Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
vincenzo081

Revoca delibera rifacimento terrazzo con ondo di accantonamento e poi successivamente

Salve,

Due anni fa fù deliberato il rifacimento (impermeabilzzazione) di un terrazzo condominiale e sulla scorta di un preventivo di una azienda fù deliberato l'emissione di bollette straordinarie per il relativo fondo. Lo scorso novembre tale delibera fù revocata poichè in difetto di un tecnico progettista e quindi di computo metrico e nella stessa è stato nominato il tecnico. Nell'assemblea della scorsa settimana il tecnico ha presentato il computo metrico che è stato approvato e anche il preventivo della nuova ditta, e l'assemblea ha nuovamente deliberato di emettere le bollette straordinarie. Poichè due anni fa sono stato tra i pochi a concorrere allo stesso fondo , l'amministratore mi sta chiedendo nuovamente i soldi . E' lecita la richiesta dell'amministratore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono quote che si vanno ad aggiungere a quelle versate al fine di avere la somma necessaria al pagamento dei lavori?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No quanto versato due anni addietro (e poi revocato) è maggiore della quota parte che sarà corrisposta alla ditta per l'esecuzione dei lavori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In tal caso, logica vuole che si debba attingere dal fondo creato precedentemente che dovrebbe risultare nello stato patrimoniale dello scorso anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

il vecchio fondo risulta nello stato patrimoniale, poichè abbiamo concorso in pochi a tale fondo, dopo la revoca è stato rideliberato l'emissione di bollette straordinarie , a mio parere dopo la revoca l'ammistratore avrebbe dovuto restituirmi la quota parte del fondo, e adesso ripagare per lo stesso lavoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
il vecchio fondo risulta nello stato patrimoniale, poichè abbiamo concorso in pochi a tale fondo, dopo la revoca è stato rideliberato l'emissione di bollette straordinarie , a mio parere dopo la revoca l'ammistratore avrebbe dovuto restituirmi la quota parte del fondo, e adesso ripagare per lo stesso lavoro

Certo, faccia presente l'errore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il nuovo amministratore dovrebbe avere ben chiara la situazione patrimoniale nonché lo stato dei versamenti. È illogico che chieda altre quote a chi le ha già versate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

l'amministratore è sempre lo stesso, il problema che ha speso i soldi del vecchio fondo (all'insaputa dei condomini titolari del fondo) per altre cose e non ha adesso la copertura per i lavori.Sulle mie ricevute versate ho le giuste diciture.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
l'amministratore è sempre lo stesso, il problema che ha speso i soldi del vecchio fondo (all'insaputa dei condomini titolari del fondo) per altre cose e non ha adesso la copertura per i lavori.Sulle mie ricevute versate ho le giuste diciture.

ha mischiato le cose ... e non doveva farlo

ora deve chiedere i soldini per le cose di cui ha attinto ai soldini del fondo così da ripristinarlo; cosa che non ha fatto quando andava fatta.

eventualmente deve chiedere somme in aggiunta se il preventivo è variato in più.

 

oppure come dici tu, l'assemblea avrebbe dovuto deliberare la restituzione del fondo a chi aveva partecipato e adesso si sarebbe potuto richiedere l'intero fondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

paradossalmente sul vecchio fondo (scomparso) mi trovo in accredito rispetto al nuovo preventivo,

l'assembela revocò a novembre scorso la prima delibera (con la quale ho costituito la quota parte di fondo) senza specificare la restituzione del fondo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nella situazione patrimoniale, nel momento della costituzione del fondo cassa con la riscossione di tutti i versamenti, fra i titoli del passivo individueremmo il fondo cassa speciale ed una somma di eguale importo nella cassa fra le voci dell’attivo .

Poichè nel corso della gestione per spese impreviste o per morosità di condomini è venuta e meno la provvista finanziaria per effettuare i pagamenti di beni e servizi, l’amministratore ha utilizzato irregolarmente somme presenti nella cassa generale del condominio utilizzando somme destinate ai lavori straordinari presenti nell’apposito fondo creato, consapevole che avrebbe ricostituito la somma utilizzata nell’esercizio successivo con l’inserimento nell’attivo di un eguale credito verso condomini.

Pertanto nella situazione patrimoniale al termine della gestione avremmo nel passivo il fondo speciale e nell’attivo un eguale importo presente in parte nella cassa e in parte come credito verso condomini.

In tal caso non dovrebbero essere richieste ulteriori somme per i lavori straordinari, ma riscossi i crediti verso i condomini morosi.

Se invece l’amministratore ha utilizzato in maniera definitiva una parte o tutto il fondo di riserva per il pagamento di beni e servizi, contabilmente dovrebbe risultare una analoga entrata nel conto di gestione oltre ai versamenti ordinari dei condomini.

La suddetta somma non sarebbe richiesta come credito dei condomini nell’attivo della situazione patrimoniale e si registrerebbe una analoga diminuzione del fondo speciale nel passivo.

In questo caso i condomini dovranno versare le somme che risultano dalla differenza fra le spese necessarie per i lavori e le quote residue di fondo cassa speciale successive al suo smobilizzo parziale.

Pertanto, se l’amministratore non fornisce chiarimenti sul suo operato e sulla situazione contabile del condominio, non puoi affermare che il fondo cassa speciale è scomparso ed affermare con certezza che la somma depositata nel fondo speciale di tua competenza sia superiore alla quota a te spettante in seguito alla ripartizione della nuova spesa deliberata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

l'amministratore nel bilancio in questione riporta soltanto la situazione patrimoniale "per la sola gestione ordinaria" e i soldi versati due anni fa per la costituzione del primo fondo risultano nel "riepilogo delle entrate e delle uscite"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo con quanto detto da sergio in #9.

A questo punto, considerando che tutti siete coinvolti, suggerirei di prendere posizione chiedendo apposita assemblea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×