Vai al contenuto
Oslo_

Recesso libero

Salve,

 

Ho firmato un contratto di locazione 3+2 che prevede in un accordo integrativo il recesso per qualsiasi ragione del locatore e del conduttore, con una disdetta di 3 mesi per entrambi.

 

Questa clausola di recesso libero per le due parti è consentita dalla legge?

 

Grazie.

Oslo_ dice:

Salve,

 

Ho firmato un contratto di locazione 3+2 che prevede in un accordo integrativo il recesso per qualsiasi ragione del locatore e del conduttore, con una disdetta di 3 mesi per entrambi.

 

Questa clausola di recesso libero per le due parti è consentita dalla legge?

 

Grazie.

La risoluzione anticipata del contratto con regole più permissive rispetto a quanto previsto dalla Legge vale solo per il conduttore.

Sono validi i tre mesi in caso di recesso anticipato del conduttore per qualsiasi causa  ma non è valido il recesso anticipato da parte del locatore che non può recedere dal contratto fino alla scadenza dando disdetta almeno 6 mesi prima della scadenza del contratto.

 

Grazie per questa informazione.

 

In quale legge o sentenza giudiziaria si può trovare questa interpretazione?

Oslo_ dice:

Grazie per questa informazione.

 

In quale legge o sentenza giudiziaria si può trovare questa interpretazione?

La Legge che disciplina le locazioni degli immobili ad uso abitativo è la n. 431/1998 che trovi integralmente al link qui di seguito:

https://www.camera.it/parlam/leggi/98431l.htm

 

Grazie, ma questa legge non preclude chiaramente regole più permissive per la risoluzione anticipata del proprietario. C'è qualche decisione giudiziaria su questo argomento?

Le leggi non vengono fatte dalle Corti di giustizia, ma dal legislatore.

Non basta guardare due o tre sentenze, che riguardano sempre e solo il caso concreto e quindi possono avere quel lieve carattere difforme dal caso tuo, che fa cambiare del tutto la decisione.

Si deve leggere dottrina in merito.

Nessuna norma  prevede che il locatore possa recedere, pertanto il fare una scrittura che lo prevede significa andare contra legem,  non è quindi una "maggiore permessività"  perchè la legge non lo permette affatto il recesso.

 

Nel caso del conduttore lo permette invece e allora prevedere 3 mesi invece di 6 si puo' fare, perchè di base c'è una legge che permette il recesso.  Nel caso del proprietario la legge non lo permette affatto, quindi la scrittura che lo prevedesse avrebbe un punto nulla per contrarietà alla legge.

 

Solo l'art. 1612 del c.c. stabilisce una possibilità di recesso del locatore ma specificatamente si applica in via residuale solo a locazioni non disciplinate dalla legge L. 27 luglio 1978, n. 392

 

Cio' quindi conferma che nel caso di applicazione della legge 392/78 il locatore non puo' recedere anticipatamente (altrimenti la legge lo avrebbe espressamente previsto)

×