Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
woobinda68

Richiesta assemblea straordinaria - cosa possiamo fare?

Ciao a tutti...

 

Prosegue la saga.. Ennesima puntata..

 

Abbiamo fatto richiesta di assemblea straordina raccogliendo firme e millesimi come previsto dall art 66cc.

Su tale richiesta abbiamo richiesto che sia fatta convocazione in 1a e 2a convocazione e messo i vari odg.

L'amministratrice, CONDOMINA contrario alle nostre richieste, al fine di non farci deliberare ha inviato convocazione SOLO in 1a convocazione, omettendo la 2a convocazione anche se ben richiesta sul foglio firmato dai condomini.Per non parlare che l odg lo ha messo in ultima pagina ben nascosto, mentre in prima pagina dove convoca l assemblea ha messo insieme un monologo atto a persuadere i condomini con minacce velate di situazioni a rischio giuridico, incrementi di spese, ecc ecc al fine di farsi dare deleghe a nome del marito (gia, xche sa bene che la legge vieta all amministratore di ricevere deleghe) per non far cambiare nulla..

Cosa possiamo fare? La precedente volta, in agosto, non abbiamo partecipato credendo che non raggiungendo il quorum facesse 2a convocazione.. Invece pur senza quorum ha pure deliberato!

Ora avendo fatto richiesta con teste e millesimi previsti dall art 66 specificando di fare entrambe le convocazioni, il fatto che lui perseveri a inviare solo in prima convocazione per non farci raggiungere il quorum per variare quello che a lui va bene cosi, ci da diritto a noi di auto convocarci la 2a convocazione?

Come e cosa possiamo fare?

 

L opzione cambiate amministratore x il momento non è percorribile...

 

GrazieU

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L opzione cambiate amministratore x il momento non è percorribile...
A me invece pare sia quella risolutiva, ha convocato solo la 1° convocazione? Andateci anche se pochi nominate un Presidente e Segretario tra di voi d'accordo alla revoca ed anche se il quorum non c'è, votate e scrivete sul verbale "l'amministratore Pinco Pallino è revocato e viene nominato il sig. Caio Sempronio", poi vediamo se impugnerà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
A me invece pare sia quella risolutiva, ha convocato solo la 1° convocazione? Andateci anche se pochi nominate un Presidente e Segretario tra di voi d'accordo alla revoca ed anche se il quorum non c'è, votate e scrivete sul verbale "l'amministratore Pinco Pallino è revocato e viene nominato il sig. Caio Sempronio", poi vediamo se impugnerà.

La revoca non è all ordine del giorno.. E poi perche non dovrebbe impugnare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La revoca non è all ordine del giorno.. E poi perche non dovrebbe impugnare?

L'assemblea andava convocata con l'esatto ordine del giorno da voi indicato nella richiesta ai sensi dell'art. 66 dacc.

Che avrebbe dovuto essere, come dice Tullio, " revoca e nomina amministratore"...

O avete richiesto altro odg?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'assemblea andava convocata con l'esatto ordine del giorno da voi indicato nella richiesta ai sensi dell'art. 66 dacc.

Che avrebbe dovuto essere, come dice Tullio, " revoca e nomina amministratore"...

O avete richiesto altro odg?

Esatto. Tutt altri odg.

 

Ma il fatto che abbiamo richiesto entrambe le convocazioni e non le abbia fatte, non implica che non sia rispettato parzialmente quanto scritto nell art 66 e quindi che possiamo convocarcela? Art 66 cita :" Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione." ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La revoca non è all ordine del giorno.. E poi perche non dovrebbe impugnare?
Se la revoca non era all'OdG, allora non potete revocare l'amministratore, ma se continua a convocare l'assemblea solamente in 1° convocazione, mettendo dei paletti e ostacolando le delibere, ovvero richiedendo un quorum maggiore della 2° convocazione, la soluzione della revoca a me sembra non si possa sottovalutare.

Che poi l'amministratore impugni o no, non lo posso sapere.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Esatto. Tutt altri odg.

 

Ma il fatto che abbiamo richiesto entrambe le convocazioni e non le abbia fatte, non implica che non sia rispettato parzialmente quanto scritto nell art 66 e quindi che possiamo convocarcela? Art 66 cita :" Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione." ?

E' molto difficile convocare la seconda convocazione quando la prima è andata deserta, perchè la 2° deve essere effettuata entro 10 giorni dalla 1° ed in pratica manca il tempo materiale per invitare tutti i condomini in tempo utile lasciando i 5 giorni liberi prima dell'assemblea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se la revoca non era all'OdG, allora non potete revocare l'amministratore, ma se continua a convocare l'assemblea solamente in 1° convocazione, mettendo dei paletti e ostacolando le delibere, ovvero richiedendo un quorum maggiore della 2° convocazione, la soluzione della revoca a me sembra non si possa sottovalutare.

Che poi l'amministratore impugni o no, non lo posso sapere.

 

- - - Aggiornato - - -

 

E' molto difficile convocare la seconda convocazione quando la prima è andata deserta, perchè la 2° deve essere effettuata entro 10 giorni dalla 1° ed in pratica manca il tempo materiale per invitare tutti i condomini in tempo utile lasciando i 5 giorni liberi prima dell'assemblea.

