Vai al contenuto
Paoluciana

Revisione caldaia: quote di pagamento

Buongiorno. A fine dicembre scade il contratto di un inquilino che è in affitto in una mia proprietà. L'inquilino ha regolarmente pagato la revisione della caldaia nel gennaio 2015 (allo scadere della data d'installazione). Poiché ora se ne va un mese prima della nuova revisione, a chi spetta la revisione che andrà fatta nel gennaio 2016? Dopo tutto l'inquilino ha utilizzato la caldaia i primi mesi freddi del 2015 e la utilizzerà anche nei mesi invernali di quest'anno.

 

Grazie. Paolo.

Secondo il mio parere se l'inquilino se ne va prima della scadenza non deve più nulla in quanto la revisione spetterà, per l'anno a venire, a chi userà la caldaia, ovvero la revisione viene effettuata per continuare ad usare il bene e non perchè lo si è usato.

Faccio un esempio pratico, all'acquisto della caldaia non serve effettuare la revisione perchè da nuova si può usare fino a scadenza ovvero fino alla prossima revisione che attesterà la normalità e si potrà utilizzare la caldaia fino a scadenza delle revisione.

Grazie Tullio. In effetti è un ragionamento logico, ma si potrebbe obiettare che la prima revisione in assoluto è stata pagata da chi ha usato la caldaia, e così via... Comunque, sai se c'è qualche norma che disciplina la questione.

Tratto da DPR 412/93 e s.m.e.i.

art. 1 - Definizioni - 1. Ai fini dell'applicazione del presente regolamento si intende:

h) per «manutenzione ordinaria dell'impianto termico», le operazioni specificamente previste nei libretti

d'uso e manutenzione degli apparecchi e componenti che possono essere effettuate in luogo con strumenti ed attrezzature di corredo agli apparecchi e componenti stessi e che comportino l'impiego di attrezzature e di materiali di consumo d'uso corrente;

art. 11 - Esercizio e manutenzione degli impianti termici e controlli relativi.

c.2. Nel caso di unità immobiliari dotate di impianti termici individuali la figura dell'occupante, a qualsiasi

titolo, dell'unità immobiliare stessa subentra per la durata dell'occupazione, alla figura del proprietario,

nell'onere di adempiere agli obblighi previsti dal presente regolamento e nelle connesse responsabilità

limitatamente all'esercizio, alla manutenzione dell'impianto termico ed alle verifiche periodiche di cui al

comma 12.

La manutenzione ordinaria, quindi è annuale e la paga l'occupante a qualsiasi titolo, così come le verifiche periodiche.

Se parliamo di revisione, però, penso sempre alla mia auto...

Grazie Tullio. In effetti è un ragionamento logico, ma si potrebbe obiettare che la prima revisione in assoluto è stata pagata da chi ha usato la caldaia, e così via... Comunque, sai se c'è qualche norma che disciplina la questione.
La prima revisione in assoluto serve per proseguire ad usare la caldaia sino alla prossima revisione, e non per il trascorso.

Non so se ci sono delle norme specifiche, io penso secondo logica.

×