Vai al contenuto
amm.ireneperugini

Revoca e nomina URGENTE :-/

CHIEDO SCUSA MA HO UNA CERTA URGENZA DI SAPERE UNA COSA... spero qualcuno mi possa aiutare...

Sono proprietaria di un'appartamento in un condominio dove dopo anni di mal contento finalmente la gente dovrebbe essere decisa nel cambiare... Mi hanno contattato visto che sono anche amministratrice di professione per chiedere il da farsi... al che io mi sono mobilitata mandando una raccomandata al amministratore attuale con le firme e i millesimi necessari per indire una riunione, come da prassi.

La risposta del amministratore attuale ala raccomandata è stata tramite telefonata, dove ha comunicato che lei nn ha nessuna intenzione di indire un altra riunione straordinaria per votare la revoca... come legge dice dopo 10 giorni gli inquilini sono liberi di muoversi convocando un'assemblea prendendo le varie decisioni.

DA QUI IL MIO DUBBIO DEVO FAR VOTARE LA REVOCA E POI LA NOMINA... O TIRANDOSI INDIETRO COME HA FATTO(L'amministratore attuale) è GIA REVOCATA E QUINDI POSSO PROCEDERE CON LA NOMINA??

È rimasto invariato il dispositivo dell'articolo 66, comma 1, delle disposizioni di attuazione del Codice civile, riguardo all'autoconvocazione da parte dei condòmini. Questi possono procedere se l'amministratore, la richiesta da almeno due condòmini che rappresentino almeno un sesto del valore dell'edificio, non ottemperi entro dieci giorni. Inoltre, l'assemblea – tanto ordinaria quanto straordinaria – può essere convocata su iniziativa di ciascun condomini. Non devi essere tu a mandare la richiesta all'amministratore in carica.

si lo so infatti nn è stata inviata da me io ho solo preparato le carte con i millesimi giusti ecc ecc... i 10 giorni sono passati pero essendo pure io proprietaria mi chiedevo: nel assemblea indetta dagli inquilini tra cui anche io, come dobbiamo procedere? fare prima la revoca con le votazioni del caso o basta la nuova nomina. GRAZIE

dovete convocare l'assemblea con all'ordine del giorno :

Revoca Amministratore;

Nomina nuovo Amministratore.

gia stato fatto gia fissata la data con i punti che hai elencato... voglio solo sapere visto che l'amministratore attuale si è rifiutato di indire la riunione che gli era stata richiesta come da C.C..... in riunione tra noi inquilini dove l'amministratore attuale nn ci sarà...

DOBBIAMO VOTARE E VERBALIZZARE PRIMA LA REVOCA CON LA MAGGIORANZA DEL CASO O POSSIAMOO PASSARE SUBITO ALLA NUOVA NOMINA?

certo, tanto la maggioranza rimane la stessa sia per revoca che per la nomina, (maggioranza degli intervvenuti e almeno la metà del valore dell'edificio).

Salve, potete mettere a verbale che si procede alla revoca dell'amministratore x e alla nomina del nuovo amministratore Y ecc e poi votate. Con una unica votazione avete sia revocato che nominato.

la convocazione dell'assemblea con all'ordine del giorno post 4, deve essere inviata a tutti i condomini ....😎

la convocazione dell'assemblea con all'ordine del giorno post 4, deve essere inviata a tutti i condomini ....😎

Mi correggo gli altri condomini sono per la maggior parte proprietari non inquilini, e cmq la richiesta di convocazione straordinaria e' stata controfirmata da alcuni proprietari.

Mi correggo gli altri condomini sono per la maggior parte proprietari non inquilini, e cmq la richiesta di convocazione straordinaria e' stata controfirmata da alcuni proprietari.

Beh, se la maggior parte dei condòmini sono proprietari e solo una piccola parte di condòmini sono inquilini allora è tutto OK, soprattutto perchè la richiesta di convocazione è stata controfirmata dai condòmini proprietari 🙂

