Vai al contenuto
stefford

Revisione tabelle millesimali - per la revisione delle tabelle sono necessari 500 millesimi, è corretto?

Salve a tutti. Nel condominio che amministro da pochi mesi, i box interrati sono stati costruiti successivamente al palazzo, sono forniti di acqua, ma non hanno i millesimi della tabella relativa all'autoclave. Inoltre un tabacchino si è ampliato. Per la revisione delle tabelle sono necessari 500 millesimi, è corretto? Le spese sono a carico solo dei proprietari dei box e del tabacchino o si ripartiscono tra tutti i condomini? Grazie mille!

Se c'è stato un ampliamento superiore a 1/5 le T.M. possono essere rivista, non c'è nessun obbligo e la loro approvazione è con la maggioranza qualificata.

Ma come si è ampliato il tabacchino?

Se c'è stato un ampliamento superiore a 1/5 le T.M. possono essere rivista, non c'è nessun obbligo e la loro approvazione è con la maggioranza qualificata.

Ma come si è ampliato il tabacchino?

Il vecchio amministratore per non rifare le tabelle ha aggiunto al tabacchino 6,57 millesimi, in base al calcolo che ha fatto lui, praticamente ha preso una stanza di un locale che ha accanto...

E qui che volevo arrivare, quindi le T.M., non devono essere rifatte in quanto ha inglobato millesimi già esistenti.

A questo punto ti serve l'unanimità per farle, anche perchè non esistenti e non sono obbligatorie per la ripartizione delle spese.

E qui che volevo arrivare, quindi le T.M., non devono essere rifatte in quanto ha inglobato millesimi già esistenti.

A questo punto ti serve l'unanimità per farle, anche perchè non esistenti e non sono obbligatorie per la ripartizione delle spese.

E per quanto riguarda i box che non hanno i millesimi dell'autoclave?

Sarebbe giusto cambiarle per una corretta ripartizione, ma serve l'unanimità, a meno che la rettifica o modifica in conseguenza di errori o di mutamenti nelle condizioni dell’edificio che alterino per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino e basta la maggioranza qualificata.

Sarebbe giusto cambiarle per una corretta ripartizione, ma serve l'unanimità.

Quindi se la variazione è inferiore ad 1/5 serve l'unanimità, se superiore 500 millesimi giusto?

Si, leggiti l'art. 69 d.a.c.c.

Si l'ho letto ma non ho capito questo punto: "Ai soli fini della revisione dei valori proporzionali espressi nella tabella millesimale allegata al regolamento di condominio ai sensi dell'articolo 68, può essere convenuto in giudizio unicamente il condominio in persona dell'amministratore. Questi è tenuto a darne senza indugio notizia all'assemblea dei condomini. L'amministratore che non adempie a quest'obbligo può essere revocato ed è tenuto al risarcimento degli eventuali danni".

Se un condomino cambia i millesimi del suo appartamento, l'amministratore deve darne notizia all'assemblea, è corretto? In caso contrario può essere revocato.

Significa che se non si raggiungono le maggioranze, anche un solo condomino, che abbia interesse a far modificare i millesimi, può ricorrere al giudice e in tal caso, il condominio sarà convenuto nella persona dell'amministratore (senza quindi bisogno di notificare l'atto a tutti i condomini) il quale è poi tenuto a informare subito i condòmini della causa indetta per la revisione dei millesimi. Se non lo fa, può essere revocato per giusta causa con richiesta di risarcimento del danno.

Significa che se non si raggiungono le maggioranze, anche un solo condomino, che abbia interesse a far modificare i millesimi, può ricorrere al giudice e in tal caso, il condominio sarà convenuto nella persona dell'amministratore (senza quindi bisogno di notificare l'atto a tutti i condomini) il quale è poi tenuto a informare subito i condòmini della causa indetta per la revisione dei millesimi. Se non lo fa, può essere revocato per giusta causa con richiesta di risarcimento del danno.

Grazie mille per l'aiuto!

×