Vai al contenuto
gianfranco52

Residenza e affitto stesso immobile

ho trasferito la residenza anagrafica nel comune di Benevento nel 2013 in una casa acquistata con i benefici prima casa ; preciso che non è mai venuto alcun controllo per verificare la mia effettiva presenza in casa , in realtò vivo a Roma insieme ai miei genitori ; preciso che tutte le utenze sono a me intestate (quindi pago tariffe agevolate x residenti) ; finora ho sempre affittato l'immobile (per intero) ad uso transitorio con contratti regolarmente registrati ; penso di aver già commesso un illecito fittando una casa nella quale risulto comunque residente , ma finora non ho avuto nessuna contestazione ; vorrei sapere se per regolarizzare comunque la situazione al prossimo affitto sempre transitorio posso predisporre un contratto di affitto parziale dell'immobile , indicando che mi riservo una stanza ad uso personale per dimostrare la mia presenza in casa e quindi la residenza ( anche se in realtà non ci vado mai); preciso che registro il contratto in maniera telematica e non ho quindi l'obbligo di inviare il contratto, ma solo gli elementi fondamentali per la registrazione .

Attendo cortesemente vostre considerazioni ed indicazioni su come procedere e se devo temere in futuro possibili contestazioni per il modus operandi finora adottato.

Grazie

personalmente non posso aiutarti nel consigliare come continuare a a commettere illeciti.

regolarizzati e basta, senza scappatoie.

per regolarizzare la situazione

devi spostare la residenza a dove adesso..risiedi

Non è un optional, la legge impone che in caso di cambio di residenza entro 20 giorni questa vada denunciata al comune nuovo di residenza.

L'unica regolarizzazione che puoi fare è questa.

ho trasferito la residenza anagrafica nel comune di Benevento nel 2013 in una casa acquistata con i benefici prima casa ; preciso che non è mai venuto alcun controllo per verificare la mia effettiva presenza in casa , in realtò vivo a Roma insieme ai miei genitori ; preciso che tutte le utenze sono a me intestate (quindi pago tariffe agevolate x residenti) ; finora ho sempre affittato l'immobile (per intero) ad uso transitorio con contratti regolarmente registrati ; penso di aver già commesso un illecito fittando una casa nella quale risulto comunque residente , ma finora non ho avuto nessuna contestazione ; vorrei sapere se per regolarizzare comunque la situazione al prossimo affitto sempre transitorio posso predisporre un contratto di affitto parziale dell'immobile , indicando che mi riservo una stanza ad uso personale per dimostrare la mia presenza in casa e quindi la residenza ( anche se in realtà non ci vado mai); preciso che registro il contratto in maniera telematica e non ho quindi l'obbligo di inviare il contratto, ma solo gli elementi fondamentali per la registrazione .

Attendo cortesemente vostre considerazioni ed indicazioni su come procedere e se devo temere in futuro possibili contestazioni per il modus operandi finora adottato.

Grazie

L'illeciti che hai fatto (3) sono altri e non aver affittato

1 illecito amministrativo ( non hai rispettato regolamento anagrafico )

2 illecito fiscale ( hai messo in atto comportamento atto a non perdere i requisiti prima casa )

3 illecito penale ( falsa dichiarazione in atto pubblico )

×