Vai al contenuto
Boftician

Registri mancanti e amministratore sfuggente

Buongiorno a tutti, vi scrivo per sottoporvi il mio problema anzi i miei problemi..

Il nostro amministratore ha sempre fatto quello che ne aveva voglia visto che aveva molte deleghe da parte di proprietari che erano

In rapporti di amicizia con lui appunto..

Ora dopo anni grazie all arrivo di nuovi proprietari siamo riusciti a spostare questo spregevole personaggio.

Detto questo che è una rapida premessa vi ilustro quella che è la nostra situazione attuale o almeno quella che ci ha illustrato il nuovo amministratore che sembra più serio..

Il vecchio amministratore non ha pagato diverse bollette acqua, non ha pagato imq per diversi anni e non ha mai richiesto alcuni importi delle spese condominiali ad alcuni personaggi che adesso non abitano più bel condominio..

Ora, noi chiaramente ci troviamo un discreto buco.

Ciò non bastasse il nuovo amministratore dice di nn riuscire a mettersi in contatto con il vecchio amm. E che comunque quando riesce non ottiene niente perché il vecchio amm..

Non rilascia i documenti necessari per poter ricostruire la nostra situazione..

Io davvero non saprei nemmeno cosa chiedervi per non saprei da dove cominciare..

Vi chiedo se qualcuno può darmi qualche consiglio su come meglio muoversi

Almeno da dove iniziare e a chi rivolgersi per avere una minima tutela..

Grazie infinite

Ora, noi chiaramente ci troviamo un discreto buco.

Ciò non bastasse il nuovo amministratore dice di nn riuscire a mettersi in contatto con il vecchio amm. E che comunque quando riesce non ottiene niente perché il vecchio amm..

Non rilascia i documenti necessari per poter ricostruire la nostra situazione..

------------------------------------------------------------

Nel caso di rifiuto da parte dell’amministratore uscente di adempiere agli obblighi di fine mandato i condomini per il tramite del nuovo amministratore hanno due azioni a loro favore

1) l’azione di rendiconto, con la quale il convenuto deve fornire la prova non soltanto dell’entità e della causale degli esborsi e degli incassi, ma anche delle modalità di esecuzione dell’incarico, utili per la valutazione del suo operato, in relazione ai fini perseguiti, ai risultati raggiunti ed ai criteri di buona amministrazione e di condotta;

2) l’azione di restituzione è esperibile sia in via ordinaria, ovvero con atto di citazione, sia pure in via d’urgenza con ricorso ex art. 700 c.p.c.; essa deve essere esperita esperita dal nuovo amministratore che è legittimato ad agire, anche senza autorizzazione dell’assemblea, onde ottenere la consegna immediata di tutti i documenti e delle risorse finanziarie del condominio.

Purtroppo, per il momento, se vi è un buco e fatture non saldate , bisogna porre rimedio e tutti i condomini devono farsene carico;

3) se successivamente si accerta un buco di cassa , il vecchio amministratore può essere perseguito per appropriazione indebita, anche se la somma è esigua

L’appropriazione indebita è il reato attribuibile a chi, trovatosi a qualunque titolo in possesso di denaro o di cose mobili altrui, se ne sia appropriato, ossia si sia comportato, senza autorizzazione, come se ne fosse il proprietario, per procurarne profitto per sé o per altri.

(codice penale, articolo 646)

Concludendo, dite al nuovo amministratore di agire in modo energico e senza timori

Grazie.. E per quanto riguarda le rate mai incassate per anni da condomini (affittuari) che non esistono più?

Si può sempre risalire ai proprietari anche se sono passati 2/3 anni?

Le rate fanno sempre capo ai proprietari che sono solo loro i condomini, gli inquilini se pagano bene se no tempo perso in quanto non ci si può rivalere

su di loro, ma sempre e solo sulla proprietà.

×