Vai al contenuto
Matteo-89

Recinzione giardino privato in condominio - trattandosi di nuova recinzione è necessaria almeno una comunicazione preventiva all'amministratore?

Nel nostro stabile, un condomino possiede un giardino di proprietà che, però, non ha mai recintato. Gira voce (l'amministratore non sa nulla ad oggi) che a brevissimo farà costruire una recinzione. Chiaramente nessuno sa con precisione dove ricadano effettivamente i confini e temo che, approfittando dell'incertezza, possa porre la rete oltre la sua proprietà. Una volta realizzata l'opera è difficile che i condomini vogliano adire le vie legali anche se venisse fuori un eventuale sconfinamento. E' necessario, quindi, agire prima.

In questi casi, trattandosi di nuova recinzione è necessaria almeno una comunicazione preventiva all'amministratore? Una volta ricevuta tale comunicazione, l'amministratore è obbligato a reperire tutta la documentazione necessaria ? E' possibile bloccare i lavori fino a che non si entra in possesso della planimetria del condominio? Come mi conviene procedere per tutelare la proprietà comune?

Grazie

Se qualcuno recinta la propria proprietà oltre il suo confine, chi ne ha l'interesse può fare opposizione chiedendo la visione dei reali confini con l'assistenza di un tecnico abilitato delle planimetrie registrate ai pubblici registri, catasto ecc ecc, e se questo realmente sconfina potrà intraprendere azione legale iniziando dalla mediazione, fatto salvo un accordo bonario.

Giusto prevenire piuttosto che curare.

Il vostro amministratore ha obbligo di "custodire" la proprietà comune...quindi farà bene a verificare fin dalla prima posa quanto avviene.

 

Se il lavoro sarà fatto in economia (senza impresa) allora dovrà essre ben attento...se ci sarà un professionista vi sarà anche una assunzione di responsabilità (ops...già...tante volte i professionisti lasicano a desiderare).

 

Non puoi di certo far bloccare i lavori su "presunzioni"...corri il rischio di dover pagare i danni qualora non via siano illeciti.

 

Giusto interessarsi...ma hai un amministratore cui hai conferito potere...e lo stesso diventa responsabile se omette la diligenza.

Se un condomino possiede un posto auto privato all'interno di un cortile condominiale, può mettere una recinzione ai confini della sua area di parcheggio?

Se un condomino possiede un posto auto privato all'interno di un cortile condominiale, può mettere una recinzione ai confini della sua area di parcheggio?
Se è sua proprietà esclusiva, si può farlo, senza sconfinare.
Se un condomino possiede un posto auto privato all'interno di un cortile condominiale, può mettere una recinzione ai confini della sua area di parcheggio?

 

Come detto da Tuxx deve essre privato...ovvero deve essere identificata tale proprietà nel Rogito d' acquisto.

Potrebbe essere semplicmente assegnato (come di solito avviene) da REgolamento...allora serve autorizzazione per delimitare con un divisorio/recinzione.

Occhio che recintare una area piccola (normale posto auto) rende di fatto poco pratico l' uso della stessa....corri il rischio di dover uscrie dal portellone posteriore.

No, non assegnato dal condominio, ma proprietà privata, con tanto di rogito e atto notarile...

Quindi sei libero di recintare senza bisogno di permessi...unica avvertenza verificare la funzionalità quando scendi dall' auto.

×