Vai al contenuto
silly 97

Reti balconi

Nella riunione di condominio svoltasi nel mese di ottobre u.s., vista l'urgenza, l'amministratore aveva proposto di installare nel frattempo delle reti di protezione si balconi per poi affrontate in seguito i lavori di rifacimento dei frontalino. Tali rete sono costate al condominio 3500 euro. Ad oggi però, tale lavoro non è stato completato, anzi sono caduti alcuni calcinacci che avrebbero potuto recare danno a un passante. Volevo sapere se l'amministratore dalla ditta che si è occupata di installare le reti avrebbe comunque dovuto farsi fate il preventivo cpn anche le modalità di pagamento e se avrebbe dovuto sottoporlo a condomini, visto che dopo sono state fatte altre 2 riunioni di condominio e lui non ha mai menzionato la cosa. Grazie.

Dipende da diversi fattori.. urgenza dell'intervento, accordi con la ditta, quali balconi mettere in sicurezza, ecc

Se il lavoro risulta incompleto e l'amministratore mostra inerzia, dovete essere voi condomini a costringerlo ad attivarsi.

Il lavoro ci è stato proposto , nella prima assemblea che abbiamo fatto, come urgente. Ecco quindi la necessita di mettere in riscossione le quote straordinarie.Questo accadeva ad ottobre. Le reti sono state installate il 12 gennaio u.s. la mia domanda è: doveva comunque nelle riunioni di condominio che si sono tenute dopo il mese di ottobre e prima dell'installazione delle reti o anche dopo, mostrare ai condomini una sorta di preventivo/contratto con la ditta esecutrice del lavoro? Il problema non è su quanto deciso nella riunione di ottobre ma il suo comportamento dopo perché io credo che comunque una sorta di contratto/ preventivo andava redatto e mostrarlo ai condomini era solo per maggiore trasparenza.

I frontalini sono raramente una parte comune, soggetta all'inclusione nell'odg di un'assemblea. Con tutto ciò che ne consegue, pure in caso di spese. Certamente può sollecitare ai rispettivi proprietari la riparazione. Ma farsene carico, con il reperimento di preventivi, mi pare troppo.

 

Quindi, mi sembra il caso di ricominciare da capo: di chi sono questi frontalini?

I frontalini fanno parte del decoro architettonico della facciata e quindi delle parti comuni di un condominio. Quello a cui si riferisce Lei è il balcone considerato un prolungamento della proprietà e quindi esclusiva proprietà del singolo condomino. Questo e quanto l'amministratore ci ha spiegato perché qualcuno aveva sollevato questa domanda. Ora mi chiedo forse e per questo che non ha mai portato alcun preventivo/ contratto per l'installazione delle reti di protezione?

I frontalini fanno parte del decoro architettonico della facciata e quindi delle parti comuni di un condominio. Quello a cui si riferisce Lei è il balcone considerato un prolungamento della proprietà e quindi esclusiva proprietà del singolo condomino. Questo e quanto l'amministratore ci ha spiegato perché qualcuno aveva sollevato questa domanda. Ora mi chiedo forse e per questo che non ha mai portato alcun preventivo/ contratto per l'installazione delle reti di protezione?

Dovrebbe essere il contrario. Se li ritiene proprietà comune, avrebbe dovuto sbrigarsi.

Ad ogni modo:http://www.diritto24.ilsole24ore.com/civile/immobili/primiPiani/2011/07/riparazione-dei-balconi-aggettanti-e-frontalini-oneri-di-ripartizione-.php

×