Vai al contenuto
Condominiomichele

Retribuzione oneri vari

vi  chiedo per cortesia di aiutarmi a capire meglio il mio consuntivo di spesa (il quale non mi sembra molto chiaro), dunque è normale che oltre alla  retribuzione l’ amministratore faccia pagare ai condomini:

1) spese di gestione (toner, carta, ecc)

2) spese per protocolli amministrativi , di cui spese postali  invio convocazioni assemblea ordinaria –(premesso che le convocazioni le consegna direttamente il portinaio e non sono mai spedite per via postale), spese per fotocopie riguardo alla convocazione assemblea condominiale molto alte

3) Certificazioni unica Agenzia delle entrate (dichiarazione precompilata  relativa ai redditi dell’anno precedente € …

4)pagamento per  legge di stabilità 2017 – provvedimento agenzia delle entrate  n. 19969/17

5)  prestazione professionale  di cui gestione piattaforma informatica software escluso licenza d’uso €…., + amministrazione condominiale €….,

6) adempimento obbligatori legge 220/2012

7) Comunicazione anagrafe tributario  :  amministrazione condominiale €----- + fattura dell’intermediario  per comunicazione all’anagrafe tributaria

8) Spese bancarie molto alte inclusive per la stampa ed invio dei mav

grazie mille

Condominiomichele dice:

2) spese per protocolli amministrativi , di cui spese postali  invio convocazioni assemblea ordinaria –(premesso che le convocazioni le consegna direttamente il portinaio e non sono mai spedite per via postale), spese per fotocopie riguardo alla convocazione assemblea condominiale molto alte

per addebitare costi postali, deve avere le ricevute relative, senza, ovviamente non puo' addebitare nulla; le fotocopie teoricamente dovrebbero essere comprese nei costi di cancelleria, ma ognuno gestisce tali voci come crede

 

Condominiomichele dice:

Certificazioni unica Agenzia delle entrate (dichiarazione precompilata  relativa ai redditi dell’anno precedente €

Questa voce riguarda l'adempimento relativo al pagamento delle ritenute a professionisti e manutentori del condomìnio; è da fare una volta l'anno ed è seguito anche da altra dichiarazione che è il 770. La dichiarazione precompilata con la certificazione unica non c'entra nulla.

 

Condominiomichele dice:

4)pagamento per  legge di stabilità 2017 – provvedimento agenzia delle entrate  n. 19969/17

E' descritto male, ma comunque si tratta della "comunicazione per le spese di ristrutturazione" che sono da inviare da parte dell'amministratore all'Agenzia entrate nel caso in cui nell'anno si siano poste in essere delle manutenzioni straordinarie che diano diritto alla detrazione d'imposta.

Condominiomichele dice:

 prestazione professionale  di cui gestione piattaforma informatica software escluso licenza d’uso €…., + amministrazione condominiale €….,

Questa voce riguarda il sito condominiale, che presumo abbiate e spero che vi serva per consultare i documenti messi a disposizione dall'amministrazione.

 

Condominiomichele dice:

adempimento obbligatori legge 220/2012

Be'....questa voce dovrebbe riguardare gli adempimenti tipici dell'amministratore previsti dall'art. 1130 del codice civile; la legge 220/12 è quella che "riforma" gli articoli del codice civile che riguardano il condomìnio. Se la mia ipotesi è corretta, questi adempimenti dovrebbero rientrare in quella che hai definito "retribuzione" dell'amministratore, cioè dovrebbero essere il suo compenso.

Condominiomichele dice:

Comunicazione anagrafe tributario  :  amministrazione condominiale €----- + fattura dell’intermediario  per comunicazione all’anagrafe tributaria

Non ho idea di cosa possa aver inviato all'anagrafe tributaria il vostro amministratore, salvo che non abbia inviato la variazione per il cambio di amministratore, altrimenti all'anagrafe tributaria non c'è nulla da comunicare, normalmente.

Condominiomichele dice:

Spese bancarie molto alte inclusive per la stampa ed invio dei mav

Le spese bancarie dovrebbero essere inserite nel bilancio come i costi di luce, acqua, manutenzioni......cioè non riguardano il compenso dell'amministratore, ma sono spese generali.

 

Ovviamente, tali voci, in buona parte, dovevano essere indicate nel preventivo di spesa comunicato prima della sua nomina; se così fosse, non ha fatto altro che addebitarvi quanto pattuito.

Condominiomichele dice:

il mio consuntivo di spesa (il quale non mi sembra molto chiaro)...

Il vantaggio di saper scrivere bene è proprio di scrivere in una maniera così complicata da far desistere dal leggere per cercare di capire.

 

Avete mai pensato di fare come si fa all'ipermercato (io l'ho visto fare davvero) quando la cifra pagata vi sembra alta e l'addetto all'assistenza cliente, scontrino alla mano, va fa vedere ad uno ad uno il prodotto segnato?

 

Andate dall'amministratore e fatevi chiarire tutto in maniera semplice, separando i compensi dalle spese vive.

