Vai al contenuto
Umberto

Regolamento Condominiale Contrattuale - modifiche

Premetto che il Regolamento Condominiale Contrattuale del condominio in cui vivo è stato impugnato per vie legali e senza chiamare in causa la magistratura è stato redatto un accordo firmato da tutti i condomini. L'impugnazione si riferiva al fatto che il costruttore-venditore aveva previsto l'esenzione totale e senza termini dalle spese condominiali, oltre ad altre esenzioni minori.

Ad oggi l'accordo redatto dai legali non è stato registrato nonostante le mie insistenze settimanali. Ora l'amministratore ci informa che verrà effettuata una assemblea straordinaria per l'approvazione delle modifiche a detto regolamento e che (lo sottolineo) non serve l'unanimità dei condomini ma solo una maggioranza semplice.

La cosa non mi sembra fattibile in quanto mi risulta l'esatto opposto e cioè che per le modifiche al Regolamento Condominiale Contrattuale occorre la maggioranza assoluta.

Gradirei avere un parere in quanto non sono particolarmente ferrato dopo le nuove disposizioni in materia.

 

Grazie a tutti

per modificare un regolamento contrattuale occorre distinguere la natura delle clausole in esso contenute.

Quelle di natura contrattuale possono essere modificate con l'unanimità dei consensi 1000/1000, in quanto incidono sui diritti dei singoli condomini.

Quelle di natura regolamentare possono essere modificate con la maggioranza prevista dal 2° comma dell'art.1136 cc. (maggioranza degli intervenuti all'assemblea con almeno 500 millesimi)

 

In ogni caso non è mai sufficiente la maggioranza semplice

Premetto che il Regolamento Condominiale Contrattuale del condominio in cui vivo è stato impugnato per vie legali e senza chiamare in causa la magistratura è stato redatto un accordo firmato da tutti i condomini. L'impugnazione si riferiva al fatto che il costruttore-venditore aveva previsto l'esenzione totale e senza termini dalle spese condominiali, oltre ad altre esenzioni minori.

Ad oggi l'accordo redatto dai legali non è stato registrato nonostante le mie insistenze settimanali. Ora l'amministratore ci informa che verrà effettuata una assemblea straordinaria per l'approvazione delle modifiche a detto regolamento e che (lo sottolineo) non serve l'unanimità dei condomini ma solo una maggioranza semplice.

La cosa non mi sembra fattibile in quanto mi risulta l'esatto opposto e cioè che per le modifiche al Regolamento Condominiale Contrattuale occorre la maggioranza assoluta.

Gradirei avere un parere in quanto non sono particolarmente ferrato dopo le nuove disposizioni in materia.

 

Grazie a tutti

Sono nuovo e spero di potermi inserire.

Ho un caso molto concreto relativo all'acquisto di un appartamento.

Al di là del problema contrattuale del regolamento, cosa garantisce che il regolamento medesimo sia realmente vigente?

Una volta ho acquistato un immobile. Mi è stato consegnato un regolamento senza data né firme né nomi, nulla insomma. Poi mi accorgo che nella portineria è affisso un regolamento del tutto diverso. E allora? come fare ad essere sicuro che quello fornito è realmente il regolamento del condominio o piuttosto non si tratti di un documento copiato e magari mai inserito legalmente e secondo le procedure corrette dal costruttore o dall'assemblea nel corso dei decenni?

Quando in qualità di acquirente chiedi copia del regolamento e ti si consegna una semplice copia da file nella forma di cui sopra senza dettagli date etc, che valore ha quel documento? hai l'onere comunque di insistere per avere copia di delibere o altro? e se magari per faciloneria ti si risponde che non si ha memoria di delibere o altro e magari che sì forse è stato il costruttore etc etc, cosa fare? Abbandoni la trattativa?

Ciao il regolamento di Condominio contrattuale ti viene allegato al rogito di acquisto in quanto è parte integrante di esso, al momento dell'atto notarile, se non ti viene allegato viene richiamato nell'atto stesso poi sarà tua cura andare a reperire, il documento, presso l'agenzia del territorio .

 

Il regolamento di Condominio assembleare ti viene lo stesso consegnato dal venditore altrimenti dall'amministratore e/o comunque potrebbe pure essere affisso in bacheca ma non ha assolutamente valore contrattuale rispetto al suddetto.

Ciao

Il problema è liberarsi di un simile soggetto e non avere l'appoggio degli altri condomini. 🤬

Il problema è liberarsi di un simile soggetto e non avere l'appoggio degli altri condomini. 🤬
×