Vai al contenuto
Orne

Registri obbligatori piccolo condominio

Sono un condomino nominato amministratore interno di un piccolo condominio. L'anno dell'esercizio coincide con l'anno solare. Il mio condominio ha 4 proprietari e 8 appartamenti. Vorrei sapere se posso evitare di tenere i nuovi registri previsti per l'amministratore. Tengo già il reg.verbali assemblea, contabilità, abbiamo il c/c di condominio. Vorrei evitare il reg. Dati anagrafici, la targa, la polizza R.C.... Insomma tutto quanto possibile per semplificar i la vita. Grazie

Ciao

la normativa non è fatta per semplificare la vita ma per dare maggiori garanzie ai condòmini.

Il disposto dell'art. 1129 c.c. è inderogabile e, tra l'altro, non ottemperare al disposto dell'art. 1130 c.c. VI comma ti espone a revoca..

Ti consiglio di leggere il testo della riforma con gli articoli che ti ho segnalato..

C'è da dire che se un amministratore fa benissimo tutto voglio vedere chi lo revoca perchè non tiene tutti i libri contabili (libro verbali, registro anagrafe a parte).

C'è da dire che se un amministratore fa benissimo tutto voglio vedere chi lo revoca perchè non tiene tutti i libri contabili (libro verbali, registro anagrafe a parte).

La sua dignità/professionalità perchè in quel "tutto" ci sono anche i registri .

Un amministratore "interno" di un Condominio di 4 proprietari non ha motivi di "professionailtà" da difendere.

 

E' palese che Orne chiede se incorre in qualche "sanzione" per non seguire tutti i disposti di Legge in tema di amministrazione condominiale.

 

Sotto questo punto di vista potrebbe anche "trascurare" qualsiasi adempimento burocratico (eccetto quelli fiscali/previdenziali o normativi sulla sicurezza) senza incorrere in alcun "danno".

 

E' evidente che dove non è obbligatorio l' aministratore e si preferisca comunque nominarne uno interno sia concorabile fra i pochi condomini evitare lavori/spese inutili.

Un amministratore "interno" di un Condominio di 4 proprietari non ha motivi di "professionailtà" da difendere.

 

.

Era una provocazione.

Se si scrive che fa "tutto" benissimo"...sarà la sua dignità ed il suo grado di professionalità ad imporglielo indipendentemente dal fatto sia interno od esterno,indipendentemente dal fatto gli possa esser richiesto,contestato od altro,sono oneri talmente semplici che tralasciarli sarebbe un delitto.

In ogni caso dove si sceglie di "nominare" si dovrebbe avere anche la coerenza di rispettare tutte le regole,altrimenti,siamo alle solite.

Concordo per la semplificazione.

Fossi in Lei, farei però deliberare all'Assemblea una Globale Fabbricati (ce ne sono diverse sul mercato con costi bassi: circa 100,00 Euro/anno per immobile) in cui si preveda anche la copertura dei danni arrecati dall'amministratore/condòmino nell'esercizio delle sue funzioni; due piccioni con una fava:

- copertura assicurativa dell'immobile ed Rc danni verso terzi (che non fa mai male visti i tempi che corrono)

- Lei che sarebbe anche civilmente tutelato (a fronte di un suo colposo e dannoso comportamento)

 

Non si sà mai cosa potrebbe accadere... quando il vicino è danneggiato a volte potrebbe cambiar idea e andar a "batter cassa" da chi un tempo gli era amico; ne vale la pena per risparmiare 100,00 Euro/anno? 🤣

Era una provocazione.

Se si scrive che fa "tutto" benissimo"...sarà la sua dignità ed il suo grado di professionalità ad imporglielo indipendentemente dal fatto sia interno od esterno,indipendentemente dal fatto gli possa esser richiesto,contestato od altro,sono oneri talmente semplici che tralasciarli sarebbe un delitto.

In ogni caso dove si sceglie di "nominare" si dovrebbe avere anche la coerenza di rispettare tutte le regole,altrimenti,siamo alle solite.

Su questo per "indole" concordo al 100%...nei fatti è persino assurda la "nomina" in un simile contesto.

Magari quando i condomini diventeranno 8 (come le unità) allora in caso di discordie più probabili meglio passare persino ad un super partes (= esterno).

Ops...Buondi Patrizia

Buondi Olli...forse intendevi 100 Euro per unità...perchè se mi trovi una Globale Fabbricati degna di tal nome che con 100 euro ti "copre", senza franchige "oscene", i classici eventi e anche i danni da "amministratore" ti nomino consulente dell' anno. 🙂

Buondi Olli...forse intendevi 100 Euro per unità...perchè se mi trovi una Globale Fabbricati degna di tal nome che con 100 euro ti "copre", senza franchige "oscene", i classici eventi e anche i danni da "amministratore" ti nomino consulente dell' anno. 🙂

OK...allora intendevi 100 euro unità. 6 unità x 100 euro=600 euro x l' intera palazzina/edificio.

 

Valori coincidenti....spiacente sfuma il premio consulente dell' anno. 😎

OK...allora intendevi 100 euro unità. 6 unità x 100 euro=600 euro x l' intera palazzina/edificio.

 

Valori coincidenti....spiacente sfuma il premio consulente dell' anno. 🙂

Nel nostro caso la copertura dei danni "da amministratore" non è costata nulla in più.

La formula standard della compagnia prevedeva la copertura anche dei danni di inquilini (in caso di locazione) ma visto che siamo case a schiera di residenza dei proprietari l' assicuratore ha cambiato opzione a costo zero.

Nel nostro caso la copertura dei danni "da amministratore" non è costata nulla in più.

La formula standard della compagnia prevedeva la copertura anche dei danni di inquilini (in caso di locazione) ma visto che siamo case a schiera di residenza dei proprietari l' assicuratore ha cambiato opzione a costo zero.

Meglio così se avete avuto quest'opportunità.

Volevo solo sottolineare alcune tecniche da abili venditori da me riscontrate da parte di alcuni amministratori nel "vendere" la loro polizza assicurativa inclusa nella quota associativa facendola passare come assicurazione obbligatoria (non veritiera) prevista dall'art. 1129.

Era proprio quello che io ho contestato ad un amministratore provocando il suo imbarazzo; se l'assicurazione fosse davvero obbligatoria (e non obbligatoria solo perchè lui ne aveva una per tutti) dovrebbe indicare un massimale per uno specifico condominio con la possibilità di integrarlo in caso di lavori straordinari, proprio come previsto da art. 1129.

Confermo, anche nelle Polizze da me fatte sottoscrivere nessun costo ulteriore per la garanzia amministratore/condòmino.

Quanto da Lei sottolineato rispetto al rischio/polizza amministratore professionista andrebbe maggiormente considerato, soprattutto in sede di rinnovo/nomina del nuovo amministratore.

×