Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Tina80

Recupero spese condominiali oltre i 6 mesi

Ciao!

Lo scorso anno l'amministratore di condominio ha indicato in bilancio che un condomino era moroso per € 300,00. So che gli è stato inviato un sollecito (anche da un legale), ma ad oggi (oltre i sei mesi dall'approvazione del bilancio) non è stato attivato il procedimento per ingiunzione.

Tra poco abbiamo l'assemblea condominiale per approvare il bilancio 2014 e vi sarà ancora la morosità.

Sarà possibile procedere per il recupero di tutto il credito? O gli € 300,00 dell'anno precedente non possiamo più recuperarli essendo decorsi i 6 mesi?

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao!

Lo scorso anno l'amministratore di condominio ha indicato in bilancio che un condomino era moroso per € 300,00. So che gli è stato inviato un sollecito (anche da un legale), ma ad oggi (oltre i sei mesi dall'approvazione del bilancio) non è stato attivato il procedimento per ingiunzione.

Tra poco abbiamo l'assemblea condominiale per approvare il bilancio 2014 e vi sarà ancora la morosità.

Sarà possibile procedere per il recupero di tutto il credito? O gli € 300,00 dell'anno precedente non possiamo più recuperarli essendo decorsi i 6 mesi?

Grazie!

Certo che si procede per tutto il credito non è che decorsi 6 mesi il credito viene prescritto.

Ti riporto l'art in merito: art 1129 comma IX Salvo che sia stato espressamente dispensato dall'assemblea, l'amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio nel quale il credito esigibile è compreso, anche ai sensi dell'articolo 63, primo comma, delle disposizioni per l'attuazione del presente codice.

 

Avete fatto bene a non procedere con ricorso di decreto ingiuntivo per un debito di soli € 300,00 in quanto per l'eventuale pregresso del debito avresti dovuto notificare un altro decreto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao!

Lo scorso anno l'amministratore di condominio ha indicato in bilancio che un condomino era moroso per € 300,00. So che gli è stato inviato un sollecito (anche da un legale), ma ad oggi (oltre i sei mesi dall'approvazione del bilancio) non è stato attivato il procedimento per ingiunzione.

Tra poco abbiamo l'assemblea condominiale per approvare il bilancio 2014 e vi sarà ancora la morosità.

Sarà possibile procedere per il recupero di tutto il credito? O gli € 300,00 dell'anno precedente non possiamo più recuperarli essendo decorsi i 6 mesi?

Grazie!

Si, stiamo freschi! Se fosse vero quanto da lei erroneamente asserito sai le feste da parte dei morosi! La prescrizione, eventuale, scatta dopo che sono trascorsi 5 anni, avete quindi ancora 4,5 anni circa per fare il decreto ingiuntivo, quello che può essere fatto è l'eventuale revoca dell'amministratore se questi non è in grado di emettere il decreto senza soldi in cassa necessari all'occorrenza, ma siete sicuri che il prossimo che verrà potrà ottenere in tempi relativamente brevi il pagamento dal povero moroso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Vi ringrazio.

Avevamo atteso di procedere stante l'esiguità del credito, ma se alla prossima assemblea il debito del moroso aumenta, credo che procederemo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao!

Lo scorso anno l'amministratore di condominio ha indicato in bilancio che un condomino era moroso per € 300,00. So che gli è stato inviato un sollecito (anche da un legale), ma ad oggi (oltre i sei mesi dall'approvazione del bilancio) non è stato attivato il procedimento per ingiunzione.

Tra poco abbiamo l'assemblea condominiale per approvare il bilancio 2014 e vi sarà ancora la morosità.

Sarà possibile procedere per il recupero di tutto il credito? O gli € 300,00 dell'anno precedente non possiamo più recuperarli essendo decorsi i 6 mesi?

Grazie!

La legge prevede la prescrizione quinquennale per la rate condominiali, ovvero per i pagamenti dovuti a scadenza. Qualunque richiesta di versamento della somma durante questo periodo, però, sospende la prescrizione, in quanto, come stabilisce l'art. 2943 del Codice civile "La prescrizione è interrotta da ogni atto che valga a costituire in mora il debitore". Quindi finchè le somme dovute e non pagate sono annualmente riportate in bilancio come morosità, di fatto la prescrizione non scatta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La legge prevede la prescrizione quinquennale per la rate condominiali, ovvero per i pagamenti dovuti a scadenza. Qualunque richiesta di versamento della somma durante questo periodo, però, sospende la prescrizione, in quanto, come stabilisce l'art. 2943 del Codice civile "La prescrizione è interrotta da ogni atto che valga a costituire in mora il debitore". Quindi finchè le somme dovute e non pagate sono annualmente riportate in bilancio come morosità, di fatto la prescrizione non scatta.

E' quel "ogni atto che valga a costituire in mora" che mi preoccupa. Non è che riportare semplicemente ad ogni consuntivo la cifra dell'anno precedente possa non essere ritenuto "idoneo"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo il mio parere qualsiasi attività dell'amministratore tesa al recupero del credito è idonea ad interrompere i tempi di prescrizione e farli ripartire da zero. Ad esempio, il bilancio annuale spedito per raccomandata e con l'evidenza del singolo debito condominiale è più che sufficiente a tal fine.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×