Vai al contenuto
edge75

Revoca amministratore e revisione conti

Buonasera, spero possiate aiutarmi.

Nel nostro condominio abbiamo un sacco di problemi con l'attuale amministratore (non saremo i primi né gli ultimi penso).

In tutto il 2013 ancora non è stata fatta l'assemblea per la rendicontazione del 2012 e l'approvazione del preventivo 2013.

In data 17 settembre ho inviato una raccomandata A/R all'amministratore chiedendo di poter avere le copie dei documenti giustificativi delle spese e degli estratti conto del biennio 2012-2013 e non ho ricevuto neanche risposta

In più ultimamente sono venuti fuori dei problemi con le canne fumarie (che ora non sto a riportare) su cui dobbiamo discutere e intervenire con una certa urgenza

Stufi della situazione, lo scorso 18 settembre, insieme ad altri 5 condomini (in tutto siamo 16), per un totale di 406, 90 millesimi abbiamo inviato un'altra raccomandata A/R all'amministratore chiedendo di fare un'assemblea con il seguente ordine del giorno:

1) Conferma o revoca incarico amministratore

2) Presentazione ed approvazione bilancio consuntivo 2012

3) Presentazione bilancio preventivo 2013

4) Presentazione bilancio preventivo 2014

5) Riparazione canne fumarie

6) Varie ed eventuali

 

Trascorsi i 10 giorni di legge l'amministratore non si è neanche fatto sentire e solo su nostre telefonate ha promesso date di assemblea puntualmente disattese.

Finalmente arriva la convocazione per il prossimo venerdì 8 novembre e all'odg ci sono solo 2 punti:

1) Riparazione canne fumarie

2) Comunicazioni dell'Amministratore

 

Ora volevo chiedervi un po' di cose.

1) L'OdG non doveva rispecchiare quello della raccomandata che gli abbiamo inviato?

2) Non è comunque obbligato a presentare il bilancio 2012 entro la fine di quest'anno (so che con la nuova riforma c'è un limite di 180 giorni ma essendo entrata in vigore il 18 giugno non so quali sono i termini per quest'anno)?

3) Possiamo far modificare l'OdG all'inizio dell'assemblea prima di iniziare tute le discussioni?

4) Siccome non siamo sicuri che i conti siamo tutti a posto e non vorremmo mettere un nuovo amministratore senza essere sicuri che questo vecchio non lasci "buchi" di bilancio, qual è la prassi da seguire?

5) Possiamo non pagare il compenso dell'amministratore per il 2012 (consuntivo mai presentato e approvato in assemblea) e per il 2013 (preventivo mai presentato) riservandoci di far controllare prima la situazione amministrativa del condominio al nuovo amministratore?

 

Scusate le tante domande ma siamo in una situazione di empasse da cui vorremmo toglierci al più presto e non sappiamo quali sono le norme.

Potete aiutarci per favore?

 

Grazie per la vostra disponibilità

Peccato che sei lontano da me perché ultimamente mi sto dedicando ad un'altra attività che è il "rompiscatole condominiale" recandomi nelle assemblee dei presunti colleghi (a quelli bravi e onesti e inutile che ci vada) e contestandogli le cose direttamente, e ti dico che la cosa sta funzionando e anche moto bene dalle nostre parti.

 

Rispondendo alla tua di dico che:

1) Esatto, visto che ha disatteso la vostra richiesta potete autoconvocarvi per decidere di revocargli il mandato, mandando di fatto deserta la sua convocazione.

2) No, se il vostro regolamento non dispone nulla

3) No, meglio se fate come ti ho detto al punto 1

4) Dovete solo trovare un amministratore che capisca la materia e sia in grado di ricostruire la vostra situazione. Se vi incaricate voi di fare questa ricostruzione potreste non capire la situazione effettiva (non è un'offesa, è solo una constatazione di fatto in base all'esperienza)

5) E' un terreno minato quello dove vorreste andare perché in fin dei conti lui è comunque stato responsabile sia civile che penale nel vostro condominio e soprattutto alcuni compiti previsti dalla legge li ha fatti (anche se non tutti)

Se vuoi venire a fare il rompiscatole venerdì sera vieni pure... ti ospito a casa mia! 😉

×