Vai al contenuto
adrobe

Revoca amministratore: interruzione assemblea?

Nella scorsa riunione di condominio, avendo la maggioranza disposto al primo punto la revoca dell'amministratore, quest'ultimo, anche appoggiato dalla minoranza che lo aveva sostenuto, ha interrotto la riunione con la relativa discussione degli ulteriori punti all'odg, demandandoli ad una futura assemblea indetta dal nuovo amministratore. E' lecito questo comportamento? Il codice del Condominio come si esprime a riguardo? Grazie

Se non avete deliberato nulla dovete per forza fare una nuova riunione.

Non era suo compito nè diritto interrompere l'assemblea!

Qui purtroppo ha giocato l'inesperienza dei condomini e soprattutto del presidente che avrebbe potuto tranquillamente proseguire lo svolgimento dell'assemblea anche senza la presenza fisica dell'amministratore. Poi è chiaro che tutto sarebbe dipeso dalla capacità dei presenti di gestire l'assemblea e dalle maggioranze presenti.

Le argomentazioni poste JOSEFAT e viburno mi sembrano in contrasto...

E comunque, nel momento in cui si dispone la revoca dell'amministratore, quest'ultimo è autorizzato a lasciare l'assemblea?

Una volta approvata la revoca dell'amministratore,quest'ultimo può anche lasciare l'assemblea. I presenti potranno comunque proseguire la riunione con l'esame dei punti posti all'o.d.g.

L'assemblea può svolgersi anche senza la presenza fisica dell'amministratore che è anche libero di non presenziare...

il fatto che lui abbia interrotto l'assemblea non significava nulla...poteva continuare con il presidente si assemblea che digire le operazioni (e non può mai essere l'amministratore) e il segretario che redige il verbale...

l'amministratore revocato rimane in prorogatio...nel senso che rimane in carica fino a nuova nomina e potrà formalizzare solo gli atti necessari al mantenimento del condominio...

L'assemblea può svolgersi anche senza la presenza fisica dell'amministratore che è anche libero di non presenziare...

il fatto che lui abbia interrotto l'assemblea non significava nulla...poteva continuare con il presidente si assemblea che digire le operazioni (e non può mai essere l'amministratore) e il segretario che redige il verbale...

l'amministratore revocato rimane in prorogatio...nel senso che rimane in carica fino a nuova nomina e potrà formalizzare solo gli atti necessari al mantenimento del condominio...

Ok, ma se con la revoca del vecchio amministratore c'è la contestuale nomina del nuovo, è possibile la prosecuzione dell'assemblea anche in assenza di quest'ultimo?

N.B. quando chiedo se è possibile, intendo ovviamente sapere se esistono norme precise a riguardo...

Assolutamente si...

l'amministratore NON è mai necessario in un'assemblea...l'assemblea è l'espressione delle volontà dei condomini e l'amministratore è il mero esecutore materiale delle stesse.

Pertanto in un'assemblea è possibile revocare l'amministratore X e contestualmente nominare l'amministratore Y evitando il periodo di prorogatio...al termine della stessa l'amm Y richiederà all'amm X la documentazione e sarà responsabilie delle delibere...

Certo che è possibile, poteva tranquillamente continuare con il Presidente ed i condomini presenti.

OK, grazie. Credo comunque che, nel caso di specie che si è verificato, l'assemblea non sarebbe comunque potuta proseguire, perché alla revoca del vecchio amministratore diversi condomini erano comunque decisi ad interrompere ed abbandonare l'assemblea. Credo quindi che a quel punto sarebbe mancato il numero legale di presenti necessario per proseguire.

dipende....una volta che l'assemblea è validamente costituita (e si fa all'inizio) la stessa prosegue...un altro discorso è la possibilità di deliberare conn i millesimi richiesti nel caso in cui alcuni condomini lascino l'assemblea...

la validità della costituzione è iniziale e se l'amm è stato revocato vuol dire che l'assemblea era valida...

se rimanevano almeno 333 millesimi si potevano magari prendere lacune decisioni ordinarie...

questo però non lo so...

Ma il nuovo amministratore lo avete nominato o no?

Se non lo avete nominato vi ritrovate comunque il vecchio che, sapendo come gira il fumo, chissà quando indirà la prossima assemblea!

si. è stato nominato, solo che volevo che si deliberasse subito sugli altri punti all'odg.

Ma come avete fatto a nominarlo se aveva 300 millesimi?

l'assemblea, come detto, poteva cmq proseguire...

Ma come avete fatto a nominarlo se aveva 300 millesimi?

QUOTE]

 

ti confondi con altra discussione!!!!

×