Salve a tutti, nel nostro condominio non siamo contenti della gestione dell'attuale amministratore, in quanto si sono fatte richieste e solleciti di visionare la documentazione condominiale, con risposte parziali dei documenti ricevuti. Il 4 dicembre gli è stata inviata una raccomandata a.r. veloce di Richiesta assemblea straordinaria con OdG 1. Rendiconto consuntivo spese -2. Nomina e revoca amministratore- 3.Varie ed eventuali, senza però specificare nell'oggetto l'ex art.66 d.a.c.c. , però abbiamo specificato che se non avesse indetto assemblea straordinari entro 10 giorni avremmo provveduto noi condomini ad autoconvocarci, in quanto non ha ancora presentato il consuntivo di spesa oltrepassando i previsti 180 giorni dalla chiusura della gestione - Il riscaldamento è stato chiuso il 15 aprile e noi il 6/12 riceviamo la convocazione d'assemblea per il 12 dicembre con racc. a mano, datata 30 novembre . Preciso inoltre che la raccomandata a mano è stata consegnata il 6 dicembre di sabato, con convocazione il 12 dicembre e domando: Ma dei 5 giorni antecedenti la convocazione , qualora ci sono di mezzo il sabato 6/12 , la domenica 7/12 e lunedì 8/12 festivo, ne rimangono solo 3 giorni (martedì 9/12 , merc.10/12 e giov. 11/12) per prenotare appuntamento e visionare la documentazione condom. pertanto la convocazione d'assemblea è valida? Come è possibile deliberare senza visionare tutta la documentazione condom. per una regolare procedura di approvazione di bilancio? Inoltre diversi condòmini vogliono revocarlo e nella sua convocazione nell'OdG non cc'è la Nomina/Revoca amministrat. (forse perché si avvale della nuova Riforma del condominio in cui l'amministratore è nominato per 1 anno e la legge prevede il tacito rinnovo fino al 2° anno ? Ma cmq non dovrebbe essere almeno confermato? Se ci fosse la maggioranza si può revocare anche se non è inserito nell'OdG? . Grazie mille per i chiarimenti e buona settimana a tutti

Salve a tutti, nel nostro condominio non siamo contenti della gestione dell'attuale amministratore, in quanto si sono fatte richieste e solleciti di visionare la documentazione condominiale, con risposte parziali dei documenti ricevuti. Il 4 dicembre gli è stata inviata una raccomandata a.r. veloce di Richiesta assemblea straordinaria con OdG 1. Rendiconto consuntivo spese -2. Nomina e revoca amministratore- 3.Varie ed eventuali, senza però specificare nell'oggetto l'ex art.66 d.a.c.c. , però abbiamo specificato che se non avesse indetto assemblea straordinari entro 10 giorni avremmo provveduto noi condomini ad autoconvocarci, in quanto non ha ancora presentato il consuntivo di spesa oltrepassando i previsti 180 giorni dalla chiusura della gestione - Il riscaldamento è stato chiuso il 15 aprile e noi il 6/12 riceviamo la convocazione d'assemblea per il 12 dicembre con racc. a mano, datata 30 novembre . Preciso inoltre che la raccomandata a mano è stata consegnata il 6 dicembre di sabato, con convocazione il 12 dicembre e domando: Ma dei 5 giorni antecedenti la convocazione , qualora ci sono di mezzo il sabato 6/12 , la domenica 7/12 e lunedì 8/12 festivo, ne rimangono solo 3 giorni (martedì 9/12 , merc.10/12 e giov. 11/12) per prenotare appuntamento e visionare la documentazione condom. pertanto la convocazione d'assemblea è valida? Come è possibile deliberare senza visionare tutta la documentazione condom. per una regolare procedura di approvazione di bilancio? Inoltre diversi condòmini vogliono revocarlo e nella sua convocazione nell'OdG non cc'è la Nomina/Revoca amministrat. (forse perché si avvale della nuova Riforma del condominio in cui l'amministratore è nominato per 1 anno e la legge prevede il tacito rinnovo fino al 2° anno ? Ma cmq non dovrebbe essere almeno confermato? Se ci fosse la maggioranza si può revocare anche se non è inserito nell'OdG? . Grazie mille per i chiarimenti e buona settimana a tutti

Per quanto riguarda la convocazione sono sufficienti 5 giorni utili di calendario e non lavorativi per cui, se consegnata il 6 dicembre, la convocazione è valida.

Avendo poi firmato una raccomandata a mano datata 30 novembre non aprirei ulteriori polemiche.

 

La visione della documentazione condominiale (fatture, estratti conto, quietanze di pagamento...) è possibile richiederla durante l'assemblea.

Se l'amministratore non avrà con se la documentazione o non vi permetterà di visionarla in assemblea, potrete non approvare il consuntivo specificandone la motivazione nel verbale.

 

In tema di condominio, la mancata disponibilità della documentazione contabile in sede di approvazione del consuntivo da parte dei condomini comporta la violazione, da parte dell'amministratore, dell'obbligo di rendiconto e la conseguente invalidità della delibera di approvazione.

(Cassazione Civile, sez. II, 08-08-2003, n. 11940)

Per quanto riguarda la nomina dell'amministratore, non avendo lo stesso convocato un'assemblea con uno dei punti da voi richiesti, trascorsi i 10 giorni dalla data della vostra richiesta (4 dicembre), potrete autoconvocarvi per discutere l'unico punto per cui l'amministratore non ha convocato l'assemblea e cioè "nomina amministratore".

Se intendete sostituire l'amministratore andate preparati all'assemblea da voi autoconvocata in un qualsiasi luogo.

Riunitevi prima informalmente e scegliete il nuovo professionista facendovi aiutare da lui a stilare il verbale, magari invitandolo all'assemblea che potrà essere convocata anche presso il suo studio.

Non è necessario invitare e/o inviare la convocazione al vecchio amministratore.

Una volta nominato il nuovo amministratore sarà lo stesso a contattare il vecchio per il passaggio di consegne, comunicando la nuova nomina.

×