Vai al contenuto
amed77

Referente condominiale

Buona sera a tutti e complimenti per il forum per l'ottimo servizio offerto da parte di tutti gli utenti.Come avete capito sono nuovo del forum e avrei bisogno di consigli.Abito in una palazzina composta da 6 appartamenti e l'amministratore e un nostro condomino.Grazie a voi sono venuto a conoscenza che fino ad 8 appartamenti o meglio proprietari e' possibile nominare un referente e fare a meno del conto corrente con regolare comunicazione all'agenzia delle entrate.Dato che l'amministratore corrente per motivi personali vuole lasciare anche perche' sono 5 anni che e' in carica,stavamo valutanto questa opzione e che prendero' io le redini.Dato che per il momento abbiamo solo la luce delle scale da pagare,in ogni caso e' possibile creare un fondo cassa comune in contanti ed in caso di spese extra emettere ricevute cartacee come si faceva una volta?? In caso di condomini morosi,il quale ne abbiamo gia' uno bisogna sempre rivolgersi ad un legale??Grazie mille a tutti

Nel vostro caso non è obbligatorio ma, ovviamente, nulla toglie che non lo possiate avere. Il facente funzioni è previsto all'art. 1129 c.c. e. a mio avviso, ha le stesse responsabilità di un amministratore di fatto.

Rispondendo alle domande:

1) il fondo cassa lo potete costituire ma ci vuole l'unanimità

2) nei confronti dei morosi, la trafila è sempre la stessa.. sollecito ad adempiere e eventuale ricorso al legale

Grazie Giovanni,molto gentile e lieto di conoscerti, quindi allora per le ricevute cartacee non ci dovrebbero essere problemi??

Nel vostro caso, essendo un condominio piccolo, le potete usare a meno ché non decidiate di pagare con bonifico direttamente nel c/c del condominio.

ahhh bene,pero' la nostra intenzione e' di non aprire il c/c. Vorrei tenere una cassettina metallica e conservare il denaro quando lo rivevo ed emmettere, appunto, la ricevuta

×