In quest modo capirete quali sono i costi effettivi e quanto è il compenso totale dell'amministratore rispetto al lavoro svolto.

  • Mi piace 1
Leonardo53 dice:

Andate dall'amministratore e fatevi chiarire tutto in maniera semplice

Eccosi' la prossima volta non scrivo tanto! 😂

  • Haha 1
Condominiomichele dice:

vi  chiedo per cortesia di aiutarmi a capire meglio il mio consuntivo di spesa (il quale non mi sembra molto chiaro), dunque è normale che oltre alla  retribuzione l’ amministratore faccia pagare ai condomini:

1) spese di gestione (toner, carta, ecc)

2) spese per protocolli amministrativi , di cui spese postali  invio convocazioni assemblea ordinaria –(premesso che le convocazioni le consegna direttamente il portinaio e non sono mai spedite per via postale), spese per fotocopie riguardo alla convocazione assemblea condominiale molto alte

3) Certificazioni unica Agenzia delle entrate (dichiarazione precompilata  relativa ai redditi dell’anno precedente € …

4)pagamento per  legge di stabilità 2017 – provvedimento agenzia delle entrate  n. 19969/17

5)  prestazione professionale  di cui gestione piattaforma informatica software escluso licenza d’uso €…., + amministrazione condominiale €….,

6) adempimento obbligatori legge 220/2012

7) Comunicazione anagrafe tributario  :  amministrazione condominiale €----- + fattura dell’intermediario  per comunicazione all’anagrafe tributaria

😎 Spese bancarie molto alte inclusive per la stampa ed invio dei mav

grazie mille

... avete forse nominato l'amministratore che ha presentato l'importo per il compenso più basso tra tutti ?

 

se è così, alcune di queste voci potrebbero essere un "arrotondamento" del suo compenso.

 

😎

  • Mi piace 1
Danielabi dice:

Eccosi' la prossima volta non scrivo tanto!

OPS! 

Non volevo sminuire la tua spiegazione ma così come spiego in maniera semplice ai miei colleghi condòmini le spese di cui non riscono a capire di cosa si tratta, allo stesso modo mi faccio spiegare in maniera semplice dai miei fornitori ogni singola spesa.

Per fare un esempio, se mi ritrovo una fattura di un ascensorista o si un tecnico dell'autoclave che mi scrive un elenco di cose che non capisco, chiedo dettagliatamente in cosa consiste il nome del ricambio indicato in fattura.

Leonardo53 dice:

OPS! 

Non volevo sminuire la tua spiegazione ma così come spiego in maniera semplice ai miei colleghi condòmini le spese di cui non riscono a capire di cosa si tratta, allo stesso modo mi faccio spiegare in maniera semplice dai miei fornitori ogni singola spesa.

Per fare un esempio, se mi ritrovo una fattura di un ascensorista o si un tecnico dell'autoclave che mi scrive un elenco di cose che non capisco, chiedo dettagliatamente in cosa consiste il nome del ricambio indicato in fattura.

Ma hai ragione!!!!! 👍 no problem!

Vediamo solo se Michele ha altro da chiedere.

 le mie domande erano per farmi spiegare  da chi ne sa più di me,  e per chiare i mie dubbi , come detto da Leonardo53 andrò a chiedere informazione più dettagliata. 

 

grazie mille,

 

Michele

Ma nel preventivo,  presentato dall'amministratore per il suo compenso , e suppongo approvato in assemblea, cosa c'è scritto?  Il  link  segnalato sotto è una finestra aperta sul compenso dell'amministratore. 

Sulla barra degli indirizzi digitare il seguente indirizzo :

 

gerosa_retribuzione-dell-amministratore.pdf

Oppure :

mansionario_amministratore_61

 

Modificato da Vito46
Danielabi dice:

di nulla..

Ciao Daniela, mi puoi aiutare a comprendere quanto riportato? 

Grazie anticipate. 

Amministrazione condominiale soggetta ad IVA?
La Corte di Cassazione, attraverso due pronunce, la prima n. 
12916 del 2007; e la seconda del 26.11.2008, n. 28186, ha 
stabilito che il compenso dell’Amministratore, se l’attività è 
svolta senza impiegare mezzi organizzati, non è assoggettabile 
IVA. 
Compenso per pratiche relative agli sgravi fiscali
Nemmeno tali nuovi obblighi, peraltro, consentono - per quanto 
detto sopra - comunque, di scardinare la dicotomia tra 
“amministrazione ordinaria” ed “amministrazione straordinaria”, 
per la valutazione delle competenze di amministratore od 
assemblea, al fine di valutare la retribuzione dovuta 
all’amministratore. Talchè la giurisprudenza si è interessata ai 
nuovi obblighi relativi alle certificazioni fiscali per lavori del 
36%, ora 50%. Disponendo in modo netto che anche per esse 
l’amministratore non ha diritto ad un compenso suppletivo, 
rientrando nei suoi compiti (cfr. Tribunale Catania, 10/05/2004 
n. 1577).

 

Cosa si intende per " mezzi organizzati? 

