Vai al contenuto
liliana552002

Regolamento di condominio - un esperto amico di un condomino ne aveva preparato uno nuovo

Buongiorno,

ho bisogno del vostro aiuto. Nel mio condominio c'è ancora un regolamento di condominio che risale al 1974, quindi ovviamente obsoleto e senza aggiornamenti di norme. Un esperto amico di un condomino ne aveva preparato uno nuovo, ma una condomina ha affermato che per cambiare un regolamento ci vuole il 100% dei consensi. L'amministratore ha confermato. E' vero?

Grazie come sempre del vostro competente aiuto, Liliana

se si tratta di un regolamento contrattura occorre l'unanimità dei consensi, se si tratta di un regolamento approvato a maggioranza dai condomini, occorre la maggioranza qualificata.

Buongiorno,

ho bisogno del vostro aiuto. Nel mio condominio c'è ancora un regolamento di condominio che risale al 1974, quindi ovviamente obsoleto e senza aggiornamenti di norme. Un esperto amico di un condomino ne aveva preparato uno nuovo, ma una condomina ha affermato che per cambiare un regolamento ci vuole il 100% dei consensi. L'amministratore ha confermato. E' vero?

Grazie come sempre del vostro competente aiuto, Liliana

Se il regolamento è di natura contrattuale serve il 100% solo per modificare le clausole di natura contrattulae e cioè quelle clausole che incidono sui diritti individuali (ad esempio, obblighi e divieti sulla proprietà privata).

 

Per modificare le clausole di natura regolamentare è sufficiente la maggioranza del 2° comma art. 1136 c.c. (maggioranza degli intervenuti ed almeno 500 millesimi).

E' proprio sugli obblighi e divieti che era necessario intervenire, ma con il 100% non avremo mai un regolamento ad hoc. L'assemblea condominiale però può intervenire su obblighi e divieti o nemmeno quella?

 

- - - Aggiornato - - -

 

Abbi pazienza, ma io non so cosa sia un regolamento contrattura

×