Vai al contenuto
adra22

Residenza per accertamento convivenza

Salve,

Spero di scrivere nella sezione giusta.

Spero possiate aiutarmi. Ad ottobre mi sposerò col mio compagno senegalese e ora siamo alla ricerca di un appartamento in affitto. Ancora non so bene che tipo di contratto di locazione avremo. dopo il matrimonio la questura farà gli accertamenti per la reale convivenza nel nuovo alloggio. La domanda è questa: siccome dovremo sicuramente mettere la residenza nella futura casa c'è bisogno di avvisare il padrone di casa? Per lui cosa cambia? E se questo fosse un problema per lui, che voi sappiate, si può mettere la residenza a casa dei miei e comunicare nel caso il nostro domicilio per gli accertamenti da parte della questura?

Ah se può servire preciso che noi attualmente viviamo nella stessa città.

Grazie

i vigili verranno a fare i controlli per la residenza e non per la convivenza. Il padrone di casa invece dovrà segnalare alla questura di aver affittato casa ad un extracomunitario.

1) la residenza e' competenza dell'ufficio anagrafe e non della questura .

2)al proprietario di casa non importa e non deve importare circa la vostra residenza . per primo se voi decidete di porre la vostra residenza ovvero la vostra dimora abituale nell'appartamento che affittate per rispettare la legge anagrafica dovete prendere la residenza anagrafica , eventuale controllo sara' effettuato da VVUU su incarico dell'ufficiale d'anagrafe .

i vvuu accertano la residenza di entrambi ,non interessa accertare la convivenza perché i coniugi possono liberamente decidere di non convivere e avere due residenze separate .(c'e' obbligo di convivenza ma detto obbligo riguarda i rapporti tra coniugi ,ovvero solo il coniuge ha titolo per obbligarmi alla convivenza ).

 

 

per il discorso della convivenza effettivamente la questura dovra' controllare l'effetiva convivenza in caso di accertamento a seguito di richiesta di permesso di soggiorno per motivi di famiglia onde evitare che sia un caso di "matrimonio fittizio" .

per quanto riguarda la dichiarazione di ospitalita' da fare per segnalare la presenza di cittadino extracomunitario il soggetto che dovra' farla dipende da come sara' stipulato il contratto di locazione ,se figura solo il nome adra22 spettera' a lei fare la dichiarazione ,se invece il contratto di locazione e' a nome di entrambi o a nome del marito spetta al proprietario .

Ok grazie. La situazione è un po' ingarbugliata, comunque per il fatto di chiedere al proprietario di casa il permesso per la residenza mi confermate che non c'è bisogno, lo si fa e basta (scusate la parentesi ma perché allora in molti specificano no residenti o non per residenza negli annunci?)!

I controlli dei pubblici ufficiali so due:

- quello dei vigili seguito alla semplice dichiarazione di residenza fatta da chiunque

- e quello della questura per rinnovo (o rilascio) del permesso di soggiorno per motivi familiari; in questi casi i coniugi devono avere la stessa residenza o comunque, in ogni caso, vivere insieme. Controllano anche spazzolini e armadi proprio per colpa dei matrimoni fittizzi!!!

Ma per avere più informazioni su "residenza Sì residenza No" a chi posso rivolgermi?

Comunque grazie mille ancora!

Liberissimi di scegliere la vostra residenza , Il proprietario non puo' ne obbligarvi ne impedirvi di prendere o non prendere la residenza .. Non serve nessun permesso del proprietario.

Ok perfetto...grazie mille!!! È che avevo letto da qualche altra parte che prendere la residenza poteva comportare la modifica del contratto o qualche scocciatura per il proprietario se magari la casa risultasse come prima casa...ora però un po mi avete rassicurata. 😉

"qualche scocciatura per il proprietario se magari la casa risultasse come prima casa" non e' un tuo problema eventualmente sara' un problema del proprietario .

Scusate ho un problema simile ma questa autocertificazione di accoglienza dove la devo fare? anche io italiana che si sposerà presto con Cittadino del Marocco con la signora proprietaria di casa non ho buoni rapporti Perché Io risiedo a Firenze ma ho domicilio a Lucca ove vorrei far prendere residenza al mio compagno se possibile ma non so per il nulla osta cosa serve e a chi si fa questa autodichiarazione alla disponibilità Grazie 

Claudia conti dice:

Scusate ho un problema simile ma questa autocertificazione di accoglienza dove la devo fare? anche io italiana che si sposerà presto con Cittadino del Marocco con la signora proprietaria di casa non ho buoni rapporti Perché Io risiedo a Firenze ma ho domicilio a Lucca ove vorrei far prendere residenza al mio compagno se possibile ma non so per il nulla osta cosa serve e a chi si fa questa autodichiarazione alla disponibilità Grazie 

@Claudia conti per favore apri una nuova discussione, questa risale a 5 anni fa. Grazie.

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×