Vai al contenuto
das873

Rete, siepe e distanze minime.

Buon giorno a tutti,

spero di non sbagliare sezione.

 

Andrò in maniera sintetica per punti, in modo da essere il più chiaro possibile sui miei dubbi:

 

Abitazione: Villetta in contesto di sussistenza condominio.

Confini:

- lato ovest (ingresso): giardini 3 metri con rete confinante con vialetto pedonale condominiale

- lato sud: confine con altra villetta

- lato nord: Giardino 4 metri con rete confinante con giardino del vicino

- lato est: Giardino 5 metri con rete confinante con larga strada privata. ATTENZIONE: La rete è di PROPRIETA' DEI RESIDENTI nella strada privata stessa!!!

 

Volevo abbellire e modificare il giardino.

 

Domande:

1) Visto che quelli della strada privata non sono propriamente dei "simpaticoni" pensavo di impiantare una rete tutta mia, oscurarla con la rete frangivento e a ridosso piantare la siepe. A che distanza devo stare dalla rete loro per mettere la mia rete?

2) Per mettere le piante sugli altri lati, devo consultare il condominio? A che distanza vanno poste le piante dalla rete di confine?

Se non avete un regolamento che ponga dei divieti in merito, non ci sarebbe neanche bisogno della seconda rete, ma se pensi che ti creino problemi e la vuoi mettere, basta che tieni una distanza minima (es. 5 cm) e su quella ci metti la rete ombreggiante. Le piante per la siepe invece devono essere piantate a 50 cm dal confine con tutte le proprietà (private o comuni). Se non ci sono vincoli sul regolamento, non devi chiedere il permesso a nessuno.

 

Staff

Grazie Elena!

 

Due piccoli chiarimenti:

1) la rete la voglio mettere a ridosso del confine con la strada provata. Siccome la rete è di intera propietà degli abitanti di quella via (almeno così sostengono, ma non voglio indagare oltre)e non fanno parte del nostro condominio, loro hanno già vietato di apporre reti oscuranti/ombreggianti sulla loro rete divisoria. Il motivo per il quale volevo mettere una mia rete con sopra l'ombreggiante è dato dal fatto che così non potrebbero dirmi nulla, vero? la rete sarebbe mia! Valgono anche in questo caso i 5cm di cui parlavi? (il mio vicino sostiene che per legge dovrebbero essere 25cm...)

2) La distanza delle piante ombreggianti dai confini si intende dal fusto o da dove effettivamente arriva la pianta? (io dovrei fare una siepe)

 

Grazie in aticipo per le risposte!

Art. 892cc.

Distanze per gli alberi.

 

Chi vuol piantare alberi presso il confine deve osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, dagli usi locali. Se gli uni e gli altri non dispongono, devono essere osservate le seguenti distanze dal confine:

 

1) tre metri per gli alberi di alto fusto. Rispetto alle distanze, si considerano alberi di alto fusto quelli il cui fusto, semplice o diviso in rami, sorge ad altezza notevole, come sono i noci, i castagni, le querce, i pini, i cipressi, gli olmi, i pioppi, i platani e simili;

 

2) un metro e mezzo per gli alberi di non alto fusto. Sono reputati tali quelli il cui fusto, sorto ad altezza non superiore a tre metri, si diffonde in rami;

 

3) mezzo metro per le viti, gli arbusti, le siepi vive, le piante da frutto di altezza non maggiore di due metri e mezzo.

 

La distanza deve essere però di un metro, qualora le siepi siano di ontano, di castagno o di altre piante simili che si recidono periodicamente vicino al ceppo, e di due metri per le siepi di robinie.

 

La distanza si misura dalla linea del confine alla base esterna del tronco dell'albero nel tempo della piantagione, o dalla linea stessa al luogo dove fu fatta la semina.

 

Le distanze anzidette non si devono osservare se sul confine esiste un muro divisorio, proprio o comune, purché le piante siano tenute ad altezza che non ecceda la sommità del muro.

Scritto da das873 il 25 Set 2012 - 22:35:16: Grazie Elena!

 

Due piccoli chiarimenti:

1) la rete la voglio mettere a ridosso del confine con la strada provata. Siccome la rete è di intera propietà degli abitanti di quella via (almeno così sostengono, ma non voglio indagare oltre)e non fanno parte del nostro condominio, loro hanno già vietato di apporre reti oscuranti/ombreggianti sulla loro rete divisoria. Il motivo per il quale volevo mettere una mia rete con sopra l'ombreggiante è dato dal fatto che così non potrebbero dirmi nulla, vero? la rete sarebbe mia! Valgono anche in questo caso i 5cm di cui parlavi? (il mio vicino sostiene che per legge dovrebbero essere 25cm...)

Anche se la rete è la loro, fino al confine la proprietà è TUA e quindi non si capisce perchè tu debba tenerti a 25 cm con una ulteriore tua rete. Chiedi A LORO quale sarebbe la legge che prevede questa distanza...

Scritto da das873 il 25 Set 2012 - 22:35:16: 2) La distanza delle piante ombreggianti dai confini si intende dal fusto o da dove effettivamente arriva la pianta? (io dovrei fare una siepe)

Si misura dal confine alla circonferenza (esterna) del tronco al momento della piantagione.

Staff

Grazie a tutti!

 

Esiste per caso qualche norma/divieto da rispettare sull'installazione di reti oscuranti/ombreggianti (considerando che la rete su cui andrà installata a questo punto sarà mia al 100%)?

×