E se noi la inviamo gia da ora? L assemblea in 1a è fissata per il 27..

Ma possiamo inviare convocazione noi condomini in questo caso? E per gli indirizzi delle persone che non conosciamo in quanto non abitano nel condominio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E se noi la inviamo gia da ora? L assemblea in 1a è fissata per il 27..

Ma possiamo inviare convocazione noi condomini in questo caso? E per gli indirizzi delle persone che non conosciamo in quanto non abitano nel condominio?

Non puoi inviare gli inviti per la seconda convocazione se non sai se la prima andrà deserta o no, e comunque spetta all'amministratore, i condomini possono convocare l'assemblea se l'amministratore non la convoca entro i 10 giorni dalla richiesta con data scelta da lui.

Gli indirizzi dei condomini sono elencati nell'anagrafe condominiale custodita dall'amministratore e qualsiasi condomino può visionare previo appuntamento ed ottenere copia a pagamento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
se noi la inviamo gia da ora? L assemblea in 1a è fissata per il 27..

Ma possiamo inviare convocazione noi condomini in questo caso? E per gli indirizzi delle persone che non conosciamo in quanto non abitano nel condominio?

Se volete uscirne, seconde me, alcuni di voi dovranno presentarsi all'assemblea del 27/10 che non raggiungerà il quorum previsto per la prima convocazione e verbalizzare che l'amministratore in futuro deve obbligatoriamente convocare le assemblea sia in 1a che in 2a convocazione, dato l'immobilismo amministrativo causato dalla solo 1a conv.-

Dopo qualche giorno richiedete la convocazione (richiamato tale deliberato) ai sensi dell'art. 66 dacc con il solo OdG

1) "revoca e nomina amministratore"

2) Varie ed evenutali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se la revoca non era all'OdG, allora non potete revocare l'amministratore, ma se continua a convocare l'assemblea solamente in 1° convocazione, mettendo dei paletti e ostacolando le delibere, ovvero richiedendo un quorum maggiore della 2° convocazione, la soluzione della revoca a me sembra non si possa sottovalutare.

Che poi l'amministratore impugni o no, non lo posso sapere.

 

- - - Aggiornato - - -

Il fatto è che ci sta facendo pagare 300 euro a straordinaria piu nolo sala piu raccomandata.. Questo x farci desistere.. Capirai che molti condomini iniziano a incavolarsi con noi invece che con l amministratore che se ne inventa sempre una...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il fatto è che ci sta facendo pagare 300 euro a straordinaria piu nolo sala piu raccomandata.. Questo x farci desistere.. Capirai che molti condomini iniziano a incavolarsi con noi invece che con l amministratore che se ne inventa sempre una...
Ragione di più per cercare di nominare un nuovo amministratore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il fatto è che questa assemblea serve a rimediare a qualcosa che già ha fatto passare precedentemente (senza quorum) e ormai non piu annullabile..

C'è in ballo una spesa di 35000 euro di tinteggiatura (che se non fermata inizierà entro 10 giorni), e alla quale noi vorremmo aggiungere anche il cappotto, oltre che far cambiare il colore che è stato deciso praticamente da lui pilotando la votazione (con condomini assenti)..

Con la sola tinteggiatura nell'arco di 2-3 anni avremo di nuovo facciate crepate e quant'altro... avremmo in pratica buttato solo i soldi.

E in prima convocazione non ci permette di arrivare da nessuna parte (lui si fa forza delle persone che non abitano e che danno delega su fiducia a lui, che come detto piu volte non è amministratore -in quanto lo è la moglie- e quindi puo riceverle

 

Ma..

il fatto che sia stata fatta esplicita richiesta di assemblea in 1a e 2a convocazione, firmata con quorum previsti dall'art.66 e l'amministratore abbia inviato in sola 1a convocazione, non rende il medesimo come inadempiente???

 

Se si, non vi è un articolo cc che lo possa fare revocatario anche da 1 solo condomino?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma..

il fatto che sia stata fatta esplicita richiesta di assemblea in 1a e 2a convocazione, firmata con quorum previsti dall'art.66 e l'amministratore abbia inviato in sola 1a convocazione, non rende il medesimo come inadempiente???

 

Se si, non vi è un articolo cc che lo possa fare revocatario anche da 1 solo condomino?

A me non viene in mente nulla per una revoca giudiziale, per cui sarebbe meglio a mio avviso risolvere la questione in assemblea, partecipate compatti anche per delega e revocatelo nominando un successore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
A me non viene in mente nulla per una revoca giudiziale, per cui sarebbe meglio a mio avviso risolvere la questione in assemblea, partecipate compatti anche per delega e revocatelo nominando un successore

Ho completato il messaggio precedente, cosi capisci meglio le motivazioni...

 

Come dicevo piu volte il condominio è frazionato in 70 forse 80 condomini, molti non residenti (moltissimi) e molti di parte in quanto artigiani ai quali l'amato da dei lavoretti da fare....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ho completato il messaggio precedente, cosi capisci meglio le motivazioni...