Modificato da Vito46
Vito46 dice:

Cosa si intende per " mezzi organizzati? 

Per il fisco i mezzi organizzati sono rappresentati dai propri locali utilizzati per l'attività, le attrezzature, i macchinari ecc.ecc.

  • Mi piace 1
Danielabi dice:

Per il fisco i mezzi organizzati sono rappresentati dai propri locali utilizzati per l'attività, le attrezzature, i macchinari ecc.ecc.

Grazie per la celerità della risposta.

Ciao.😊

Vito46 dice:

Amministrazione condominiale soggetta ad IVA?

Nella sentenza n. 12916/2007 la cassazione stabilisce che senza l'ausilio di "mezzi organizzati" (un ufficio, dotato di fotocopiatrice, calcolatrice, mobili, computer e quant'altro) non si puo' considerare come attività libero professionale (con la necessità di aprire una partita iva) quella di amministratore di condomìnio, venendo a mancare, appunto, una delle condizioni necessarie per stabilire l'attività svolta come abituale e "libero professionale" (ex art. 5 dpr 633/72). Senza mezzi organizzati chi amministra un solo condomìnio o "pochi" condomìni (che abbiano un numero di condòmini ristretto) puo' non aprire la partita iva e rientrare fra le collaborazioni coordinate oppure anche nelle attività occasionali.

Ti ringrazio di questa domanda perchè mi hai dato il "la" per un altro thread in cui si dibatteva, appunto, della possibilità di rientrare fra le attività occasionali, non riuscivo a trovare le sentenze da te postate......ora ho materiale per sviscerare la questione.

  • Grazie 1
Danielabi dice:

Nella sentenza n. 12916/2007 la cassazione stabilisce che senza l'ausilio di "mezzi organizzati" (un ufficio, dotato di fotocopiatrice, calcolatrice, mobili, computer e quant'altro) non si puo' considerare come attività libero professionale (con la necessità di aprire una partita iva) quella di amministratore di condomìnio, venendo a mancare, appunto, una delle condizioni necessarie per stabilire l'attività svolta come abituale e "libero professionale" (ex art. 5 dpr 633/72). Senza mezzi organizzati chi amministra un solo condomìnio o "pochi" condomìni (che abbiano un numero di condòmini ristretto) puo' non aprire la partita iva e rientrare fra le collaborazioni coordinate oppure anche nelle attività occasionali.

Ti ringrazio di questa domanda perchè mi hai dato il "la" per un altro thread in cui si dibatteva, appunto, della possibilità di rientrare fra le attività occasionali, non riuscivo a trovare le sentenze da te postate......ora ho materiale per sviscerare la questione.

L'ho intercettate per caso in quanto ero intento a " scovare" 

materiale sul mansionario e compenso dell'amministratore di condominio. 

Ho trovato questa pubblicazione ante riforma del condominio la quale non si discosta da quanto approvato :

 

gerosa_retribuzione-dell-amministratore.pdf

 

Per scaricarla basta inserire il link nella barra degli indirizzi senza aggiunta di spazi tra i caratteri. 

Mi fa piacere esserti stato di aiuto come tu lo sei stata per me. 

Ciao e buon proseguimento di serata. 😊

P. S. Il mansionario è stato redatto da ANACI e consta di 19 pagine del mio smartphone. 

 

  • Grazie 1
Condominiomichele dice:

vi  chiedo per cortesia di aiutarmi a capire meglio il mio consuntivo di spesa (il quale non mi sembra molto chiaro), dunque è normale che oltre alla  retribuzione l’ amministratore faccia pagare ai condomini:

1) spese di gestione (toner, carta, ecc)

2) spese per protocolli amministrativi , di cui spese postali  invio convocazioni assemblea ordinaria –(premesso che le convocazioni le consegna direttamente il portinaio e non sono mai spedite per via postale), spese per fotocopie riguardo alla convocazione assemblea condominiale molto alte

3) Certificazioni unica Agenzia delle entrate (dichiarazione precompilata  relativa ai redditi dell’anno precedente € …

4)pagamento per  legge di stabilità 2017 – provvedimento agenzia delle entrate  n. 19969/17

5)  prestazione professionale  di cui gestione piattaforma informatica software escluso licenza d’uso €…., + amministrazione condominiale €….,

6) adempimento obbligatori legge 220/2012

7) Comunicazione anagrafe tributario  :  amministrazione condominiale €----- + fattura dell’intermediario  per comunicazione all’anagrafe tributaria

😎 Spese bancarie molto alte inclusive per la stampa ed invio dei mav

grazie mille

Ad ogni buon fine, per non incorrere in errore, interviene il 
Disegno di Legge sulla “riforma” che, nel testo dell’art.1129 c.c. 
così dispone: “L’amministratore, all’atto dell’accettazione della 
nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena 
di nullità della nomina stessa, l’importo dovuto a titolo di 
compenso per l’attività svolta”.

 

Se al momento dell'assunzione dell'incarico non ha avanzato richieste dettagliate, sui costi delle sue prestazioni, non gli è dovuto nessun compenso straordinario. 

×