Vai al contenuto
Avvocato disperato

Responsabilità dei condomini

Salve a tutti, vivo al primo piano di un edificio dove è presente anche un piano rialzato. Il proprietario di quest'ultimo ha deciso di installare, pur non avendo l'autorizzazione un gazebo, in spregio a quanto disposto dal regolamento condominiale . presto sarà convocata un'assemblea per discuterne. Io voterò per la rimozione del manufatto, in quanto il gazebo, così com'è posizionato non permetterebbe le attività di trasloco e nemmeno eventuali opere di risanamento del tetto. Nel caso in cui tutti gli altri condomini votino per la conservazione del manufatto....ed eventualmente scoppiasse un incendio o un problema al tetto e la presenza del manufatto ostacolerebbe i soccorsi ... potrei eventualmente ipotizzare una responsabilità di tutti i condomini che hanno votato a favore????grazie

le clausole del regolamento che limitano la proprietà privata possono essere modificate solamente con il consenso di tutti i partecipanti al condominio.

Presumo che tu essendo avvocato sei a conoscenza dell'art 873 cc in cui si dice che;

 

- Le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderenti, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri. Nei regolamenti locali può essere stabilita una distanza maggiore

Per cui anche se l'assemblea sarà favorevole al manufatto in deroga a questa distanza minima, ossia non permettendo i soccorsi, potrai impugnare questa decisione.

Salve a tutti, vivo al primo piano di un edificio dove è presente anche un piano rialzato. Il proprietario di quest'ultimo ha deciso di installare, pur non avendo l'autorizzazione un gazebo, in spregio a quanto disposto dal regolamento condominiale . presto sarà convocata un'assemblea per discuterne. Io voterò per la rimozione del manufatto, in quanto il gazebo, così com'è posizionato non permetterebbe le attività di trasloco e nemmeno eventuali opere di risanamento del tetto. Nel caso in cui tutti gli altri condomini votino per la conservazione del manufatto....ed eventualmente scoppiasse un incendio o un problema al tetto e la presenza del manufatto ostacolerebbe i soccorsi ... potrei eventualmente ipotizzare una responsabilità di tutti i condomini che hanno votato a favore????grazie
Presumo che tu essendo avvocato sei a conoscenza dell'art 873 cc in cui si dice che;

 

- Le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderenti, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri. Nei regolamenti locali può essere stabilita una distanza maggiore

Per cui anche se l'assemblea sarà favorevole al manufatto in deroga a questa distanza minima, ossia non permettendo i soccorsi, potrai impugnare questa decisione.

Se il regolamento è contrattuale, si può agire nei suoi confronti. Viceversa, tranne un'ipotetico ricorso al rispetto della distanza minima o lesione del decoro (remota) non ci sono altre chance.

In caso di incendio il responsabile dei danni sarà chi ha causato l'incendio in base all' art. 2051.

In caso di incendio il responsabile dei danni sarà chi ha causato l'incendio in base all' art. 2051.

Si e questo vale gazebo e non gazebo......non è pertinente con la domanda fatta dall'utente...

La giurisprudenza che si è creata in ordine all'art 873 in materia condominiale non è univoca.

Sì hai ragione non c'è giurisprudenza univoca ed ogni caso non si può invocare una responsabilità in caso di un incendio, in quanto a livello tecnico/normativo vi sono già delle asseverazioni che attestano la regola pratica antincendio SCIA ex CPI qualora il gazebo causa ostacoli la pratica non verrà asseverata ed allora sì che c'è una responsabilità.

Qualora il condominio non eccepisca lesioni di diritto (veduta, decoro ecc) e se ritieni che i tuoi diritti vengano meno è una questione che rientra nell'ottica privata.

Salve a tutti, vivo al primo piano di un edificio dove è presente anche un piano rialzato. Il proprietario di quest'ultimo ha deciso di installare, pur non avendo l'autorizzazione un gazebo, in spregio a quanto disposto dal regolamento condominiale.

Ma se, come tu affermi, questo condomino vuole fare dei lavori IN SPREGIO A QUANTO DISPOSTO DAL REGOLAMENTO CONDOMINIALE, è già in difetto e tutto ciò che ne consegue è nullo. Oltretutto, le deroghe al regolamento condominiale non possono essere prese a maggioranza semplice, ma all'unanimità.