 

Come dicevo piu volte il condominio è frazionato in 70 forse 80 condomini, molti non residenti (moltissimi) e molti di parte in quanto artigiani ai quali l'amato da dei lavoretti da fare....

Se la cose stanno così significa che alla maggioranza così va bene, la minoranza purtroppo soccombe al volere della maggioranza, c'è poco da fare, se non trovare irregolarità tali da richiedere la revoca giudiziale, ossia quelle elencate nell'art 1129 cc;

 

- Può altresì essere disposta dall'autorità giudiziaria, su ricorso di ciascun condomino, nel caso previsto dal quarto comma dell'articolo 1131, se non rende il conto della gestione, ovvero in caso di gravi irregolarità. Nei casi in cui siano emerse gravi irregolarità fiscali o di non ottemperanza a quanto disposto dal numero 3) del dodicesimo comma del presente articolo, i condomini, anche singolarmente, possono chiedere la convocazione dell'assemblea per far cessare la violazione e revocare il mandato all'amministratore. In caso di mancata revoca da parte dell'assemblea, ciascun condomino può rivolgersi all'autorità giudiziaria; in caso di accoglimento della domanda, il ricorrente, per le spese legali, ha titolo alla rivalsa nei confronti del condominio, che a sua volta può rivalersi nei confronti dell'amministratore revocato.Costituiscono, tra le altre, gravi irregolarità:

1) l'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale, il ripetuto rifiuto di convocare l'assemblea per la revoca e per la nomina del nuovo amministratore o negli altri casi previsti dalla legge;

2) la mancata esecuzione di provvedimenti giudiziari e amministrativi, nonché di deliberazioni dell'assemblea;

3) la mancata apertura ed utilizzazione del conto di cui al settimo comma;

4) la gestione secondo modalità che possono generare possibilità di confusione tra il patrimonio del condominio e il patrimonio personale dell'amministratore o di altri condomini;

5) l'aver acconsentito, per un credito insoddisfatto, alla cancellazione delle formalità eseguite nei registri immobiliari a tutela dei diritti del condominio;

6) qualora sia stata promossa azione giudiziaria per la riscossione delle somme dovute al condominio, l'aver omesso di curare diligentemente l'azione e la conseguente esecuzione coattiva;

7) l'inottemperanza agli obblighi di cui all'articolo 1130, numeri 6), 7) e 9);

8) l'omessa, incompleta o inesatta comunicazione dei dati di cui al secondo comma del presente articolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

leggevo meglio l.art 66 e nello specifico:

 

In caso di omessa, tardiva o incompleta convocazione degli aventi diritto, la deliberazione assembleare è annullabile ai sensi dell’articolo 1137 del codice su istanza dei dissenzienti o assenti perché non ritualmente convocati.

il fatto che abbiamo richiesto 1a e 2a e lui abbia fatto solo prima, non può rientrare in un incompletabconvocazione quindi annullabile?

poi però questo mi rimette in discussione..

 

L’amministratore ha facoltà di fissare più riunioni consecutive in modo da assicurare lo svolgimento dell’assemblea in termini brevi, convocando gli aventi diritto con un unico avviso nel quale sono indicate le ulteriori date ed ore di eventuale prosecuzione dell’assemblea validamente costituitasi.

potrebbe leggersi in una facoltà di esaudire la ns richiesta in 2a?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se la cose stanno così significa che alla maggioranza così va bene, la minoranza purtroppo soccombe al volere della maggioranza, c'è poco da fare, se non trovare irregolarità tali da richiedere la revoca giudiziale, ossia quelle elencate nell'art 1129 cc;

Si qui almeno per un punto ci sarebbe... ma per vie legali e con tempi legali e rischi di trovare un giudice che per qualche motivo non ce la dia vinta.. e comunque a quel punto la casa sarebbe gia imbiancata e... ciao cappotto

 

comunque, con la maggioranza della 2a conv. vinciamo noi (498 mill su 711mill totali che vi abitano, riferito alla ns palazzina) in quanto molti non sono residenti o delegano lui o non partecipano proprio, il problema è che lui NON vuole cambiare e fare i diritti del condominio, ma vuole fare solo i suoi di condomino... di conseguenza ci butta la 1a convocazione..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Si qui almeno per un punto ci sarebbe... ma per vie legali e con tempi legali e rischi di trovare un giudice che per qualche motivo non ce la dia vinta.. e comunque a quel punto la casa sarebbe gia imbiancata e... ciao cappotto

 

comunque, con la maggioranza della 2a conv. vinciamo noi (498 mill su 711mill totali che vi abitano, riferito alla ns palazzina) in quanto molti non sono residenti o delegano lui o non partecipano proprio, il problema è che lui NON vuole cambiare e fare i diritti del condominio, ma vuole fare solo i suoi di condomino... di conseguenza ci butta la 1a convocazione..

Due sono le opzioni,

1. l'assemblea,

2. la via legale,

purtroppo non ce ne sono altre, per cui o trovate una maggioranza tale da revocare l'amministratore in assemblea anche fosse la 1° convocazione e nominate un successore oppure si deve adire a vie legali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×