Vai al contenuto
arod

Richiesta apertura cancello tra giardino proprietà esclusiva e parte comune condominiale

Buongiorno,

premetto che sono proprietario di un appartamento al piano terra, il cui giardino di mia proprietà (tutto interno al condominio) è confinante con il viale di ingresso condominiale.

Vorrei aprire un cancello che mi permetta l'acceso diretto al giardino senza passare per le scale di ingresso allo stabile.

Ho chiesto (ingenuamente) il permesso al condominio il quale mi ha negato la possibilità senza motivazioni.

Specifico che il regolamento non limita questi aspetti e non si viene a creare alcuna servitù a favore di terzi.

 

Successivamente spulciando sul forum e su internet ho scoperto che molte sentenze di cassazione si adattano perfettamente al mio caso ritenendo legittimo l'intervento senza l'autorizzazione del condominio.

 

Sapete se per il comune di Roma nella presentazione della SCIA è necessaria l'autorizzazione del condominio?

Volendo quindi intervenire, come dovrei procedere?🤔

Salve

credo che essenzialmente hai ragione; non ti elenco tutta una serie di situazioni che mi sembra tu abbia già valutato (tipo lettura regolamento e se contrattuale e altro) esempio leggi qui https://www.condominioweb.com/forum/quesito/apertura-cancello-tra-giardino-privato-e-condominiale-30256/

forse ti sei mosso ingenuamente se penso invece alla medesima tua necessità avuta da un conoscente con due genitori anziani e gravi problemi di deambulazione (l.104). In questo caso, il conoscente si era mosso nei confronti del condominio spiegandone i motivi e ricorrendo alla Legge n.13/89, chiedendo l'apertura di un piccolo cancello pedonale. Ci fù il diniego ma trascorsi i tempi dettati dalla stessa legge, fece queste modeste opere nell'arco di un paio di giorni premunendosi di tutti i permessi necessari redatti da un ingegnere (...rimozione di una modesta porzione di muretto di circa un metro per un altezza di 60 cm. e applicazione di due pilastrini metallici e cancelletto di materiale, disegni e fogge uguale a quanto esistente).

Se la situazione è similare, sentirei l'ufficio tecnico del tuo Municipio.

Spero di averti dato qualche indicazione in più.

Un saluto

ROI

P.S.: ulteriore lettura suggerita https://www.condominioweb.com/spostare-un-cancello-in-assenza-del-titolo-abilitativo-necessario-scia.1833

ciao

 

ai sensi dell'art. 1102 cod. civ. non te lo possono impedire, salvo evidenti problemi di estetica o che impedisca l'uso della porzione comune.. Per la demolizione del tratto di muretto tra la parte comune e la parte in uso esclusivo, solo per scrupolo invierei la comunicazione scritta al Comune almeno 15 gg. prima di iniziare l'intervento.

ciao

 

ai sensi dell'art. 1102 cod. civ. non te lo possono impedire, salvo evidenti problemi di estetica o che impedisca l'uso della porzione comune.. Per la demolizione del tratto di muretto tra la parte comune e la parte in uso esclusivo, solo per scrupolo invierei la comunicazione scritta al Comune almeno 15 gg. prima di iniziare l'intervento.

Non so se possa ancora esserti utile, nel dubbio, posto

https://www.condominioweb.com/i-muri-perimetrali-possono-essere-utilizzati-dai-condomini-solamente-per-trarre-utilita.1688

https://www.condominioweb.com/legittima-lapertura-di-un-varco-sul-muro-comune-se-non-crea-problemi.1021

Consultati con l'amministratore e verifica il regolamento condominiale se contrattualmente pone divieti in merito.

Caro concittadino, un saluto.

ROI

verificare se aggiornati (mi sembra di sì..)

http://www.architettiroma.it/professione/notizie/14825.aspx

quadro sinottico interventi edilizi

--link_rimosso--

×