Vai al contenuto
Luc14

Revoca - ai fornitori se l'amministratore è in regola

Salve volevo sapere se un condomino può chiedere ai fornitori se l'amministratore è in regola con i pagamenti , e se è possibile revocare un amministratore dimissionario da sei mesi

Salve volevo sapere se un condomino può chiedere ai fornitori se l'amministratore è in regola con i pagamenti , e se è possibile revocare un amministratore dimissionario da sei mesi
Chiedere ai fornitori è lecito e nulla lo vieta, comunque sarebbe molto meglio controllare il registro di contabilità e/o il C/C in custodia all'amministratore.

L'amministratore dimissionario si può revocare in assemblea nominando un altro amministratore, c'è da chiedersi, questo amministratore dimissionario ha convocato un'assemblea con all'OdG "dimissioni amministratore e nomina successore"? Se SI perchè i condomini non hanno nominato un altro amministratore?

Comunque in tutti i casi sino a che non sarà nominato un altro amministratore questo sarà in proroga

È stato scoperto che molti fornitori che risultavano saldati nel bilancio in realtà non hanno avuto soldi, lui non da la documentazione richiesta dai condomini. Per l'assemblea ne ha fatte 2 in una si è inventato un vizio di convocazione ed è saltata la seconda i condomini avevano chiesto dei documenti da esibire in sede assembleare ma lui non ha ottemperato dicendo che aveva bisogno di altro tempo per fare quanto richiesto dai condomini.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Quindi siccome ho il sospetto che lui stia cercando di riconquistare la maggioranza per farsi rinominare volevo sapere se era possibile revocarlo giudizialmente

È stato scoperto che molti fornitori che risultavano saldati nel bilancio in realtà non hanno avuto soldi, lui non da la documentazione richiesta dai condomini. Per l'assemblea ne ha fatte 2 in una si è inventato un vizio di convocazione ed è saltata la seconda i condomini avevano chiesto dei documenti da esibire in sede assembleare ma lui non ha ottemperato dicendo che aveva bisogno di altro tempo per fare quanto richiesto dai condomini.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Quindi siccome ho il sospetto che lui stia cercando di riconquistare la maggioranza per farsi rinominare volevo sapere se era possibile revocarlo giudizialmente

Ricorrere al Giudice è possibile se ci sono delle irregolarità, già non mostrare le documentazioni è una irregolarità, ma secondo me ad evitare spese e tempi che potrebbero essere lunghi forse è meglio procedere con la revoca assembleare nominando un altro amministratore perciò, voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG “nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)

Abbiamo già fatto richiesta e lui non ha ottemperato abbiamo autoconvocato e lui si è inventato un vizio di convocazione mi spiego meglio ha chiesto ad un condomino suo amico di venire in assemblea e dichiarare di non aver ricevuto la convocazione

Allora non c'e' nessun vizio di convocazione visto che la presenza sana il vizio . 🙂

Abbiamo già fatto richiesta e lui non ha ottemperato abbiamo autoconvocato e lui si è inventato un vizio di convocazione mi spiego meglio ha chiesto ad un condomino suo amico di venire in assemblea e dichiarare di non aver ricevuto la convocazione
Se era venuto in assemblea il condomino aveva sanato l'eventuale mancata convocazione sanando il vizio, questo condomino per far invalidare il deliberato avrebbe dovuto impugnare e rivolgersi all'Autorità Giudiziaria iniziando dalla mediazione con l'assistenza di un legale, avete perso una grossa occasione, comunque potete ritentare nuovamente.
×