l'altro per pura presa di posizione), ho desistito dal voler portare avanti la procedura di voltura.

A questo punto, visto che il condominio (in cui vivo da pochi mesi) non ha mai richiesto il codice fiscale (i lavoretti di manutenzione li gestiamo in autonomia), vorrei richiedere il codice fiscale così da volturare la fornitura sul condominio.

Comprendo che la gestione spetterà comunque ad una persona, ma in questo modo non saremo più sotto il possibile ricatto di una persona specifica.

Dopo questo preambolo vengo al dunque. Poiché molto probabilmente ci saranno condomini che non mi firmeranno la delega per il rilascio del codice fiscale, come possiamo presentare la domanda all'agenzia delle entrate? E' necessaria l'unanimità o è sufficiente la maggioranza?

Grazie, come al solito, per i vostri preziosi consigli.

Grazie per la risposta.

A questo punto ne approfitto. Probabilmente il condomino piantagrane non parteciperà sicuramente all'assemblea. In tal caso, su 8 abitazioni (di cui una all'asta quindi disabitata) avremo un'assemblea di soli 6 condomini. In questo caso bisogna procedere alla nomina di un facente funzioni di amministratore? In tal caso vale la maggioranza dei presenti all'assemblea?

non abbiamo la divisione per millesimi, ma credo che anche l'approvazione di 5/8 dei condomini sia sufficiente a coprire eventuali contestazioni.

grazie mille

non abbiamo la divisione per millesimi, ma credo che anche l'approvazione di 5/8 dei condomini sia sufficiente a coprire eventuali contestazioni.

grazie mille

In mancanza di tabelle millesimali, si possono usare altre tabelle di riferimento. E, quella della maggioranza dei proprietari potrebbe andare bene. Sarebbe meglio poter usare i metri quadri totali (e parziali) dell'intero condominio. Oppure il totale delle rendite catastali. Basta che scegliate una tabella di riferimento e che poi la approviate.

non abbiamo la divisione per millesimi, ma credo che anche l'approvazione di 5/8 dei condomini sia sufficiente a coprire eventuali contestazioni.

grazie mille

Rispondendo alla tua domanda fatta nel post di seguito, chiuso mentre scrivevo:

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/condomina-con-luce-condominiale-intestata-minaccia-distacco-98080/

 

Tutti gli articoli del codice civile che regolano il condominio li trovi racchiusi qui:

http://www.aduc.it/generale/files/file/allegati/IlCondominioNelCodiceCivile.pdf

 

Lascia perdere la rivalsa legale per danni perchè è una strada lunga e faticosa.

Al limite potreste richiedere il risarcimento per eventuali danni subiti (10 anni di cause se arrivate fino in Cassazione) ma non potrete mai impedire il distacco della fornitura a nome della condòmina.

Se volete evitare disagi premunitevi a chiamare un elettricista e se dovesse avvenire il distacco, fino a nuovo allaccio fate alimentare le parti comuni dal contatore di una delle 8 villette.

 

Concentratevi su questo:

FATE PRESTO e FATE BENE e lasciate perdere le azioni legali perchè di sicuro, che si vinca o si perda, vinceranno solo gli avvocati delle parti.

×