Si e questo vale gazebo e non gazebo......non è pertinente con la domanda fatta dall'utente...

Perché non è pertinente? L'utente chiede: ed eventualmente scoppiasse un incendio (...) e la presenza del manufatto ostacolerebbe i soccorsi ... potrei eventualmente ipotizzare una responsabilità di tutti i condomini che hanno votato a favore

Io ho risposto a questa domanda.

 

Dove sta scritto che i condomini avrebbero responsabilità? Se ci fosse un incendio ne risponderebbe il custode della cosa che lo ha provocato e quest'ultimo potrà rivalersi su chi ritiene più opportuno anche su chi ha montato il gazebo o chi lo ha approvato ma che possibilità avrebbe di trovare ragione? La legge 2051 c.c. parla chiaro.

Perché non è pertinente? L'utente chiede: ed eventualmente scoppiasse un incendio (...) e la presenza del manufatto ostacolerebbe i soccorsi ... potrei eventualmente ipotizzare una responsabilità di tutti i condomini che hanno votato a favore

Io ho risposto a questa domanda.

 

Dove sta scritto che i condomini avrebbero responsabilità? Se ci fosse un incendio ne risponderebbe il custode della cosa che lo ha provocato e quest'ultimo potrà rivalersi su chi ritiene più opportuno anche su chi ha montato il gazebo o chi lo ha approvato ma che possibilità avrebbe di trovare ragione? La legge 2051 c.c. parla chiaro.

A) l'utente è un avvocato e direi che andare a riportare un estremo inerente la responsabilità del danno cagionato è un leggermente "forzato"......se non fosse stato avvocato avresti fatto bene a riportare l'articolo

 

B) la domanda non è pertinente in quanto non chiede la responsabilità dell'incendio ma bensì nell'esempio riportato dice "ed eventualmente scoppiasse un incendio o un problema al tetto e la presenza del manufatto ostacolerebbe i soccorsi...nulla a che vedere con la responsabilità del danno cagionato se permetti ma bensì una domanda più ampia e per niente stupida che trascende la conoscenza della materia legale ma si entra in un merito più specifico che in questo caso essendo il forum frequentato anche da amministratori di condominio (e mi sembra magari non bene ma che anche io faccia questo "mestiere")la risposta si potrebbe conoscere in quanto come da mia precedente risposta ci sono delle normative in merito alla certificazione impianto antincendi (SCIA ex CPI) e qualora vi siano delle anomalie o degli ostacoli il tecnico non assevera la pratica.....(mi è capitato più volte che il tecnico ci ha obbligato a spostare i contatori, spostare le biciclette, spostare i bidoni, rifare la controsoffittatura del locale caldaia, cambiare porte ecc...)

 

P.s. non c'è lho con te sai quante volte vengo ripreso io perché non ho letto bene la domanda 😉

A) l'utente è un avvocato e direi che andare a riportare un estremo inerente la responsabilità del danno cagionato è un leggermente "forzato"......se non fosse stato avvocato avresti fatto bene a riportare l'articolo

 

B) la domanda non è pertinente in quanto non chiede la responsabilità dell'incendio ma bensì nell'esempio riportato dice "ed eventualmente scoppiasse un incendio o un problema al tetto e la presenza del manufatto ostacolerebbe i soccorsi...nulla a che vedere con la responsabilità del danno cagionato se permetti ma bensì una domanda più ampia e per niente stupida che trascende la conoscenza della materia legale ma si entra in un merito più specifico che in questo caso essendo il forum frequentato anche da amministratori di condominio (e mi sembra magari non bene ma che anche io faccia questo "mestiere")la risposta si potrebbe conoscere in quanto come da mia precedente risposta ci sono delle normative in merito alla certificazione impianto antincendi (SCIA ex CPI) e qualora vi siano delle anomalie o degli ostacoli il tecnico non assevera la pratica.....(mi è capitato più volte che il tecnico ci ha obbligato a spostare i contatori, spostare le biciclette, spostare i bidoni, rifare la controsoffittatura del locale caldaia, cambiare porte ecc...)

 

P.s. non c'è lho con te sai quante volte vengo ripreso io perché non ho letto bene la domanda 😉

×